WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Nulla fa sospettare tanto un uomo quanto il saper poco. Francis Bacon

> Home > Eventi a Roma del 13-01-2018 > Mostre e Cultura > Fare scuola con l'arte. Regole/Trasgressioni

Fare scuola con l'arte. Regole/Trasgressioni

Fare scuola con l'arte. Regole/Trasgressioni

 

 

Sabato 20 gennaio alle 15 la Biblioteca Villino Corsini ospita la presentazione di: FARE SCUOLA CON L'ARTE – REGOLE/TRASGRESSIONI Il racconto di 4 percorsi didattici realizzati con l'uso di linguaggi artistici di Checchi Francesca, D’Amico Rosaria, Falco Jole, Guercia Luigi a cura di Francesca Audino e Lucilla Musatti Dino Audino Editore, 2017 Saranno presenti alcuni fra gli autori e curatori del libro. L'evento è gratuito (fino ad esaurimento dei posti disponibili), riservato agli iscritti delle Biblioteche di Roma: è possibile effettuare l'iscrizione anche direttamente in sede, fino a un quarto d'ora prima, portando con sé un documento d'identità valido. La Biblioteca si trova all'interno del parco Villa Doria Pamphilj: gli ingressi più vicini sono da Largo III giugno 1849 o da Piazza San Pancrazio. Per informazioni: telefono 06 45460691 e-mail villinocorsini@bibliotechediroma.it ______________________________________________________ Negli ultimi anni la scuola ha tempi sempre più serrati: da un lato per la carenza di risorse, dall’altro per l’affermazione di un processo valutativo fortemente burocratizzato che sottrae energie e tempo alla riflessione sulla didattica e ai momenti di confronto tra gli insegnanti. Lo spirito dei tempi male si coniuga con la filosofia della lentezza, necessaria per sviluppare percorsi ricchi e innovativi. Ci sono, però, insegnanti che non si arrendono: in modo discreto e limitando l’intervento alla propria classe, elaborano fantasiose unità didattiche all’interno delle materie curriculari. Tra loro i curatori del libro sono andati a cercare quelli che avevano più dimestichezza con i linguaggi espressivi. Perché l’arte e la scrittura creativa sono educative in senso lato: sensibilizzano all’ascolto dell’altro, evidenziano e accolgono le diversità, creano autonomia di pensiero e di comportamento. I quattro contributi presentati costituiscono il tentativo di creare una sorta di piattaforma di confronto tra pratiche didattiche originali, contesti educativi diversi tra loro, impostazioni teoriche che hanno in comune il desiderio di offrire a bambini e ragazzi una scuola a misura della loro crescita e, laddove sia possibile, del loro benessere. Questo libro è il primo di una collana dedicata a coppie di parole antinomiche che riguardano aspetti rilevanti sotto il profilo educativo. I percorsi raccontati in questo volume sono stati tutti pensati dagli autori per dare risposte alle esigenze particolari dei propri alunni e, se analizzati attentamente, nascondono una metodologia forte, frutto di una lunga esperienza pedagogica e di chiarezza sugli obiettivi da raggiungere. Tutti gli insegnanti hanno in comune una partenza difficile, un contesto nel quale, per ragioni diverse, dovevano riuscire a far breccia scegliendo strade alternative a quelle tradizionali che non fornivano i risultati sperati. Con l'augurio che riunire questi sforzi nel volume possa avere un valore di incoraggiamento per chi abbia voglia di sperimentare il nuovo laddove il vecchio non funziona. ______________________________________________________ Francesca Checchi, laureata presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, insegnante di scuola primaria e L2 per adulti stranieri, come artista ha partecipato a diverse mostre nazionali e internazionali. Rosaria D’Amico, laureata in Scienze della Formazione, è insegnante di scuola primaria a Roma. È interessata in particolare all’uso del teatro nella didattica e all’insegnamento dell’Italiano L2. Jole Falco, diplomata in scultura all’Accademia di Belle Arti di Roma e abilitata all’insegnamento di Arte e Immagine, come artista ha partecipato a diverse mostre in Italia e all’estero. Luigi Guercia, laureato in Sociologia, è insegnante di scuola primaria a Roma. Progetta e realizza con i suoi alunni adattamenti tratti da classici teatrali, in particolare da William Shakespeare. L'appuntamento è domenica 14 dicembre alle 11, nella Sala Barbaro della Biblioteca Villino Corsini - Villa Pamphilj (ingresso da Largo III giugno 1849 o da Piazza San Pancrazio), per la rassegna " Cinema in trincea" : matinée per i 100 anni dalla fine della prima guerra mondiale.

Dati Aggiornati al: 08-01-2018 15:07:37

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Sabato 13-01-2018 alle 15:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Biblioteca Villino Corsini - Villa Pamphilj

Indirizzo: Largo 3 giugno 1849 - angolo via di San Pancrazio (ingresso Arco dei Quattro Venti) Roma

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento