WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Niente ha bisogno d'esser modificato quanto le abitudini degli altri. Mark Twain

> Home > Eventi a Roma del 07-11-2019 > Mostre e Cultura > Opening " What is happening with sleep...

Opening " What is happening with sleep today?"

Opening " What is happening with sleep today?"

 

 

AlbumArte presenta What is happening with sleep today? Julia Gryboś / Barbora Zentková, Martin Kohout, Ben Landau a cura di Lydia Pribisova Inaugurazione giovedì 7 novembre 2019, dalle ore 18.30 Aperta al pubblico fino al 7 dicembre | dal lunedì al venerdì ore 15.00 - 19.00 AlbumArte | via Flaminia, 122 Roma [English text below⬇] Giovedì 7 novembre 2019 inaugura ad AlbumArte, spazio indipendente per l’arte contemporanea, la mostra collettiva degli artisti Julia Gryboś / Barbora Zentková (Polonia, 1988 / Slovacchia, 1986), Martin Kohout (Repubblica Ceca, 1984) e Ben Landau (Australia, 1985) dal titolo What is happening with sleep today?, a cura di Lýdia Pribišová, recentemente co-curatrice della 12a Biennale di Kaunas in Lituania. La mostra pone al centro delle sue riflessioni il dormire e il suo possibile, ma al tempo stesso impossibile utilizzo commerciale nella società odierna, prendendo spunto dal testo dello storico dell’arte e saggista Jonathan Crary 24/7: Il capitalismo all’assalto del sonno, in aperta polemica con le disumanizzanti condizioni dettate dal neoliberismo e da una produttività no-stop, che spinge a una vita senza pause e a una sorta di ‘dormiveglia globale’. Una condizione che sta ridisegnando la nozione di temporalità, delineando nuove e pericolosissime strategie di sorveglianza delle singole soggettività, che minano la possibilità di espressioni politiche e di dissenso individuali. Il duo artistico Julia Gryboś e Barbora Zentková realizza un ambiente completamente site specific dal titolo The Shallow Sleep of Emergency Mode II che è anche installazione sonora. Con la loro opera, le artiste affrontano l’aspetto più tangibile e sensoriale che circonda la cultura del sonno, inserendo nello spazio elementi metallici e in tessuto – che ricordano il letto – e un suono meditativo immersivo a basse frequenze che invita al riposo ma, al tempo stesso, evoca anche la sensazione di ansia che accompagna l’insonnia e che è l’effetto collaterale dell’accelerazione del nostro ritmo di vita. La frammentazione dell’installazione riflette la sempre più graduale scomposizione del dormire nella vita odierna e si interroga – così come i lavori di Martin Kohout e Ben Landau – se il sonno sia o no ancora l’ultimo baluardo di attività umana non soggetta a un monitoraggio esterno. Il film Slides di Martin Kohout è parte di un progetto di ricerca in corso sulle problematiche determinanti il lavoro notturno, le diverse fasi del sonno, le sue alterazioni, l’uso quotidiano e sempre più assoluto delle nuove tecnologie, le nostre reazioni sia sensoriali che mentali per cercare di convivere con questo futuro che è già intorno a noi. Ben Landau presenta l’installazione multimediale Sleeper Cells, un progetto sperimentale che indaga l’incidenza del sonno nella società contemporanea: il dormire e il susseguente sognare aprono una connessione con l’inconscio ormai trascurata dal nostro iper-veloce e iper-reale mondo, ponendosi come un ultimo bastione di libertà dagli incessanti ritmi di lavoro. Sleeper Cells analizza diverse situazioni dove le persone rifuggono dalla dimensione del conscio preferendo esplorare i mondi sconosciuti della propria mente. La mostra è stata realizzata con il supporto di Fond na podporu umenia, Vysoké učení technické v Brně e Istituto Polacco di Roma. Si ringrazia Torleanzi - Tenute dei F.lli G&L Ciotola per la degustazione di vini offerta in occasione dell’opening della mostra. 〰〰〰〰〰〰〰〰〰〰〰〰〰〰〰 INFO & PRESS AlbumArte: +39 0624402941 | info@albumarte.org | www.albumarte.org 〰〰〰〰〰〰〰〰〰〰〰〰〰〰〰 On Thursday, November 7th 2019, from 6:30PM, AlbumArte, an independent space for contemporary art in Rome, will inaugurate the group show What is happening with sleep today? featuring works by artists Julia Gryboś / Barbora Zentková, Martin Kohout and Ben Landau. The exhibition, which will remain open until December 7th, is curated by Lýdia Pribišová who recently co-curated the 12th Kaunas Biennial in Lithuania. The exhibition places sleep and its possible, but at the same time impossible commercial use in today’s society at the center of its reflection. It takes inspiration from the text of the art historian and essayist Jonathan Crary 24/7: Late Capitalism and the Ends of Sleep, against the dehumanizing conditions dictated by neoliberalism and non-stop productivity which leads to a life without pauses and a sort of a “global slumber”. A condition that is redesigning the notion of temporality, outlining new and extremely dangerous strategies for the surveillance of individual subjectivities which undermine the possibility of individual political expressions and dissent. The artistic duo Julia Gryboś e Barbora Zentková creates a completely site-specific environment entitled The Shallow Sleep of Emergency Mode II which is also a sound installation. With their work, the artists face the most tangible and sensorial aspect that surrounds the culture of sleep, inserting in the space metallic and fabric elements – reminiscent of the bed – and an immersive meditative sound at low frequencies that invites to rest but, at the same time, it also evokes the feeling of anxiety that accompanies insomnia and that is the side effect of accelerating our rhythm of life. The fragmentation of the installation reflects the increasingly gradual breakdown of sleeping in today’s life and questions itself – as do the works of Martin Kohout and Ben Landau – whether sleep is the last bastion of human activity not subject to external monitoring. The film Slides by Martin Kohout is part of an ongoing research project about problems determinating nocturnal work, different steps of sleep, its alterations, the daily and more and more use of new technologies, our reactions both sensorial or mental to try to cohabit with this future that is already around us. Ben Landau presents the multimedia installation Sleeper Cells, an experimental project that investigates the incidence of sleep in contemporary society sleeping and the subsequent dreaming open a connection with the unconscious now neglected by our hyper-real world, placing itself as a last bastion of freedom from the incessant pace of work. Sleeper Cells analyzes different situations where people shy away from the dimension of the conscious, preferring to explore the unknown worlds of their mind.

Dati Aggiornati al: 05-11-2019 13:43:08

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Giovedì 07-11-2019 alle 18:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: AlbumArte

Indirizzo: Via Flaminia 122 Roma

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento