WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...Eventi per tutti, non solo per gli amici...

> Home > Eventi a Napoli del 11-12-2018 > Mostre e Cultura > Barbara Korun all'IISF di Napoli

Barbara Korun all'IISF di Napoli

Barbara Korun all'IISF di Napoli

 

 

Martedì 11 dicembre, alle ore ore 18,30, all'Istituto Italiano per gli studi filosofici di Napoli, incontro e reading con la poetessa slovena Barbara Korun. Sensualità, ironia, passione, femminilità sono gli elementi principali della prima antologia italiana di Barbara Korun uno dei grandi talenti della poesia slovena (“Voglio parlare di te notte – Monologhi”, tradotta magistralmente dalla grande Jolka Milic). Scrive Loredana Umek: «La poesia di Barbara Korun sgorga dal suo porsinella particolare prospettiva di osservatrice di se stessa, della propria posizione creativa, della dolcezza e asprezza della propria personalità, come confessione dei riflessi della bellezza dell’esistenza, come memoria delle prove della vita, degli eventi e dei pensieri. L’abbandono poetico alla dimensione erotica della vita fa rivivere in lei forti sensazioni spirituali, risveglia lo sguardo immediato dell’esperienza interiore, riattiva la passione e il desiderio, ma vivere tale turbamento significa soprattutto trovarsi in una situazione di apertura ad una coraggiosa intimità. Nel mettere a nudo il suo principio femminile, l’autrice coglie il significato delle parole nell’abbandono estatico alla poesia – al peso della lingua, e attraverso lo svelamento della stretta intimità che si crea tra l’uomo e la donna, dettata dall’estasi del gioco di due corpi roventi – l’osmosi del contatto». È nata nel 1963 a Ljubljana in Slovenia, dove tuttora risiede. Laureata in slavistica e letterature comparate, pubblica poesie in molte riviste slovene, scrive saggi, recensioni letterarie, critiche teatrali e partecipa a manifestazioni culturali. Nel 1999 la casa editrice Mladinska knjiga di Ljubljana stampa la sua raccolta di poesia " Ostrina miline" (La scabrosità della dolcezza), premiata come migliore opera prima. Nel 2003 pubblica negli Stati Uniti un libro di liriche dal titolo " Chasms" e nel 2005 in Irlanda una raccolta di sue poesie. Nel 2008 due suoi nuovi libri di poesia vengono editi e tradotti in croato e bosniaco. Il suo quarto libro di poesie, Pridem takoj (2011), ha ricevuto i prestigiosi premi Veronika e Zlata ptica. È presente in varie antologie nazionali e internazionali. Con il percussionista sloveno Zlatko Kaučič ha inciso il CD " Vibrato tišine" (Vibrato del silenzio) basato sulle poesie del famoso poeta sloveno Srečko Kosovel; inoltre ha diretto il monodramma " Gospa Judit" (La signora Judit), tratto da un racconto di Cankar. Il suo stile è lucido, forte e tremendamente energico. Scrive bellissime poesie erotiche che valorizzano il desiderio femminile, la passione e l’appagamento in contrasto con la volgarità della nostra cultura attuale fatta di pornografia e oscenità. È piena d’amore per la vita e lo comunica con precisione, delicatezza e freschezza. Le sue poesie sono state pubblicate in molte antologie e riviste, in dodici lingue. Lavora nelle case editrici delle pubblicazioni letterarie Apokalipsa e NOVA Revija. Per Casa della poesia ha partecipato a " Il cammino delle comete" nel 2005 e agli Incontri di Sarajevo nel 2006, a " La poesia resistente. Napolipoesia" nel 2010, " La poesia resistente" , Baronissi 2015. Organizza letture di poetesse slovene ed è attiva nella promozione di poesia nelle scuole elementari e medie. In Italia è stata pubblicata l’antologia “Voglio parlare di te notte. Monologhi” (2014). Attualmente lavora alla sua prossima raccolta di poesie dal titolo provvisorio " Medtem" (‘Nel mezzo’), dedicata interamente a luoghi di passaggio quali le sale d’aspetto delle stazioni di treni e degli aeroporti. Nel 2016 ha ricevuto il Premio internazionale Casa della Poesia. Negli ultimi tempi ha lavorato come volontaria nei campi profughi in Slovenia.

Dati Aggiornati al: 05-12-2018 10:52:16

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Martedì 11-12-2018 alle 18:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Istituto Italiano per gli Studi Filosofici

Indirizzo: Via Monte di Dio, 14 Napoli

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento