WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...libero + gratuito + utile = WikiEventi...

> Home > Eventi a Napoli del 27-01-2018 > Musica e Spettacoli > Il presente come storia - Omaggio a Luca Rastello

Il presente come storia - Omaggio a Luca Rastello

Il presente come storia - Omaggio a Luca Rastello

 

 

La serata inizierà con la proiezione del documentario di Daniele Gaglianone " UNA STANZA DI CASA MIA. VAL DI SUSA E DINTORNI: UNA CONVERSAZIONE CON LUCA RASTELLO" (Kio film 2015) che documenta l’ultima sua grande battaglia al fianco del movimento No Tav e della popolazione della Val di Susa a cui era legato da un profondo legame e che troverà la sua massima espressione in " Binario Morto" , scritto a quattro mani con Andrea De Benedetti. Ma Luca è stato anche molto altro. Perché come pochi ha saputo raccontare e descrivere i profondi cambiamenti che hanno accompagnato l’Italia, dimostrandosi un attento e instancabile osservatore: è stato giornalista e scrittore, direttore di «Narcomafie» e de «L’indice dei libri». Nella sua intensa carriera ha raccontato i cambiamenti e i tragici eventi che hanno sconvolto i nostri anni recenti con inchieste, saggi e romanzi . Ne " La guerra in casa" (Einaudi 1998) ci ha parlato della nostra indifferenza, nonostante la vicinanza geografica, nei confronti del conflitto in ex-Jugoslavia; ci ha fatto riflettere con romanzi come " Piove all’insù" (Bollati Boringhieri 2006) e " I Buoni" (Chiarelettere 2014); ha affrotnato le questioni sociali più cocenti come i traffici internazionali di droga con " Io sono il mercato" (Chiarelettere 2009) oppure la questione dei migranti in " La frontiera addosso" (Laterza 2010). Come ricordato sopra, infine, con " Binario Morto" (Chiarelettere 2012) Luca Rastello si era schierato a favore del movimento No Tav, definendolo «il più calunniato e il più offeso nella storia dei movimenti italiani…» così come racconta nel documentario. E questa voce straordinariamente libera di una persona veramente eccezionale viene ricordata, in alcuni interventi che seguiranno la proiezione del film, da Goffredo Fofi, Maurizio Braucci, Stefano De Matteis e Giorgio Morbello. Sarà presente inoltre il regista del documentario Daniele Gaglianone. *** All’Asilo i concerti, gli spettacoli, le proiezioni, gli incontri sono ad ingresso libero. È gradito un contributo a piacere che serve ad abbattere le spese minime e a dotare gli spazi dei mezzi di produzione necessari ai lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura per portare avanti la sperimentazione politica, giuridica e culturale avviata all’Asilo.

Dati Aggiornati al: 20-01-2018 09:36:04

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Sabato 27-01-2018 alle 19:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: l'Asilo

Indirizzo: vico Giuseppe Maffei 4 Napoli

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento

 

ALCUNI EVENTI DI OGGI A NAPOLI