WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Il tempo è come un fiocco di neve, scompare mentre cerchiamo di decidere cosa farne. Romano Battaglia

> Home > Eventi a Napoli del 15-02-2018 > Musica e Spettacoli > Vassilissa e la babaracca

Vassilissa e la babaracca

Vassilissa e la babaracca

 

 

Vassilissa e la babaracca Compagnia Kuziba di Ruvo di Puglia (Bari) con Bruno Soriato e Annabella Tedone | | regia e costumi Raffaella Giancipoli | disegno luci Tea Primiterra | scene Bruno Soriato | musiche originali Mirko Lodedo e Francesco Bellanova - Casarmonica Edizioni | tecnico di scena Angelo Piccinni | cura della produzione Annabella Tedone con il sostegno di Explorer/Spazio PolArtis, Res Extensa, Sistema Garibaldi, Armamaxa Residenza Teatrale, Teatro delle Condizioni Avverse si ringrazia Compagnia Burambò e Senza Piume Teatro Tecnica utilizzata: teatro d’attore Durata: 55 minuti Età consigliata: dalla seconda scuola primaria alla secondaria di primo grado Vassilissa è una bambina abituata a dire sempre sì, solo sì, sì mamma, si papà, sì a tutti pur di essere amata. È una bambina brava e ubbidiente, la figlia perfetta che qualunque genitore vorrebbe: non si oppone, non protesta, non fa nulla di diverso da quello che gli viene chiesto. Vassilissa si prende cura degli adulti come se l'adulta fosse lei, a tal punto che quando la mamma muore è lei a rassicurare il padre accettando che si risposi. Poco prima di morire, la mamma dona a Vassilissa una bambolina alla quale chiedere aiuto in caso di difficoltà. Difficoltà che non esitano a presentarsi quando entra nella nuova casa: non appena il padre parte per un lungo viaggio d'affari, la nuova moglie rivela presto il suo cuore di matrigna e costringe Vassilissa ai lavori più umili e faticosi. Esasperata dalla piccola adulta che si ritrova in casa, la matrigna la manda con l'inganno nel bosco a cercare il fuoco dalla Baba Jaga, certa che non farà più ritorno. L'unica ad avere il fuoco sempre acceso è la terribile strega che vive arroccata nella Babaracca, la casa selvaggia con occhi di fuoco con la quale riduce i bambini in polpette. La Baba Jaga invece tiene Vassilissa con sé promettendole il fuoco se riuscirà a superare delle prove impossibili. Grazie all'aiuto della bambolina e alla vicinanza con questa strega da cui tutti fuggono, Vassilissa scopre che non è poi così terribile dire ciò che si pensa per davvero, correndo il rischio di non essere accettati; scopre che il sì ha senso perché c'è il no, che si può essere amati anche quando non si è d'accordo. Bruno Soriato e Annabella Tedone diretti da Raffaella Giancipoli per Kuziba teatro, con il fondamentale apporto del disegno luci di Tea Primiterra, delle scene dello stesso Soriato e delle musiche originali di Mirko Lodedo e Francesco Bellanova ci raccontano ancora una volta, ed in modo esemplare, la famosa storia di Vassilissa. Figurativamente splendida questa versione della fiaba russa (molto bravo Soriato che si è ispirato chiaramente al mondo di Hieronymus Bosch) che sa creare atmosfere di paura e speranza con pochissimi tratti dove le musiche di Mirko Lodedo e Francesco Bellanova sono fondamentali per catturare l'emozione dei bambini e dove finalmente un'attrice, Annabella Tedone, è una bambina e non fa finta di esserlo. A nostro avviso aggiungeremmo un pizzico di ritualità in più al dono magico della bambola che è posta forse un poco in sordina. Ma finalmente uno spettacolo dove una generazione di artisti conferma la possibilità che il teatro ragazzi possa avere un futuro. MARIO BIANCHI - Eolo Spettacolo inserito nel progetto Didattica della Visione, incontri di formazione per docenti, gratuiti e riconosciuti dal MIUR che rilascerà attestato di partecipazione: venerdì 9 febbraio ore 16.30/20.30 incontro pre - visione mercoledì 21 febbraio ore 16.30/20.30 incontro post - visione YOUNG TEATRO PER LA SCUOLA 2017/2018 posto unico € 7 abbonamento a 3 spettacoli € 18 o prenotazione obbligatoria o verificare telefonicamente la disponibilità e opzionare i posti d’interesse o la prenotazione dovrà avvenire entro i 7 giorni successivi alla richiesta telefonica, inviando modulo di prenotazione via fax o mail o la prenotazione sarà e effettiva solo al ricevimento del modulo di prenotazione compilato in ogni sua parte o modulo di prenotazione scaricabile dal sito o da richiedere via mail TEATRO DEI PICCOLI viale Usodimare o via Terracina, 197 (Mostra d’Oltremare) Napoli come arrivare > tangenziale uscita Fuorigrotta o Agnano > MM linea 2 fermata Campi Flegrei o Cavalleggeri Aosta | cumana fermata Edenlandia-Zoo informazioni e prenotazioni Casa del Contemporaneo/le Nuvole info@lenuvole.com | 081 2395653 - feriali 9 |17 – gli uffici sono chiusi il sabato, la domenica e i festivi

Dati Aggiornati al: 02-01-2018 15:52:53

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 09:30 dal 15-02-2018 al 16-02-2018
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Teatro dei Piccoli

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento

 

ALTRI EVENTI DI OGGI A NAPOLI