Esiste un solo bene, la conoscenza, e un solo male, l'ignoranza. Socrate

> Home > Eventi a Milano del 11-07-2016 > Musica e Spettacoli > La Moda e la Morte - 11 e 12 luglio ore 20:30 -...

La Moda e la Morte - 11 e 12 luglio ore 20:30 - Teatro ELFO

La Moda e la Morte - 11 e 12 luglio ore 20:30 - Teatro ELFO

 

 

11 - 12 LUGLIO ore 20:30
TEATRO ELFO PUCCINI - UN'ESTATE ALL'ELFO

LA MODA E LA MORTE
di Magdalena Barile
Regia: Aldo Cassano
Con: Benedetta Cesqui, Natascia Curci, Fabrizio Lombardo, Matthieu Pastore
Assistente regia e suoni: Antonio Spitaleri
Scene: Valentina Tescari
Costumi: Lucia Lapolla
Luci: Beppe Sordi
Organizzazione: Vanessa Radrizzani
Coproduzione Animanera / CRT Milano
NEXT Laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo – REGIONE LOMBARDIA e FONDAZIONE CARIPLO

La Moda e la Morte sono sorelle, condividono un appartamento e governano il mondo. La Storia è una bambina capricciosa che gioca alla guerra e non vuole studiare. Battaglie, attentati, rivoluzioni entrano dal soggiorno di casa come apparizioni e non lasciano tracce sul tappeto fino a quando un uomo bello e fiero, un eroe o forse un terrorista, irrompe nella vita delle tre portando ardore e scompiglio...
La Moda e la Morte è una commedia nera sulla percezione sempre più confusa che abbiamo della Grande Storia e su come l’immaginario individuale dell'era digitale stia prendendo il sopravvento sui fatti.



WWW.DELTEATRO.IT – RENATO PALAZZI
[…] il regista Aldo Cassano mostra una chiara cifra espressiva, tutta giocata su un grottesco esasperato: la scena è un visionario bric-a-brac di oggetti kitsch, teste mozze, bambolotti. L’interpretazione ruota intorno alla scelta di affidare il ruolo della Storia a un attore en travesti, l’esuberante Matthieu Pastore, che tratteggia un’oscena bambinaccia in tutù. Ma molto caratterizzata è anche la recitazione delle due lugubri sorelle: più spigliata, più lieve, come richiesto dalla parte, Natascia Curci nei panni della Moda, più fuori misura Benedetta Cesqui in quelli della Morte, mentre Fabrizio Lombardo è lo stralunato figlio del fanatismo politico.

WWW.PUNTOELINEAMAGAZINE.IT – CLAUDIO ELLI
[…] Lo spettacolo, primo nella nuova stagione della rassegna Nuove storie, dedicata ai gruppi indipendenti ed emergenti, diverte con la sua ironia amara e nel contempo induce lo spettatore ad affrontare l’inconsistenza di un mondo senza più esprit vitale. L’ottimo cast riesce a trasferire con gag comiche, non scevre di riferimenti sulla seduzione, l’urlo di un’asociale cecità che può trasformarsi in anelito di speranza solo nella consapevolezza. Imperdibile.

WWW.RECENSITO.NET – ADELE LABBATE
Uno spettacolo interessante, una perfetta metafora della Babele della società odierna, una lucida analisi sociologica sullo stato confusionale dell’individuo, vittima del progresso, che non ha portato allo sviluppo ma ad un contesto in cui la tecnologia ha il sopravvento sui fatti. Brave ed intense le due interpreti femminili Benedetta Cesqui e Natascia Curci. In generale uno spettacolo che lancia al pubblico molti spunti di riflessione su un sistema in cui tutti ci sentiamo naufraghi perché il sistema stesso ci impone di cancellare la Storia.

LA REPUBBLICA – SARA CHIAPPORI
Nell'operetta morale Dialogo della Moda e della Morte, Giacomo Leopardi le immagina sorelle […] Magdalena Barile, autrice attenta a captare lo spirito del tempo, è partita da qui per La Moda e la Morte, traslando nel gioco drammaturgico l'impianto illuminista dell'operetta e la personificazione delle due entità astratte del titolo. Nello spettacolo diretto da Aldo Cassano per gli Animanera, sono Benedetta Cesqui e Natascia Curci che si annoiano nel loro salottino di fronzoli e reperti bric-à-brac, costrette ad accudire Storia (Matthieu Pastore in divertente en travesti), la nipote capricciosa e ignorante che allo studio preferisce la guerra e il fascino di Gavrilo Princip (Fabrizio Lombardo).

WWW.CULTWEEK.COM – JACOPO ZERBO
lo spettacolo riesce perfettamente nell’obiettivo di farci tremare le vene e i polsi al pensiero che la Morte, la paura più grande che ha dominato da sempre la vita dell’uomo, sia già stata rimpiazzata dalla sua sorella cattiva, la Non – Vita, e che gli Asburgo a cui oggi dovremmo ribellarci, a costo della vita, siano la mancanza di memoria e l’immobilità del tempo, per cui non serve più morire, perché si nasce già morti.

WWW.THEDUMMYSTALES.COM – FRANCESCA INTERLENGHI
Tratto dall’operetta morale di Giacomo Leopardi “Dialogo della Moda e della Morte” del 1824, nella riscrittura della bravissima e giovanissima drammaturga Magdalena Barile la pièce supera l’impronta tipica del dialogo illuminista costruito sulla personificazione di due entità astratte. E ci restituisce una commedia dai tratti noir, profonda, intelligente, ironica, condotta in maniera impeccabile dal regista Aldo Cassano, che racconta della percezione sempre più confusa che abbiamo della Grande Storia e di come l’immaginario individuale tenda a prendere il sopravvento sui fatti reali specie in un’epoca, quella attuale, così digitale e mediatica.


TEATRO ELFO PUCCINI
Corso Buenos Aires 33, Milano
tel. 02.00660606, biglietteria@elfo.org
Acquisti online su www.elfo.org - www.vivaticket.it
http://www.elfo.org/stagioni/20152016/estate/lamodaelamorte.html

Dati Aggiornati al: 10-07-2016 00:08:21

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 20:30 dal 11-07-2016 al 12-07-2016
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

nei seguenti giorni : Lun - Mar -

Dove: Teatro Elfo Puccini

Indirizzo: Corso Buenos Aires Milano

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento