Quelli che impiegano male il loro tempo sono i primi a lamentarsi che passi troppo in fretta. Jean de La Bruyère

> Home > Eventi a Milano del 11-03-2014 > Musica e Spettacoli > Beethoven con il Quartetto di Cremona, dai...

Beethoven con il Quartetto di Cremona, dai Quartetti op.18 alla " Grande Fuga" !

Beethoven con il Quartetto di Cremona, dai Quartetti op.18 alla " Grande Fuga" !

 

 

QUARTETTO DI CREMONA
Esecuzione integrale dei Quartetti per archi di Beethoven - quinta parte
Quartetto n. 1 in fa maggiore op. 18 n. 1
Grande Fuga in si bemolle maggiore op. 133
Quartetto n. 2 in sol maggiore op. 18 n. 2

Anche il Quartetto di Cremona si avvia a concludere la propria rassegna dei Quartetti di Beethoven, ma prima di terminare l'integrale con i due grandi lavori dell'op. 130 e 132 apre per così dire una parentesi molto suggestiva. L'idea di mettere a confronto in ciascun concerto il primo e l'ultimo stile di Beethoven viene portata alle estreme conseguenze, scegliendo di tendere al massimo l'arco del linguaggio per quartetto d'archi della sua produzione. I due primi Quartetti dell'op. 18, anche se in realtà non i più antichi in ordine di composizione, formano la cornice per inquadrare il lavoro strumentale più audace e sconvolgente di Beethoven, la Grosse Fuge op. 133. Scritta in origine come movimento finale del Quartetto op. 130, Beethoven si convinse a pubblicare la Fuga in forma autonoma, componendo un nuovo finale. Se sia meglio ascoltare questo colossale e avveniristico omaggio al linguaggio del contrappunto nella versione originale o in quella separata, è da anni un dibattito aperto. Ma l'accostamento proposto dal Quartetto di Cremona in questo concerto è senza dubbio molto originale e allo stesso tempo significativo, per cogliere appieno la portata dantesca della ricerca musicale di Beethoven.

Biglietti € 25, ridotto € 20 - giovani under 26: € 5

Il sesto e ultimo concerto dell'integrale dei quartetti per archi di Beethoven si terrà il 15 aprile prossimo (Quartetti op. 130 e 132).

QUARTETTO DI CREMONA
Cristiano Gualco violino - Paolo Andreoli violino
Simone Gramaglia viola - Giovanni Scaglione violoncello

Il Quartetto di Cremona nasce nel 2000 presso l'Accademia Stauffer di Cremona. Si perfeziona con Piero Farulli del Quartetto Italiano e con Hatto Beyerle dell'Alban Berg Quartett, affermandosi in breve come una delle realtà cameristiche più interessanti sulla scena internazionale.
Viene invitato ad esibirsi regolarmente nei principali festival e rassegne di tutto il mondo in Europa, Sudamerica, Australia e Stati Uniti: Beethovenhaus e Beethovenfest di Bonn, Bozar di Bruxelles, Festival di Turku, Kammermusik Gemeinde di Hannover, Konzerthaus di Berlino, Wigmore Hall di Londra, Perth Festival in Australia sono tra i palcoscenici calcati dal quartetto.
Dal 2010 è " Quartetto in residence" della nostra Società con un progetto di concerti e di collaborazione che culmina nella stagione in corso con gli ultimi tre concerti dell'integrale dei Quartetti di Beethoven in occasione dei 150 anni.
La stampa specializzata internazionale lo considera l'erede del Quartetto Italiano sottolineandone le qualità artistiche ed interpretative ed emittenti radiotelevisive di tutto il mondo (quali RAI, WDR, BBC, VRT, SDR, ABC) trasmettono regolarmente i loro concerti con un repertorio che spazia dalle prime opere di Haydn alla musica contemporanea.
Rilevante è l'attività didattica svolta dal Quartetto in tutta Europa. Dall'autunno 2011 sono anche titolari della cattedra di Quartetto presso l'Accademia Walter Stauffer di Cremona.
In campo discografico, nel 2011 è uscito per Decca l'integrale dei Quartetti di Fabio Vacchi; nel settembre 2012, distribuito dalla Naxos, un CD dedicato ai compositori italiani dal titolo " Italian Journey" . È in corso l'incisione dell'integrale dei Quartetti di Beethoven per la casa discografica tedesca Audite; i primi due volumi, pubblicati nel 2013 hanno ottenuto importanti riconoscimenti dalla stampa internazionale: 5 stelle da Strad e BBC Magazine, Disco Star del mese di giugno da Fono Forum. Il Quartetto di Cremona è stato scelto come testimonial per il progetto " Friends of Stradivari" .
Cristiano Gualco suona un violino Nicola Amati del 1640, Paolo Andreoli un violino P.A. Testore del 1750 ca. affidatogli dalla Fondazione Kulturfonds Peter E. Eckes, Simone Gramaglia una viola A. Poggi del 1952, Giovanni Scaglione un violoncello Capicchioni pater et filius del 1975.

Il Quartetto è stato ospite della nostra Società nel 2008, 2010, 2011 (8 febbraio con Alessandro Carbonare al clarinetto e 22 febbraio) e due volte nel 2012 (da solo e con Andrea Lucchesini) e 3 volte nella stagione 2012/2013 per i primi tre concerti dell'esecuzione integrale dei Quartetti di Beethoven.

Dati Aggiornati al: 07-03-2014 09:33:12

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Martedì 11-03-2014 alle 20:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Conservatorio G.Verdi

Indirizzo: -- Milano

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento

 

ALTRI EVENTI DI OGGI A MILANO