WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Difficile non è sapere una cosa, ma sapere far uso di ciò che si sa. Han Fei

> Home > Eventi a Roma del 19-09-2019 > Musica e Spettacoli > Autunno Indiano - Musica, Danza e Cinema

Autunno Indiano - Musica, Danza e Cinema

Autunno Indiano - Musica, Danza e Cinema

 

 

YogAyur in collaborazione con Associazione Gamaka , KAMA Productions e Matra Network è felice di invitarvi alla Rassegna " Autunno Indiano" un ciclo di appuntamenti con il cinema, la danza e la musica indiana che si svolgeranno dal 19 settembre al 13 ottobre. Gli eventi saranno ospitati nella bellissima terrazza del centro YogAyur in zona Gazometro, Porto Fluviale, Roma. Prima o dopo ogni evento sarà possibile provare i menù indiani preparati per l’occasione del nostro bistrot. 19 Settembre 2019, ore 20.30 ALAIN DANIELOU - IL LABIRINTO DI UNA VITA Proiezione del film documentario di Riccardo Biadene 22 Settembre 2019, ore 20.30 SHAKTI - OMAGGIO ALLA DEA Spettacolo di danza Bharatanatyam con Marianna Biadene ore 15.30-18.30 Workshop di DANZA Classica Indiana Bharatanatayam 13 Ottobre 2019, ore 20.30 RASA - MISHRA RAGAS Concerto di musica classica del Nord India con Nicolas Delaigue (sitar) e Nihar Mehta Tabla (tabla) DOVE YogAyur Gazometro Via G. Acerbi 38 (metro B Piramide) Costi: 20€ ad evento 50€ per i tre incontri (Escluso workshop danza indiana bharatanatyam 22.09.19) Info e prenotazioni ai seguenti recapiti +39 06 89346021 - +39 392 9417458 - bistrot@yogayur.it _____ ALAIN DANELOU - IIL LABIRINTO DI UNA VITA un film documentario di Riccardo Biadene Per la prima volta viene narrata la straordinaria vita di un uomo che ha portato l’India in Occidente. Un viaggio musicale, esistenziale, spirituale che Daniélou intraprende nel 1932 con il suo compagno fotografo Raymond Burnier, per sfuggire a un Occidente che non lo soddisfa. Lascia la Bretagna e Parigi per intraprendere un percorso di scoperta in India che, dopo un primo periodo di incontri e frequentazioni in Bengala con Rabindranath Tagore, lo porterà sulle rive del Gange. A Varanasi, nel palazzo di Rewa, vivrà per quasi 20 anni studiando il sanscrito, i testi vedici, la filosofia, la musica e la danza indiane, alla ricerca di un'armonia fra natura e spirito che il continente in cui è nato sembra aver dimenticato. Diventa hindu e continua a ricevere visite di personalità indiane e occidentali, quali Jawaharlal Nehru, Jean Renoir, Cecil Beaton, Eleanor Roosvelt o Roberto Rossellini. Dal 1950 è curatore della prima collana di world music classica per l’UNESCO. Nel 1963, di ritorno in Europa, fonda e dirige a Berlino l’Istituto Internazionale di Studi per la Musica Tradizionale (IITM) e nel 1970 si trasferisce a Venezia dove fonda l'attuale Istituto Interculturale di Studi Musicali Comparati (IISMC) della Fondazione Giorgio Cini. Alain Daniélou. Il labirinto di una vita di Riccardo Biadene (doc - Italia/Svizzera 2017. 78’ ) è prodotto da FIND - Fondazione India-Europa di Nuovi Dialoghi e Kama Productions. Riccardo Biadene : Classe 1973, cresciuto a Venezia, Riccardo Biadene si laurea con lode in Filosofia a Bologna. Ha scritto e diretto i documentari “Come un uomo sulla terra” (Italia 2008, cinquina David Donatello - il documentario è stato uno dei primi a parlare del ruolo della Libia all’interno delle rotte migratorie), “Marino Mazzacurati” (Italia 2010), “Azezana, Kabul” (Afghanistan 2011), “Alain Danielou Il Labirinto di una Vita” (Italia-Svizzera 2017). Dal 2006 è direttore artistico di FIND – Fondazione India Europa di Nuovi Dialoghi con cui organizza in Italia il più importante festival di cultura classica indiana, il Summer Mela, giunto quest’anno alla settima edizione. Creatore e direttore artistico dei Festival “Cinema della realtà” (Officine, Roma, 2009), “Portello River Festival” (Padova, 2010-11), Festival di distribuzione CINEMA.DOC (Venezia, Roma, Torino, Firenze, Salina, 2010), ha la direzione artistica con Silvia Jop del Premio per l’inclusione Edipo Re, premio collaterale del Festival di Venezia. Dal 2009 è in giuria per i David di Donatello e Professional Award Doc It. Nel 2016 fonda la KAMA Productions, casa di produzioni audiovisive, musicali e teatrali, con cui ha coprodotto il documentario “Alain Danielou Il Labirinto di una Vita” e prodotto “AQUAGRANDA in crescendo” ( 2017, regia di Giovanni Pellegrini) e “Il Prigioniero” (2019, regia di Federico Olivetti). SHAKTI - OMAGGIO ALLA DEA SPETTACOLO DI DANZA CLASSICA INDIANA BHARATANATYAM di /con Marianna Biadene Lo spettacolo presenta una selezione di coreografie originali e di repertorio tradizionale di danza bharatanatyam, uno dei principali stili di danza classica dell’India meridionale. Il teatro-danza dell’India vanta origini antiche e si è sviluppato nei secoli in seno alle ricche tradizioni artistiche e spirituali dell’India (poesia, musica, iconografia e yoga). Ricodificata nella sua forma attuale agli inizi del XX secolo, la danza bharatanatyam è oggi diffusa e apprezzata internazionalmente. Questo stile di danza si distingue per la perfetta geometria delle linee, la ricchezza ritmica e la raffinata mimica del volto. Lo spettacolo “SHAKTI - Omaggio alla Dea” propone un margam (percorso/repertorio) incentrato sulla Shakti, manifestazione del principio divino femminile. Attraverso la danza, la musica e la narrazione, lo spettacolo esplora i molteplici aspetti della Dea, e in particolare alcune manifestazioni della shakti molto venerate nel Sud India, come quella della Dea Minakshi del tempio di Madurai. Gli interventi narrati potranno avvicinare il pubblico alla comprensione dei testi e dei contenuti poetici codificati nel gesto e nel linguaggio espressivo della danza. Segnaliamo che nella giornata di domenica 22.09.19 Marianna condurrà un workshop rivolto a danzatori, praticanti di yoga e chiunque sia interessato ad avvicinarsi a questa disciplina. Per maggiori info si rimanda all'evento Workshop di DANZA Classica Indiana Bharatanatayam Marianna Biadene - Danzatrice / coreografa e insegnante di danza , Marianna è Membro CID Unesco e Presidente dell'Associazione Gamaka. Iniziada molto giovane la formazione in danza classica e contemporanea, ed intraprende lo studio della danza classica indiana con la maestra Savitry Nair. Prosegue gli studi a Londra (2000-2012) presso The Place School of Contemporary Dance e presso il Bhavan Centre. Approfondisce la formazione con frequenti soggiorni di studio in India, sotto la guida di grandi maestri dell'accademia Kalakshetra (Pushpa Shankar, Ambika Buch) e continua a perfezionarsi con rinomati maestri di bharatanatyam (CV Chandrasekhar, Leela Samson). Marianna ha presentato spettacoli in teatri e festival prestigiosi in Italia, in India e in Europa. Frequenti e significative sono state le sue collaborazioni con artisti di fama internazionale.Dal 2011 è Presidente dell’Associazione Gamaka, associazione che opera a livello nazionale nei settori della produzione artistica, della ricerca e della promozione delle arti performative classiche indiane. Dal 2007 collabora regolarmente con la Fondazione FIND India Europe Foundation for New Dialogues. Dal 2012 insegna danza presso varie scuole e centri yoga nel Nord Italia. info: www.mariannabiadene.blogspot.com CONCERTO DI MUSICA CLASSICA DEL NORD INDIA RASA – MISHRA RAGAS con Nicolas Delaigue (sitar) e Nihar Mehta (tabla) Il termine “Rasa" , che in sanscrito significa letteralmente " linfa” “sentimento”, rappresenta un concetto fondamentale della teoria estetica che governa tutte le arti performative classiche indiane. Nella musica classica indiana, il Rasa è espresso attraverso i Rāga, che costituiscono il repertorio melodico tradizionale. Nell’ambito della musica classica dell'India del Nord esistono innumerevoli Rāga, e le possibilità nell’interpretazione ed espressione musicale sono molto ampie. Sebbene l’origine di alcuni Rāga risalga a tempi assai remoti e sia pertanto misteriosa, essi vengono a tutt’oggi eseguiti in concerto e costituiscono il cuore del repertorio melodico tradizionale. Tuttavia, esiste la possibilità per il musicista di esprimere la propria sensibilità musicale anche attraverso nuovi codici: egli può immaginare e creare un nuovo raga, nato dalla combinazione di due o più raga, che si traduce in un'entità separata. Questi Rāga sono chiamati Mishra Rāgas RASA - Nicolas Delaigue e Nihar Mehta https://www.youtube.com/watch?v=R7HNgZOSG-A Nicolas Delaigue è un concertista e insegnante di Sitar e musica classica dell'India del Nord (Hindustani). Oggi è un riferimento in Europa nell'esecuzione e nell'insegnamento di questo genere musicale. Nicolas viene regolarmente invitato da centri culturali ed educativi universitari per masterclass, workshop, supporto educativo, ed è membro della giuria (Cité de la Musique - Parigi, Conservatorio nazionale superiore di musica di Parigi, CEFEDEM Rhône-Alpes, Conservatorio del Grand Chalon). Conseguito il Diploma di musiche tradizionali francese, Nicolas ha sviluppato una profonda esperienza in ambito didattico-musicale, e oggi insegna il sitar e la musica classica indiana a numerosi studenti a Lione e a Clermont-Ferrand (presso la scuola Horizon-Adema ). Un interprete molto regolare, Nicolas Delaigue si esibisce in programmi, festival e istituzioni a livello statale in Francia. Nihar Mehta proviene da una delle famiglie più importanti e rispettate di filosofi e musicisti di Ahmedabad. La sua famiglia si dedica all'insegnamento e alla promozione della musica classica indiana attraverso l’attività svolta presso il Music Institute " SAPTAK" (Ahmedabad), fondato nel 1980. Nihar si è esibito regolarmente su All India Radio and Television come artista di alto livello B dal 1996. Lui si esibisce regolarmente con noti artisti dell'India come Ustad Shujaat Khan, Ustad Shahid Parvez, Pt. Krishna Mohan Bhatt, Pt. Vishwa Mohan Bhatt, Partho Sarothy, Pt. Shubhendra roa, Pt; Rajan e Sajan Mishra per citarne alcuni. Nihar è attivo nella promozione della musica indiana in Europa, ed organizza regolarmente concerti, seminari e corsi di perfezionamento con artisti di fama come Ustad Zakir Hussain, Shahid Parvez, Rajan & Sajan Mishra, Shujaat Khan. Insegna Tabla in Toscana e Nizza. Ha tenuto numerosi concerti in Italia presso istituti e festival prestigiosi quali: la Fondazione Giorgio CINI, Fondazione FIND, Festival Summer Mela, ISAO Sacrée Festival Torino, Trienale di Milano, ISAS, ISEMEO e Università Sapienza e altri festival famosi nel sud Italia.

Dati Aggiornati al: 16-09-2019 22:59:20

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 20:00 dal 19-09-2019 al 13-10-2019
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: YogAyur

Indirizzo: Via Giuseppe Acerbi 38 Roma

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento