Nulla fa sospettare tanto un uomo quanto il saper poco. Francis Bacon

> Home > Eventi a Milano del 15-05-2014 > Musica e Spettacoli > ESPERIMENTI PER UN REQUIEM (#1) Terribilis est...

ESPERIMENTI PER UN REQUIEM (#1) Terribilis est locus iste

ESPERIMENTI PER UN REQUIEM (#1) Terribilis est locus iste

 

 

uno spettacolo di Codice Ivan
nella versione di Luca Camilletti
con Anna Destefanis, Benno Steinegger, Leonardo Mazzi
scene e regia Luca Camilletti

produzione Codice Ivan co-produzione Centrale Fies (Dro) con il sostegno di Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige, Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, il Vivavio del Malcantone (Firenze)Contemporanea Festival (Prato) residenze Centrale Fies (Dro), il Vivaio del Malcantone (Firenze) SpazioK - Kinkaleri (Prato), Angelo Mai Altrove Occupato (Roma), Il Moderno (Agliana, Pistoia) grazie a Federico Fiore, Francesca Lenzi, Giulia Pastore, Nub Project Space (Prato), Private Culture, Simona Bonacina.

-

Parlare della morte e della vita, tentare di interrogarsi sul rapporto tra vita e morte partendo dal Requiem di Mozart. Tentare di scrivere scenicamente un requiem contemporaneo.
Durante il percorso di allestimento dello spettacolo MUORI, abbiamo provato a fare questo rendendoci conto, alla fine del percorso, del continuo ed inevitabile fallimento del percorso stesso. Da questa presa di coscienza nasce un nuovo progetto: Esperimenti per un Requiem. Per uscire da uno stallo ci sottraiamo parzialmente alla nostra stessa individualità e decidiamo di affidarci ad altri artisti disposti a correre con noi il rischio di un nuovo tentativo. Terribilis est locus iste è il primo esperimento, nella versione di Luca Camilletti .


L'eccezione è la colonna vertebrale della regola, è unità e utopia, è sermone contro le gerarchie, è strumento di resistenza, è desiderio di pulizia, è spazzatura.
Una via di fuga, una palude di tenere cose ilari e rivoltose, tossiche e malvagie, che si alimenta della scena come luogo scartato dalle profezie del narrabile e del pronunciabile. Un salto nell'ignoto reale. " Questo luogo incute rispetto" perché è l'apolidia che riguarda ciascun essere nato, con il nome di altare o di cimitero a seconda dei giorni. Ci giriamo sempre tutti attorno: che cos'è? La vita o la morte? Dipende dai giorni.
Le varie sezioni che di solito compongono la messa da requiem sono presenti nello spettacolo in forma anonima e subiscono un trattamento di libertà compositiva che si fa dinamica di una grammatica parallela: terribilis cioè degno di rispetto, locus cioè morte e vita. Il materiale presente nello spettacolo Muori di Codice Ivan si diffonde per spore che nella loro parcellizzazione e disintegrazione arrivano fino a qui, dove sono accolte da un assetto originale in una scena che si fa dispositivo abitato dalle conseguenze di una presunta autorialità che reinterpreta l'incarico ricevuto.
[Luca Camilletti]

-

who | Codice Ivan Nasce nel 2008 dall'incontro di Anna Destefanis, Leonardo Mazzi e Benno Steinegger. Da subito il lavoro del gruppo si orienta principalmente verso le arti performative/teatrali ma avviando anche un percorso di ricerca rivolto all'utilizzo di formati diversi, come installazioni, video e mostre.

who | Luca Camilletti Lavora nel campo delle arti sceniche, con estensione alla musica, alla fotografia e alle lingue, sviluppando percorsi di ricerca che coinvolgono una visione eterogenea e uno sguardo analitico nei progetti di creazione. È autore dei propri spettacoli (Il poter del sangue dell'eroe, per esempio Giacomo Matteotti, Autoservice, Oratoria dinamica per Girolamo Savonarola, Caligola a Roma, Essere all'oscuro di tutto), curatore di progetti (Dentro!, FAF Florence Art Factory), docente di percorsi formativi sulla scena (Laboratorio Nove, Il Moderno, Armunia), attore in opere di Rodrigo García e Zapruder Filmmakersgroup. Dal 1995 al 2007 è stato membro fondatore del gruppo Kinkaleri del quale firma collettivamente tutte le opere prodotte in quegli anni.

awards | Codice Ivan Nel 2009 Codice Ivan produce lo spettacolo Pink, Me & The Roses, con cui vince Premio Scenario. Nel 2010 inizia la produzione del secondo spettacolo teatrale, GMGS_What the Hell is Happiness che debutta a Drodesera 2011 e viene poi presentato in Italia, Europa (Germania, Svizzera, Francia) e Cina (Pechino, Canton). Nel 2011 con il progetto SCORE la compagnia vince il TransartPrize promosso da TRANSART, MUSEION e SÜDTIROLER KÜNSTLERBUND. A seguito del progetto l'opera multimediale SCORE//Please try the impossible entra a far parte della collezione di Museion (Bolzano). Nel 2012-2013 l'indagine della felicità portata avanti con GMGS diventa un progetto di arte pubblica: The City of Happiness. Nel 2012 Codice Ivan finalizza il progetto Tank Tank - progetto per una azione urbana collettiva. Un'azione urbana intorno alle tematiche della rivolta partendo dall'immagine del giovane di piazza Tienanmen. A Drodesera 2013 presenta il terzo spettacolo teatrale MUORI / liberamente ispirato al Requiem di Mozart.
Attualmente la struttura del gruppo ha preso una forma ancora più fluida, in cui il collettivo si apre continuamente a nuove autonomie e autorialità: i componenti lavorano a progetti sia singoli che collettivi, portando comunque avanti una linea di ricerca comune e condivisa. Sono frutto di questo nuovo percorso la performance The Casting, prodotta per ZoomFestival (Firenze), il progetto video in bilico tra docu-film e video-arte ispirato a Petrolio di P.P.Pasolini e il progetto Esperimenti per un Requiem.


-

Codice Ivan fa parte del progetto Fies Factory/Codice Ivan is part of the Fies Factory project

Dati Aggiornati al: 15-05-2014 08:31:47

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 21:00 dal 15-05-2014 al 19-05-2014
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

nei seguenti giorni : Lun - Gio - Ven - Sab - Dom

Dove: Teatro Litta

Indirizzo: Corso Magenta 24 Milano

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento