WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Niente ha bisogno d'esser modificato quanto le abitudini degli altri. Mark Twain

> Home > Eventi a Roma del 19-01-2018 > Mostre e Cultura > Storie di Persone e di Musei. Etruschi della...

Storie di Persone e di Musei. Etruschi della Valle dell’Arno

Storie di Persone e di Musei. Etruschi della Valle dell’Arno

 

 

Storie di Persone e di Musei Etruschi della Valle dell’Arno Conferenza Sala della Fortuna Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia Venerdì 19 gennaio 2018, ore 17.30 Il ciclo di conferenze Storie di Persone e di Musei presenta un’altra istituzione toscana, il Museo Archeologico di Artimino “Francesco Nicosia” di Carmignano (PO). Il museo sarà illustrata dalla Direttrice Maria Chiara Bettini, dal Sindaco Edoardo Prestanti e da Stella Spinelli, Assessore alla Cultura. Situato in una cornice paesaggistica tra le più belle della Toscana, fra distese di ulivi e filari di viti, di fronte alla Villa Medicea “La Ferdinanda”, il Museo si propone di illustrare la storia del centro etrusco di Artimino, posto nella media Valle dell’Arno. Quest'area, fin dal periodo orientalizzante della civiltà etrusca (VII sec. a.C.), ha visto uno straordinario sviluppo economico culturale: tale fase di forte crescita è senz'altro dovuta alla disponibilità di terre fertili, ma soprattutto alla collocazione geografica strategica, in corrispondenza della confluenza dell'Ombrone Pistoiese e del Bisenzio nell’Arno, a controllo di percorsi commerciali che collegavano l'Etruria propria con l'Etruria padana e con altre regioni poste a Nord e a Est dei rilievi appenninici. Il Museo, con un allestimento moderno, è organizzato su due piani: quello superiore è dedicato al " mondo dei vivi" , ovvero al popolamento del territorio, con le sue aree insediative e di culto; il piano inferiore è invece riservato al " mondo dei morti" , con l’esposizione dei reperti dalle necropoli di Artimino e di Comeana. In particolare i tumuli di Montefortini e dei Boschetti a Comeana hanno restituito pregevoli oggetti d’avorio, buccheri decorati a traforo e vasellame di vetro che testimoniano una realtà dai caratteri originali e rivelano l’elevato livello culturale ed economico raggiunto dalle élite locali che controllavano l’area. Il Museo è una tappa fondamentale per accostarsi alla storia dell’Etruria settentrionale, attraverso i reperti esposti e i monumenti che li hanno restituiti nel corso di cinquant'anni di ricerche condotte per lo più dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana. Il ciclo Storie di Persone e di Musei La conferenza rientra nel ciclo di incontri “Storie di Persone e di Musei”, finalizzato al perseguimento dello spirito della Convenzione di Faro (2005) sul valore dell’eredità culturale per la società e, al contempo, ispirato al “decalogo per un Museo che racconti Storie quotidiane” di Orhan Pamuk, per dare spazio e voce alle molteplici realtà culturali locali che popolano il territorio di cui il Museo di Villa Giulia è stato ed è tuttora interprete. Lo scopo è quello di mettere a disposizione degli amministratori locali e dei curatori di raccolte civiche di interesse archeologico presenti nelle regioni del Lazio, dell’Umbria e della Toscana un luogo in cui poter raccontare la loro esperienza di valorizzazione non tanto dalla prospettiva delle “cose” quanto, piuttosto, da quella delle “persone”, intese sia come operatori museali che come fruitori culturali, in modo tale da far convergere l’attenzione anche sulla dimensione immateriale della nostra eredità culturale e sulle persone che, a vario titolo, “desiderano” identificarsi in tali valori. L’iniziativa rientra nella programmazione dell’Anno europeo del patrimonio culturale (2018) e ha ottenuto il patrocinio dell’International Council of Museum (ICOM) sezione italiana. La partecipazione all’iniziativa così come l’ingresso al Museo per i partecipanti alle conferenze saranno eccezionalmente gratuiti, fino ad esaurimento dei posti disponibili. Il prossimo appuntamento del ciclo avrà luogo venerdì 26 gennaio e sarà dedicato all’Antiquarium Comunale di Nettuno (RM).

Dati Aggiornati al: 15-01-2018 09:21:35

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Venerdì 19-01-2018 alle 17:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Indirizzo: piazzale di Villa Giulia 9 Roma

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento