WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

> Home > Eventi a Roma del 08-02-2019 > Mostre e Cultura > Adesso vi spiego Shakespeare

Adesso vi spiego Shakespeare

Adesso vi spiego Shakespeare

 

 

ADESSO VI SPIEGO SHAKESPEARE di Enrico Petronio Dopo l'evento " Ti be...Astrology" (Auditorium di Roma, lo scorso 16 dicembre '18) prosegue il progetto " astrologia shakespeariana" con la presentazione ufficiale del libro. Verso la metà del '500, dopo la rivoluzione copernicana, il valore dell’astrologia – fino ad allora equiparata all’astronomia – comincia a cambiare. L’ astrologia così si divide in due: astrologia " giudiziaria" e astrologia " naturale" : la prima è la divinazione, la previsione del futuro, l’oroscopo; mente la seconda vuole " solo" affermare la relazione, un collegamento, fra macrocosmo – l’universo e tutta la materia – e microcosmo: gli esseri viventi. Anche l’Uomo. Per l’astrologia naturale, l’Uomo, essere vivente inserito come tutte le creature nell’ordine della Natura sulla ruota del Tempo, si evolve attraverso dodici tappe: i dodici segni dello Zodiaco. Nel Sonetto 14, Shakespeare dichiara ci conoscere molto bene l’astrologia: " Non dalle stelle io colgo il mio giudizio, eppure mi pare di possedere l'astrologia" . Shakespeare conosce l’astrologia naturale, le cui tesi sono elaborate da un certo Filippo Melantone, umanista, teologo e astrologo amico di Lutero, e discusse all’università di Wittemberg, dove - guarda caso - si dice abbia studiato Amleto, il più complesso, il più grande fra i personaggi shakespeariani. In tutte le sue opere Shakespeare esalta il potere inalienabile della Natura: un imprinting che non si può ignorare. " Tu, Natura, sei la mia dèa" . (Re Lear) Allo stesso modo, nelle sue opere Shakespeare dimostra di sapere molto bene cosa significhi… nascere sotto Marte, o sotto Saturno, o sotto il Toro. (vedi " La dodicesima notte" , " Molto rumore per nulla" , " Tutto è bene quel che finisce bene" ) Pur riconoscendo questa impronta sostanziale della natura, l’astrologia naturale non esclude il libero arbitrio. L’uomo può, anzi deve scegliere se compiere il Bene o il Male. Ecco perché tutti i grandi personaggi shakespeariani sono a un bivio. Che devo fare? È la coscienza a suggerirci la scelta da compiere. O può venire a rimproverarci la scelta sbagliata. O può immobilizzarci, in una non-scelta. Quando compiamo il male, l’unica cosa da fare… è chiedere clemenza. Shakespeare riconosce nel principio della misericordia la più divina delle qualità. La carità di cui scrive San Paolo. La misericordia – come si dice nel " Mercante di Venezia" – " è attributo dello stesso Dio" . Shakespeare conosceva lo schema dello Zodiaco. La " dodicesima" notte è la notte dell'Epifania, la dodicesima dopo la notte di Natale. Seconda la tradizione astrologica, il Tempo, dopo la notte di Natale, ripercorre tutte le dodici tappe in una specie di riepilogo. Oppure: In " Misura per misura" si parla di processo, di giuria, che – nel diritto anglosassone – è composta da 12 giurati. Perché proprio 12? Io sospetto che i 12 giurati del processo anglosassone rappresentino i 12 segni zodiacali, e che siano dunque il retaggio di una visione antichissima della perfezione, della completezza del Cosmo, diviso poi in 12 ministri, incaricati dunque di giudicare ciascuno secondo la propria natura, la propria qualità, la propria essenza. Solo l’imputato perfetto, colui che colleziona tutti e 12 i verdetti di innocenza, può essere assolto davvero. Secondo me, Shakespeare si è ispirato ai 12 segni dello Zodiaco per creare i suoi personaggi più grandi: Romeo, Prospero, Benedetto & Beatrice, Riccardo III, Lear, Porzia, Benvolio, Ermione, Coriolano e Angelo, Giulietta, Mercuzio e per finire...Amleto. Assistente al progetto: Giacomo Baroncini Ufficio stampa: Chiara Iommi www.loziowilly.com

Dati Aggiornati al: 02-02-2019 09:09:08

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Venerdì 08-02-2019 alle 18:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Libreria Notebook all'Auditorium

Indirizzo: Viale Pietro De Coubertin 30 Roma

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento