WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...Eventi per tutti, non solo per gli amici...

> Home > Eventi a Roma del 06-05-2018 > Musica e Spettacoli > “L’evoluzione della musica per piano trio

“L’evoluzione della musica per piano trio

“L’evoluzione della musica per piano trio

 

 

Musiche di F. Mendelssohn, J. Turina

Trio Musikanten
Raffaello Galibardi, violino
Roberto Vecchio, violoncello
Guido Carpentiere, pianoforte

Quando il primo Trio in re minore di Felix Mendelssohn per pianoforte, violino e violoncello (il secondo in do minore apparve nel 1845) venne eseguito per la prima volta a Lipsia il 23 settembre 1839, con lo stesso autore al pianoforte, Schumann ebbe parole di elogio e scrisse poco dopo sulla sua rivista che «questo è il lavoro di un maestro, come lo furono a loro tempo quelli di Beethoven in si bemolle e in re, come lo era quello di Schubert in mi bemolle.... Mendelssohn è il Mozart del nostro momento storico, il più brillante dei musicisti, quello che ha individuato più chiaramente le contraddizioni dell'epoca e il primo che le ha riconciliate tra di loro». Infatti la composizione riflette quel profondo equilibrio interiore, che è una costante della personalità del musicista di Amburgo, e le tre voci strumentali sono fuse in modo omogeneo, con il pianoforte che svolge una funzione di coordinamento nell'ambito di un classicismo formale con l'esposizione, lo sviluppo e la ripresa del materiale tematico. E’ proprio la composizione per piano trio che lega Mendelssohn a Joaquin Turina che, sebbene appartenga al secolo successivo e al movimento impressionista, avendo frequentato a Parigi compositori come Ravel e Debussy, tratta la scrittura per questo organico in modo altrettanto raffinato, inserendo elementi ritmici e melodici a cavallo tra l’impressionismo e la musica spagnoleggiante. Entrambi i compositori trattano con estrema cura il materiale melodico, creando atmosfere estremamente raffinate e in stile classico il primo , sensibilmente più pittoriche e in stile più moderno il secondo sia con il brano “Circulo” che con il Piano trio n. 1

Programma:

F. Mendelssohn:
Trio op. 49 in re minore

J. Turina:
Circulo op. 91
Trio op. 76 n. 2

Ingresso / Ticket € 15,00 - ridotto) € 8,00 ( riservato ai minori di anni 18, agli over 65 e agli studenti universitari e di conservatorio purché muniti di libretto)
Convenzioni aperte con l'Associazione Info. Roma, La chiave del violino e l'Accademia Musicale Sherazade

Servizio gratuito di prenotazione ( vivamente consigliata)

CONVENTO S. XII APOSTOLI - SALA dell’IMMACOLATA
Via del Vaccaro, 9 - angolo p.za Ss. Apostoli Roma

info e prenotazioni:
cameramusicaleromana@gmail.com
www.cameramusicaleromana.it
Tel.: +39 333 45 71 245/ 3498256457

Dati Aggiornati al: 05-05-2018 05:02:12

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Domenica 06-05-2018 alle 19:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Convento dei Ss. XII Apostoli - sala dell'Immacolata

Indirizzo: via del Vaccaro, 9 Roma

Prezzo: 15,00/8,00 €

Link: Sito Web dell'evento