WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...per rimanere sempre informato su ciò che ti circonda...

> Home > Eventi a Napoli del 15-11-2018 > Mostre e Cultura > L'arte come tecnica e creatività dell'...

L'arte come tecnica e creatività dell' acquarello"

L'arte come tecnica e creatività dell' acquarello"

 

 

L'ambasciata è lieta di invitarla alla SV, all' incontro con l' artista Franco Barbato , che spiegherà l'origine e la tecnica dell' acquerello ai fini creativi. Chi è Franco Barbato ? Nato a Calvizzano (Napoli) nel 1961. Completa gli studi accademici a Napoli e a Parigi. La sua ricerca artistica inizia con il paesaggio mediterraneo e approda a diverse tematiche come il ciclo delle bici, degli oggetti, dei materiali poveri e della ricerca introspettiva all' interno della figura umana. Ha ricevuto alcuni premi d'arte contemporanea (premio Aldo Moro). Del suo lavoro hanno scritto poeti, critici d'arte, giornalisti, scrittori. I suoi lavori sono presenti in collezioni pubbliche e private e come installazioni permanenti in siti museali, pinacoteche e luoghi pubblici. Le sue opere sono inserite in libri, cataloghi,quotidiani e riviste d' arte. Formazione artistica Franco Barbato e' nato a Calvizzano (Napoli )nel 1961. A Napoli completa gli studi e inizia la sua attività artistica negli anni '70. Dal 1980 viene invitato a partecipare a mostre collettive e personali, in Italia ed all'estero. Nel 1982 il cardinale Corrado Ursi, arcivescovo metropolita di Napoli, gli conferisce un encomio solenne, primo classificato al premio Nazionale Aldo Moro, " No alla violenza, si alla vita" . Nel 1984 si trasferisce a Como dove lavora e partecipa alle attivita' culturali della F.I.A.F, tenendo mostre collettive. Nel 1986 tiene la sua prima mostra personale a S. Angelo dei Lombardi, (AV) Dal 1990 al 1991 e 'a Parigi, alla Ruche dove vive e lavora. Qui conosce lo scultore Viliano Tarabella, Luigi Guardigli, Josep Francois Plaschett e Valerio Adami. Successivamente si trasferisce a Rue Esquirol e approda a una ricerca che lo porta ad avvicinarsi ad artisti espressionisti tedeschi come: Roualt Chain Soutine. Dopo aver esaurito questa ricerca, al suo ritorno a Napoli, utilizza materiali poveri dai quali fa emergere figurazioni, in parte combinazione casuale di elementi in un insieme di colori e forme astratte come :collage,frammenti di colore e sculture. Dopo aver esaurito questo ciclo artistico, ritorna ad una nuova figurazione. Nel 2000 si trasferisce a Nerano, sulla costiera sorrentina,dove apre un ciclo dedicato al mare. Colori chiari e trasparenti e freddi luci fanno da sfondo alle sue opere; contrasti freddi e caldi si mescolano dando all'immagine colori palpitanti. Continua la sua attivita' alternando alle sue opere, mostre collettive e personali in Italia e all'estero. Le sue opere sono presenti negli Stati Uniti, in Giappone (Tokio), in Europa in Olanda, a Berlino, Londra, Zurigo, Parigi, Malta. Figurano in collezioni pubbliche e private presso: Pinacoteca comunale di Tricase-Lecce Collection Wignacourt Museum -Malta Civico Museo di Storia naturale-Iesolo Venezia Museo for Contemporary Art-Malta Museo del Mare-Napoli Pinacoteca del Museo Ignazio Gerio-Napoli W.W.F.Italia Oasi di Persano -Salerno W.W.F Italia Oasi degli Astroni- Napoli Fondazione Museo Arianna Sartori-Mantova Museo della Grafica Italiana Viconza-Padova Museo dell'Incisione Europea Contemporanea Aqui Terme-Alessandria Stazione Circumvesuviana di Napoli Centro Direzionale Pinacoteca comunale di Pescosannita (BN) Del suo lavoro hanno scritto: Marcello Venturoli, Michele Prisco, Giorgio Seveso, Bruno Caruso, Giacomo Soffiantino, Ruggero Savinio, Aldo Masullo, Vittorio Como, Maurizio De Io Anna, Giovanni Passarelli, Aulo Pedicini, Pierantonio Toma, Valery Lacrifoul, Giuseppe Bilotta, Antonina Greco, Padre Rolando e altri. " Il sentiero dell' arte" Intervista Rai 1 nella Giornata delle Oasi WWF Italia 2014 dal Cratere degli Astroni Napoli Le sue opere sono archiviate nella biblioteca dell'Archivio dell'Arte Italiana come:KUNSTHISTORISCHES ISTITUT IN FLORENZ e pubblicati in libri d'arte , in rassegne Nazionali ed Internazionali. Archivio d'Arte Moderna Pan-Napoli Accademia Nazionale Italiana di S.Luca Roma Tematiche Paesaggi mediterranei - oggetti vari - frammenti di materia pittorica - bici - mare e orizzonti e spiagge - volti umani . Tecniche olio, acquerello, pastello, carboncino, matita, acquaforte. Valutazione artistica Catalogo dell' Arte Moderna - Gli artisti italiani dal primo Novecento ad oggi - numero 51 Editoriale Giorgio Mondadori Bibliografia " Catalogo d' Arte Moderna n 51" Editoriale Giorgio Mondadori. " Dromena : il ritmo segreto dell' immagine " Almanacco a cura di Giuseppe Bilotta Ilitia edizioni 1996. " Opere " Marcello Venturoli 2000. " Acquerelli di mare " Artisti contemporanei 2008. " Premio Acqui " X Biennale Internazionale per l' Incisione - Editore Mazzotta Attestati / Premi " No alla violenza, Sì alla vita " Premio Nazionale Aldo Moro - Encomio solenne - Città di Ercolano (Napoli) 1982.

Dati Aggiornati al: 08-11-2018 15:51:31

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Giovedì 15-11-2018 alle 18:00

Dove: A'mbasciata

Indirizzo: Via Benedetto Croce 19 Napoli

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento