WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Quelli che impiegano male il loro tempo sono i primi a lamentarsi che passi troppo in fretta. Jean de La Bruyère

> Home > Eventi a Roma del 01-03-2019 > Mostre e Cultura > Canti e storie d’amore e di radici

Canti e storie d’amore e di radici

Canti e storie d’amore e di radici

 

 

I canti e le storie si alternano, a volte si sfiorano, dandosi la mano. Le parole cantate di Antonia e quelle pronunciate da Michela sono suono e racconto, ciascuna di esse con il proprio respiro e con il proprio spazio, senza che avvenga una fusione, un’identificazione, senza illustrarsi. Antonia riempie lo spazio, Michela lo fende, Roberto Doǧuştan, con la sua chitarra sette corde brasiliana, lo ricama. Le storie narrate spaziano da La crema di Azzazello, liberamente tratta da Il maestro e Margherita di Bulgakov a Buon compleanno Giorgiana, tratta dall’omonimo racconto di Lidia Ravera in cui si rivive un pezzo di storia che lascia una traccia indelebile nella vita di una madre e di sua figlia, passando per un racconto autobiografico ambientato nella Roma del dopoguerra. Storie che parlano di passione, resilienza e coraggio, che hanno come protagoniste le donne e che dicono cosa renda possibile la libertà femminile. I canti iniziano con quella parola che si percepisce come suono indistinto, come vita sonora pura, come solo il canto della “tradizione” e anche la canzone d’autore sanno tenere dentro di sé, e si trasformano pian piano nella parola della lingua che, tuttavia, non si chiude mai in un discorso e rimane parola aperta e sospesa. E’ la nascita di qualcosa, un venire al mondo che non perde il proprio rapporto con il suono che l’ha generato. L’ascolto di musica e parole invita ad un viaggio delicato e resiliente, in cui l’amore è il filo rosso che protegge e le radici sono aeree e leggere come quelle delle orchidee e del baobab, l’albero della vita. Con: Michela Cesaretti Salvi: voce narrante e cori Antonia D’Amore: voce e chitarra acustica Roberto Doǧuştan: chitarra sette corde brasiliana e voce

Dati Aggiornati al: 19-02-2019 22:18:20

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Venerdì 01-03-2019 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Libreria Teatro Tlon

Indirizzo: Via Federico Nansen, 14/16 Roma

Guarda Tutti Gli Altri EVENTI In Programma Del
Libreria Teatro Tlon

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento