WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...per rimanere sempre informati su cosa accade attorno a noi...

> Home > Eventi a Napoli del 29-06-2019 > Corsi > Come non scrivere una poesia slam - Lab di poesia...

Come non scrivere una poesia slam - Lab di poesia performativa

Come non scrivere una poesia slam - Lab di poesia performativa

 

 

Caspar - Campania Slam Poetry in collaborazione con il Teatro Popolare dell' Ex OPG Occupato - Je so' pazzo, all'intero del Teatro Popolare inFEST 28-30 giugno all'Ex OPG, presenterà il Laboratorio di Poesia Performativa " Come non scrivere una poesia Slam (ovvero un laboratorio che non vuole insegnare nulla ma solo incentivarti a farlo meglio) SIAMO ANDATI A CROATON Così narra la leggenda di quei primi coloni europei, sbarcati sulle coste americane e poi spariti nel nulla senza lasciare nessuna traccia della loro esistenza, nulla se non il messaggio: “siamo andati a Croaton!”. Croaton naturalmente è un posto che non esiste e non significa nulla, la poesia, da sempre, va in quella direzione, tutte le immagini, le sensazioni, i desideri, i rimorsi, le bestemmie, le incisioni articolate, svaniscono nell’istante in cui l’inchiostro li mette nero su bianco o la voce li articola nell’aria. La poesia, oggi più che mai, ha bisogno di andare a Croaton, anche solo per vedere quanti panini al prosciutto sono rimasti per cena. Croaton non è un posto fisico, è uno stato mentale dell’anima, è il punto d’arrivo e di origine di tutte le sensazioni. Niente mappe stradali per arrivarci, niente coordinate gps, niente sicurezze di ciò che ci si troverà di fronte una volta arrivati. Croaton è il mistero fantastico della scoperta, il bianco punto nero vuoto pieno luminoso magico del non sapere cosa ci si aspetta. Ciò che segue, saranno delle indicazioni stradali che aleggiano sopra i confini naturali e politici di queste terre emerse, nulla più che grossi cartelloni con su scritto: “Benvenuti nella poesia, passate un ottimo week-end!” Il laboratorio È un luogo per ogni anima affamata, un posto dove poter destabilizzare il proprio io e donarsi apertamente attraverso la poesia performativa. Ma cosa è la poesia performativa? É poesia parlata, bisbigliata, a voce nuda, microfonata, a megafono, effettata; è eseguita col corpo, con i gesti, le espressioni del viso, le mani; è poesia che esce dai libri danzando e cantando! Attraverso questo laboratorio, ogni partecipante potrà acquisire, scoprire, riaffermare, coltivare, attraverso esercizi per voce e corpo e di scrittura, la capacità o la passione della poesia scritta e recitata. E questo divertendosi (altrimenti uno fa prima a piazzare stufe a pellet! Cosa per altro dignitosissima). Creare comunità attraverso il linguaggio e il dialogo, attraverso la parola scelta e pronunciata, attraverso il confronto costruttivo del verso: questo è ciò che sarà! E perché mai frequentare un laboratorio di poesia performativa? Perché è un bene comune, condivisibile, perché la poesia deve respirare aria nuova, aria di linguaggi scelti e spontanei, perché può divertire ma anche consolare... Perché la poesia è affamata delle idee di ognuno! Nello specifico, il laboratorio è aperto a chiunque, tranne che ai morti. Il laboratorio nasce e si sviluppa sui laboratori di poesia performativa, quindi partirà con esercizi di scrittura e poi si estenderà alla voce e al corpo. Tutto il lavoro ruoterà attorno al concetto di improvvisazione poetica. Per ogni esercizio saranno fornite anche delle piccole nozioni teoriche, dette in maniera profonda e sintetica perché altrimenti la gente si rompe le palle. Nessun compito a casa, né ripetere poesie di Foscolo a memoria! Andiamo tutti a Croaton! DOVE E QUANDO EX OPG OCCUPATO - Je so' pazzo Via M.R. Imbriani, 218 Napoli 29/06/2019 h. 10.30 - 12.30 La partecipazione è gratuita, è gradita l'iscrizione (nome cognome età numero di telefono) all'email casparcampania@gmail.com

Dati Aggiornati al: 28-06-2019 12:13:35

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Corsi

Quando: Sabato 29-06-2019 alle 10:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Ex OPG Occupato - Je so' pazzo

Indirizzo: via Matteo Renato Imbriani, 218 Napoli

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento