WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Vivere non è concepire ciò che bisogna fare, è farlo. Henri-Frédéric Amiel

> Home > Eventi a Napoli del 14-02-2020 > Mostre e Cultura > RE Ferdinando II , primo a firmare Contro il...

RE Ferdinando II , primo a firmare Contro il traffico di esseri umani

RE Ferdinando II , primo a firmare Contro il traffico di esseri umani

 

 

REGNO delle DUE SICILIE

191 anni fa
SUA MAESTÀ
RE FERDINANDO II di BORBONE


14 febbraio 1838,
PROVVEDIMENTI CONTRO il COMMERCIO degli SCHIAVI nel MONDO

il Regno delle Due Sicilie si obbligò a combattere con le armi – se necessario – e con danaro pubblico, la tratta degli schiavi.

Sua Maestà Ferdinando II (1810-1859) volle in questo modo contrastare quello che lui definiva un

«traffico abbominevole»

e, nell'autunno del 1839, il RE Borbone promulgò la «Legge per prevenire e reprimere i reati relativi al traffico conosciuto sotto il nome di Tratta de' negri».

(Questa normativa, costituita da 15 articoli, prevedeva pene diverse a seconda che il bastimento, utilizzato per la tratta, fosse bloccato prima della partenza o venisse catturato dopo, in mare, senza che però il traffico fosse stato portato a termine.

Potevano beneficiare di sconti di pena sostanziale i membri dell'equipaggio che avessero avvisato per tempo la pubblica sicurezza; tali benefici, però, non potevano mai essere applicati in favore dell'armatore, del capitano, degli ufficiali, del proprietario della nave, dell'assicuratore e del prestatore di capitali.

Incorreva nelle sanzioni anche chi fabbricava, vendeva o acquistava i ferri da utilizzarsi nella tratta.

La pena era più grave, poi, se qualche schiavo negro fosse stato fatto oggetto di maltrattamenti o di omicidio.

La Gran Corte criminale, competente per il giudizio in merito, aveva anche il compito di provvedere alla liberazione degli schiavi di colore, ai quali veniva consegnata gratuitamente «copia legale della decisione di libertà».

Oggi che il commercio di esseri umani si è allargato al traffico di organi ed al mercato della prostituzione, è più che mai opportuno una urgente riflessione sul vero concetto di " solidarietà" impropriamente usato come paravento per tutto questo e che rimane, invece, inattiva difronte a Nostri concittadini in difficoltà e verso coloro che nel resto del mondo che davvero muoiono per fame.

Sarebbe interessante ricordare a tutti coloro che hanno dispensato improprie etichette di " civiltà" , che questa era l’epoca in cui il commercio negriero era molto fiorente, un pò come oggi, soprattutto negli Stati Uniti d’America, ove, da ex colonia inglese, fu permessa fino alla conclusione della Guerra di Secessione (1865) ; piccoli dettagli che, senza considerare la pulizia etnica delle popolazioni indigene che popolavano i territori americani colonizzati dagli inglesi, francesi e olandesi, ci aiutano a comprendere meglio il contesto nel quale si muovevano gli stessi che di li a poco, avrebbero etichettato di ogni nefandezza il Regno delle Due Sicilie, i suoi Sovrani legittimi ed i suoi sudditi fedeli, favorendo così gli assalitori.

Se non conosciamo la VERITÀ, ci condanniamo a rivivere gli stessi errori ed a farci scrivere la storia e le pagelle dagli altri.

Dati Aggiornati al: 20-11-2019 12:59:01

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Venerdì 14-02-2020 alle 09:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Regno delle Due Sicilie

Indirizzo: Largo di Palazzo 1 Napoli

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento