WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

> Home > Eventi a Roma del 17-08-2019 > Musica e Spettacoli > Metamorfosi-Atelier di creazione con Annarita...

Metamorfosi-Atelier di creazione con Annarita Colucci

Metamorfosi-Atelier di creazione con Annarita Colucci

 

 

…La bellezza è ciò che l’occhio riscopre nel mondo e che la mente già conosce. Orhan Pamuk Illoco teatro, in vista della nuova produzione ispirata alle Metamorfosi di Ovidio, organizza un laboratorio rivolto ad attori professionisti o allievi attori. Il laboratorio orienterà la ricerca su una particolare scrittura scenica che si avvale, come fonte di ispirazione, dell’improvvisazione creativa tra attore e oggetto. " Lo sguardo sugli oggetti induce a recitare, rivelandosi scuola di recitazione che muove dall’esterno per sommuovere l’interno. Il risultato è che l’oggetto mosso dall’uomo non si trasforma in semplice mezzo da usare per raccontare o rappresentare, ma è semmai l’uomo che diventa il 'burattino' dell’oggetto nello spazio, amplificandosi fino a diventarne una possibile coscienza aperta alle suggestioni più fascinose. È la fisicità dell’oggetto a dettarne in qualche modo il sentimento. Va da sé che ogni oggetto, in quanto manufatto con proprie caratteristiche, possa avere una sua storia e un suo destino." Si divide in 4 momenti didattici: 1) SCOPERTA DEI PRINCIPI CHE REGOLANO IL TEATRO D’OGGETTO 2) IMPROVVISAZIONI 3) CREAZIONE DEI PROPRI OGGETTI 4) CREAZIONE DI UNA MESSINSCENA LEGATA AL TEMA - osservazione, esplorazione e scelta dei materiali ( oggetti complessi ma anche materie come la carta, la plastica, la lana ecc.) - la materia e la storia La storia sceglie i materiali. Ogni storia ha un materiale attraverso cui si racconta meglio, Iliade e Pinocchio, metallo e legno: due situazioni emblematiche. Forme che raccontano altro e materiali che parlano di sé. - i punti di riferimento Che cosa vediamo quando guardiamo qualcosa? I punti di riferimento permanenti: faccia e corpo umano. Bastano piccoli segni per evocarli e piccole variazioni per cambiarne le sfumature. Identikit immaginari. -gli oggetti producono idee L'oggetto collocato in un contesto induce il pensiero a dare nuova forma ai propri elementi. Dato un contesto, ogni oggetto prende un nuovo significato; dato un significato generale, ogni oggetto si adegua a prender senso in quel contesto. -il narratore con oggetti. La persona nel teatro d’oggetti può entrare e uscire, è un burattinaio con oggetti diverso sia dal burattinaio che dal narratore con oggetti. l’essere umano deve presentare l’oggetto al pubblico e illustrare le situazioni nelle quali l’oggetto può svolgere la sua funzione di personaggio, di metafora, di visualizzazione di un modo di dire etc. l’uso stesso di quell’oggetto e non solo l’oggetto in se stesso costituisce parte fondamentale dello spettacolo, dunque occorre fare spettacolo di questa relazione. Si viene così a creare una doppio piano narrativo, che può essere più o meno evidenziato a seconda delle scelte drammaturgiche: una storia •cornice’, il cui peso è prevalentemente sulle spalle dell’essere umano e una storia quadro dove gli oggetti prendono piena espressività. - differenza tra oggetti e burattini - la manipolazione. Come trasmettere il movimento e la vita ad un oggetto inanimato. Applicare ad un corpo estraneo i principi che regolano l’uso della maschera, il respiro e l’analisi dei motori del movimento. Vedere questi principi fondamentali per l’attore, al di fuori di sé. Tutto si basa su una capacità di ascolto dell’oggetto: l’attore-improvvisatore non deve essere accentratore, non deve interiorizzare necessariamente ogni stimolo, ma deve essere aperto a dialogare con l’esterno fino a potersi annientare in esso, se crede. Se ha questa capacità il compagno d’improvvisazione può essere tanto un altro attore quanto un oggetto. - la marionetta Gli allievi dovranno dare vita a delle marionette antropomorfe a grandezza naturale per comprendere come trasmettere il movimento umano nel respiro e nella camminata. La poesia delle Metamorfosi mette radice sugli indistinti confini che esistono tra mondi diversi, materiale, animale, vegetale, divino e umano.. Esplorare scenicamente la contingenza di questi mondi attraverso il lavoro sugli oggetti e sulle materie. IL laboratorio sarà diretto da Annarita Colucci di IllocoTeatro Il Laboratorio si svolgerà a Spin Time Labs in Via S. Croce in Gerusalemme, 55 (Metro Manzoni) Dal 17 al 24 agosto dalle 10:00 alle 18:00 ( con pausa pranzo dalle 13:00 alle 14:30) Per partecipare è necessario inviare CV a info@illocoteatro.com entro il 10 agosto. Gli esiti saranno comunicati entro il 13 agosto. Il costo del laboratorio è di 150 euro ( da versare in una prima rata pari a 50 euro al momento dell'iscrizione e la restante parte il primo giorno di laboratorio) Per maggiori info ed iscrizioni scrivere a info@illocoteatro.com

Dati Aggiornati al: 06-08-2019 15:28:15

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 10:00 dal 17-08-2019 al 24-08-2019
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Illoco Teatro

Indirizzo: Via di Santa Croce in Gerusalemme 55 Roma

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento