WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Quelli che impiegano male il loro tempo sono i primi a lamentarsi che passi troppo in fretta. Jean de La Bruyère

> Home > Eventi a Napoli del 23-01-2018 > Mostre e Cultura > Akira di Katsuhiro Ōtomo

Akira di Katsuhiro Ōtomo

Akira di Katsuhiro Ōtomo

 

 

Nella storia dell’animazione esiste uno spartiacque: un pre e un post Akira. Cult che ha segnato i tempi, Akira ha schiuso ai manga e agli anime le porte dell’Occidente, travolgendolo con lo tsunami del suo immaginario disturbante e a sé stante. E inedito. Per l’epoca, Akira fu qualcosa di completamente diverso. E lo è ancora. Frutto della mente geniale di Otomo, autore del manga sul quale è basato, questo colossal dalla lavorazione leggendaria ha richiesto lo sforzo di cinque case di produzione, costringendo un esercito di animatori ad alternarsi in turni ininterrotti diurni e notturni. Pervaso da un greco fatalismo ineffabile, contro il quale vede scontrarsi i nostri eroi, bimbi sperduti resi, come progeroidi, adulti anzitempo dai giorni di un difficile futuro/passato cyberpunk, Akira resta un caposaldo, che, cassandrino, ha profetato le paure di finemillenio di un Paese, il Giappone, che negli anni Ottanta si stava rialzando solo per cadere, nuovamente, preda dei suoi démoni interiori. Akira è tutto questo e molto altro ancora. È monumentale affresco al tramonto di un sogno, in cui Otomo ha trasfuso le sue nevrosi, dato voce alle fobie d’un intero popolo: dalla transustanzazione dell'uomo con la macchina, che anticipa l’omonimo Tetsuo dell’anno dopo, all'innocenza di un’infanzia violata da una società aggressiva e competitiva, all'alienazione dei claustrofobici e iperdettagliati monoliti babilonici della Neo-tokyo distopica. Ma più di tutto, in trasparenza a tutto ciò, vi è lui, il grande rimosso nipponico, l’incalcolabile potenziale distruttivo insito in ciascuno di noi, la reale natura dell’uomo, incarnata da Akira stesso, un serafico bambino dagli incalcolabili poteri ESP, in grado di ri-scatenare l’inverno nucleare del nostro scontento, nemesi che il Giappone non si sarebbe mai scrollato di dosso, e cui Akira dà forma, voce e sostanza. Akira è la storia di un mondo, qualcosa in seguito alla quale nulla sarebbe più stato lo stesso, e di cui, da allora in poi, tutti avrebbero dovuto temere il confronto. La proiezione del film sarà preceduta dal cortometraggio Schody (di cui vediamo un fotogramma in apertura di questo articolo). È un’animazione di Stefan Schabenbeck.

Dati Aggiornati al: 17-01-2018 08:51:36

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Martedì 23-01-2018 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: l'Asilo

Indirizzo: vico Giuseppe Maffei 4 Napoli

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento

 

ALCUNI EVENTI DI OGGI A NAPOLI