...per rimanere sempre informati su cosa accade attorno a noi...

> Home > Eventi a Milano del 07-01-2014 > Food & Drink > Aperitivo Benefit per il Collettivo Riscossa...

Aperitivo Benefit per il Collettivo Riscossa Catanzaro + 17 gennaio: nessuno spazio di agibilitÓ per i fascisti in UniversitÓ! Impediamo la conferenza del Gruppo Alpha!

Aperitivo Benefit per il Collettivo Riscossa Catanzaro + 17 gennaio: nessuno spazio di agibilitÓ per i fascisti in UniversitÓ! Impediamo la conferenza del Gruppo Alpha!

 

 

Il 2 dicembre 2013 Ŕ iniziato un processo a carico di cinque compagni del collettivo Riscossa di Catanzaro per dei fatti risalenti al 30 ottobre 2010. In tale data, il collettivo Riscossa organizz˛ la presentazione di una rivista di contro-informazione nella propria sede. Al termine dell'iniziativa politica, mentre si preparava per la cena sociale, alcuni fascisti assaltarono la sede del collettivo e tentarono invano di entrarvi. Dopo essere stati messi in fuga dai compagni, i fascisti tornarono in numero maggiore per perpetrare una seconda aggressione, accoltellando un compagno con due fendenti alla schiena.

Subito dopo l'aggressione si assistette al solito copione della polizia che, col falso intento di fare chiarezza sui fatti, tent˛ di ribaltare la situazione: chi and˛ a trovare il compagno in ospedale venne identificato, vi furono interrogatori negli uffici della DIGOS, perquisizioni della sede e una denuncia per detenzione di arma bianca (cioŔ una piccola falce esposta nella biblioteca autogestita del collettivo).
Nei giorni successivi fu la macchina mediatica ad entrare in azione: dall'aggressione di stampo fascista si pass˛ alla " rissa tra bande" e agli " opposti estremismi" .


Come se non bastasse aggressioni, minacce e atti intimidatori continuarono nel tempo.

I compagni che allora difesero la loro iniziativa e la loro sede sono oggi imputati dei reati di concorso in rissa e lesioni gravissime e plurime, rischiando fino a 16 anni di carcere.
Il nostro intento Ŕ quello di non lasciare isolato chi lotta ogni giorno e ridare una giusta lettura dei fatti. L'aggressione ai danni dei compagni di Catanzaro infatti, non Ŕ stata dovuta al caso: i compagni del Riscossa erano attivamente impegnati nelle lotte studentesche, in quelle per la difesa del territorio e a fianco dei lavoratori, cosa che dava dell' evidente fastidio al monopolio delle organizzazioni fasciste presenti in cittÓ e ai poteri forti locali a loro affiliati.

Essere antifascisti significa innanzitutto avere la consapevolezza che fascismo e nazismo si sono storicamente determinati per contrastare le lotte che avanzavano rivendicazioni di classe, in modo tale da assecondare gli interessi del sistema socio-economico vigente che si Ŕ cosý preservato dalle spinte di emancipazione delle classi sociali subalterne. Fedeli conservatori del capitalismo, pronti ad attaccare il movimento dei lavoratori portando avanti istanze reazionarie, da sempre giocano sul concetto di nazionalitÓ per definire lo sfruttamento, quando sempre pi¨ ci accorgiamo quanto lo scontro sia tra lavoratori che pagano la crisi e imprenditori che mirano ad accrescere i loro profitti, e questo in ogni paese. Essere antifascista e rivendicarsi il diritto di non lasciare nessuno spazio a retoriche e politiche fasciste significa dunque combattere un modello socio-economico basato su diseguaglianze e sfruttamento.


Dal canto nostro, come studenti, abbiamo giÓ avuto a che fare con chi propone politiche fasciste: nei loro programmi dichiarano che vorrebbero pi¨ connessioni tra universitÓ e aziende andando perci˛ a legittimare il processo di aziendalizzazione dell'universitÓ, giÓ drammaticamente contaminata da logiche estranee al sapere critico, sempre pi¨ assoggettata al profitto e riservata a pochi.



Dobbiamo a tutti i costi fare in modo che nei luoghi dove pi¨ si palesano le contraddizioni del sistema economico non si formino vuoti di contenuti e riflessioni, vuoti che il fascismo sa opportunamente colmare in senso reazionario.

Vogliamo dunque ricordare a tutti e tutte che il 17 Gennaio un'organizzazione neofascista (Gruppo Alpha) terrÓ in Festa del Perdono una conferenza. In tempi di crisi, retoriche populiste e reazionarie rischiano di trovare nuova linfa vitale: questi gruppi infatti, cercano di nascondere le reali cause che stanno alla base della crisi economica e delle politiche lacrime e sangue emanate dai vari governi cercando di incanalare la rabbia di chi Ŕ affamato verso derive nazionaliste e xenofobe. Abbiamo pi¨ volte argomentato come la crisi sia una diretta conseguenza dell'attuale sistema economico di produzione capitalistico e come non vi sia alcuna uscita dalla crisi che non sia una fuoriuscita dal capitalismo (altro che euro si, euro no!).
Consapevoli che la solidarietÓ sia un'arma, pensiamo che non ci sia miglior modo di portare solidarietÓ ai compagni sotto processo che andare tutti ad impedire questo ritrovo neofascista in universitÓ!


APPUNTAMENTI
7 gennaio: Giornata Antifascista! ore 16 banchetto di contro-informazione + apEritivo benefit per le spese legali del collettivo Riscossa Catanzaro @ Cortile di Scienze Politiche, Via Conservatorio,7.




13 gennaio: ore 14 assemblea pubblica Fuori i fascisti dall'universitÓ! @ Spazio Occupato Scienze Politiche, Via Conservatorio,7.




17 gennaio: Nessuno spazio di agibilitÓ per i fascisti in UniversitÓ! Impediamo la conferenza del Gruppo Alpha!

Assemblea Scienze Politiche - Milano

scienzepolitichemilano@inventati.org

(l'assemblea si ritrova tutti i lunedý e mercoledý alle 14.00 presso lo Spazio Occupato di Scienze Politiche)

Dati Aggiornati al: 04-01-2014 20:33:25

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Food & Drink

Quando: Alle 16:00 dal 07-01-2014 al 17-01-2014
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

nei seguenti giorni : Lun - Mar - Mer - Gio - Ven - Sab - Dom

Dove: UniversitÓ degli studi di Milano, FacoltÓ di scienze politiche

Indirizzo: Via Conservatorio, 7 Milano

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento