Quelli che impiegano male il loro tempo sono i primi a lamentarsi che passi troppo in fretta. Jean de La Bruyère

> Home > Eventi a Milano del 04-07-2016 > Musica e Spettacoli > Milano Food Remix

Milano Food Remix

Milano Food Remix

 

 

Nel programma di All we need is love | 2, 3 e 4 luglio, la tre giorni dedicata alle culture, spazio alla contaminazione in cucina, con una giornata (4 luglio) dedicata alle nuove influenze gastronomiche in una società multiculturale, con 6 cuochi dal mondo, tanti ospiti, buona musica e i documentari di ZaLab.

⬇ Qui il programma del 4 luglio 2016 ⬇

Trittico video per gesti, voce e terra rossa, installazione di Studio Azzurro
in collaborazione con Associazione Moomendama
_________________________________________________________
esposizione delle illustrazioni realizzate da Gianluca Biscalchin
_________________________________________________________
dalle ore 19.30
proiezione di “MiniExpo”, “Capo nero, capo bianco” e il trailer di “Il sangue verde” di ZaLab (in loop per tutta la serata)
_________________________________________________________
ore 19.30
preparazione e degustazione di piatti cucinati da 6 cuochi dal mondo
in collaborazione con Postrivoro e badeggs (e Food Genius Academy, Bologna)
_________________________________________________________
ore 19.30
dj set funky, jazz, afro beat rigorosamente su vinile a cura di Dj Afreak
_________________________________________________________
Ecco i e le sei chef che guideranno il pubblico nel giro del mondo in 6 piatti:
Yoji Tokuyoshi
Importante rappresentante dell’incontro tra tradizione gastronomica asiatica e italiana. Dopo l’importantissima esperienza nella brigata di Massimo Bottura all’Osteria Francescana di Modena, che nei nove anni di sua permanenza ha guadagnato la seconda e poi la terza stella Michelin fino ad arrivare ad essere il terzo miglior ristorante al mondo secondo la Guida San Pellegrino.
Yoji per la serata di Milano Food Remix proporrà uno speciale “risotto cacio pepe su osso buco”, realizzato con riso shinno suke, proveniente dalla regione di Nigata con cui si prepara anche il sakè e il sushi.

Victoire Bouna Gouloubi
Preziosa testimone del “metissage” in cucina, la chef congolese, cucinerà i suoi speciali “paccheri in punta nera”, ripieni di platano, pancetta fumée essiccata, con battuta di gamberi al cocco, adagiati su una crema di patate al curry con germogli di sakura, arachidi tostate e uova di lompo. Un piatto che, come racconta Victorie, è “un matrimonio di ingredienti e profumi tra il Congo e l’Italia: punta nera è la mia città, Pointe Noire. Qui sono cresciuta con il profumo del mare e il sale nei capelli; e qui il platano e i gamberi sono piatti fissi, anche a colazione”. Da marzo 2014 ha aperto il suo ristorante “Victoire”

Naby Eco Camara
Nato in Guinea e successivamente trasferitosi in Senegal, suonatore di balafon, cantante e cuoco con diverse esperienze internazionali, Naby è in Italia dal 2004. Ispirato dalla fusione tra modernità e tradizione, Naby propone un piatto tipico dell’Africa Occidentale, il mafè.
Racconta Naby: “La contaminazione nasce dalla trasposizione e dall'esportazione. Nel corso degli anni, noi migranti abbiamo modificato il nostro modo di vivere, lo abbiamo adattato al paese ospitante, mescolando gli ingredienti e rendendo il tutto più delicato. I nostri bambini italiani conoscono questo modo di combinare insieme gli ingredienti, con meno olio di palma e più olio di oliva, ma credo che ormai sia diventato un piacevole riso condito, non ancora risotto, ma molto italiano”

Mahmoud El Abed
libanese, che cucinerà una speciale kobba alla bolognese, un tipico piatto medio orientale a cui Mahmoud ha scelto di cambiare la farcitura, inserendo una componente “emiliana”: un ripieno di tortellini bolognesi, ricotta, melanzane, basilico e aglio.

LuLu, Xue Pei e Hui Jing
tre giovani designer e cuoche cinesi dal Politecnico di Milano che cucineranno live ravioli cinesi/italiani. Tutte e tre sono anche le conduttrici del workshop “Cina – Italia: bilaterale di ravioli” dedicato al mix tra il raviolo cinese e quello italiano che si terrà, a ingresso libero, sabato 2 luglio. more info workshop@maremilano.org

Adelina Xhindi
dall’Albania con passione: " il mio piatto sono i peperoni ripieni al formaggio, ricetta fresca e estiva che fa parte della cucina tradizionale albanese" .
_________________________________________________________
a cura di:
Don Pasta e Mare culturale urbano

in collaborazione con:
Contaminafro - Identità in Evoluzione, Studio Azzurro, Mo 'O Me Ndama, Creative Industries Lab - Politecnico di Milano, badeggs, Postrivoro

con il sostegno di:
L'Acino

maggiori info su maremilano.org

Dati Aggiornati al: 30-06-2016 14:08:32

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Lunedì 04-07-2016 alle 19:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Mare culturale urbano

Indirizzo: via Giuseppe Gabetti 15 Milano

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento