WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

La grandezza dell'uomo si misura in base a quel che cerca (Martin Heidegger)

> Home > Eventi a Napoli del 09-06-2019 > Mostre e Cultura > Sant'angelo IN Formis e IL Sentiero DEL RE

Sant'angelo IN Formis e IL Sentiero DEL RE

Sant'angelo IN Formis e IL Sentiero DEL RE

 

 

SANT'ANGELO IN FORMIS E IL SENTIERO DEL RE La chiesa, dedicata a San Michele Arcangelo, sorge lungo il declivio occidentale del monte Tifata. Inizialmente nei documenti l'edificio è indicato come ad arcum Dianae (" presso l'arco di Diana" ), ricordando che sorgeva al di sopra dei resti del tempio dedicato a questa divinità, mentre successivamente ci si riferisce ad esso con le denominazioni ad Formas, Informis o in Formis. L'interpretazione etimologica della nuova denominazione è controversa: da una parte l'ipotesi è che derivi dal termine latino forma (" acquedotto" ), e che stia ad indicare la vicinanza di un condotto o di una falda; mentre dall'altra il termine si considera derivato dalla parola informis (" senza forma" , e quindi " spirituale" ). I resti del tempio romano furono rinvenuti nel 1877, e si è notato che la basilica ne ripercorre il perimetro, aggiungendo le absidi al termine delle navate. La prima costruzione della basilica si può far risalire all'epoca longobarda, sulla base dell'ampia diffusione del culto dell'arcangelo Michele presso i Longobardi alla fine del VI secolo. Al tempo del vescovo di Capua Pietro I (925-938), la chiesa fu donata ai monaci di Montecassino, che volevano costruirvi un monastero. La chiesa fu poi tolta ai monaci e ridonata loro nel 1072 dal principe di Capua, Riccardo. L'allora abate Desiderio di Montecassino (il futuro papa Vittore III) decise di ricostruire la basilica (1072 - 1087) e ne rispettò ancora gli elementi architettonici di origine pagana. A lui si devono gli affreschi di scuola bizantino-campana che decorano l'interno e che costituiscono uno tra i più importanti e meglio conservati cicli pittorici dell'epoca nel sud Italia IL SENTIERO DEL RE E IL BOSCO DELLE FATE PERCORSO NATURALISTICO Si trova a pochi passi dalla locale Basilica benedettina, costruita sui resti del tempio di Diana Tifatina (del quale alcuni reperti sono conservati al Museo Campano di Capua), che a breve dovrebbe ottenere il prestigioso riconoscimento dell’Unesco come “Patrimonio mondiale dell’umanità”. Il bosco, detto anche Il Sentiero del Re (perché era una delle mete privilegiate per le battute di caccia dalla dinastia Borbone) rappresenta il primo vero polmone verde a ridosso della conubarzione casertana, un luogo incantevole dove la macchia mediterranea si esprime in tutto il suo splendore con un sottobosco ricchissimo di biodiversità, il percorso nella sua interezza è UN polmone naturalistico e senza particolari difficoltà. CON IL NOSTRO ARCHEOBUS PARTENZA MUSEO ARCHEOLOGICO ORE 9.30 RIENTRO PER LE 13.30 CONTRIBUTO 20 EURO PRENOTAZIONI PER POSTI LIMITATI 3404778572

Dati Aggiornati al: 03-06-2019 23:31:58

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Domenica 09-06-2019 alle 09:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Associazione Culturale Medea Art

Indirizzo: Via Toledo,409 Basilica SpiritoSanto Napoli

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento