WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...libero + gratuito + utile = WikiEventi...

> Home > Eventi a Roma del 26-09-2020 > Musica e Spettacoli > Workshop di teatro condotto da Luciano...

Workshop di teatro condotto da Luciano Colavero/La Scaletta

Workshop di teatro condotto da Luciano Colavero/La Scaletta

 

 

La Regina Mab. Il sogno di Mercuzio workshop intensivo a cura di Luciano Colavero (all'aperto) 26/27 settembre dalle10 alle 19 Monk,via Giuseppe Mirri lascaletta.teatro@gmail.com In un monologo ben scritto un’attrice e un attore possono trovare una gran quantità di materiali da mettere in azione sulla scena. Una folla di immagini, idee, racconti, emozioni si scontrano nello spazio di poche righe, a volte di poche parole. Quando è ben recitato, un monologo è in grado di trasformare lo spazio e il tempo, di far vedere persone e oggetti mai esistiti e di far scomparire qualcosa che invece è proprio lì, in scena, sotto gli occhi di tutti. E tutto questo senza altri mezzi che il corpo e la voce. Un corpo e una voce allenati ad agire, un corpo e una voce che non cercano di imitare un momento di vita quotidiana, né si occupano di illustrare le parole del testo, ma che partono da quelle parole per creare una nuova realtà, che nasce e vive sul palcoscenico. In questo laboratorio lavoreremo sul “monologo della Regina Mab”, il monologo che Shakespeare fa pronunciare a Mercuzio per alleggerire Romeo, che non ha ancora conosciuto Giulietta, un monologo fatto di ali strappate e nemici sgozzati, di peli luridi e bestemmie — e di tanta, tantissima ironia.Italo Calvino amava, di Mercuzio, il passo danzante e leggero. Io lo immagino saltare continuamente da una parte all’altra della barricata, tra la veglia e il sogno, tra la vita e la morte.E lo vedo giocare con le parole, serio e divertito, ironico e triste, mentre mischia tutto e ci confonde. Il principale obiettivo di questo laboratorio è arrivare a comporre una versione del monologo di Mercuzio, che sia nello stesso tempo aderente al testo e completamente personale nella scelta delle azioni. Per comporre il monologo useremo due materiali: il testo di Shakespeare e alcuni frammenti di sogni portati da voi. Prima di tutto partiremo dai vostri sogni realmente sognati, ma potremo usare liberamente anche sogni letterari, pittorici, musicali, teatrali, poetici che facciano parte del vostro immaginario. Il testo sarà analizzato insieme per metterne in evidenza la struttura, lo divideremo in parti e immagineremo quali azioni possano essere utilizzate per metterlo in vita. Poi avrete del tempo per comporre le vostre proposte, usandoi materiali offerti dai sogni: prendendo spunto dalle azioni fisiche e vocali, dai modi di agire e di parlare che avevate nei vostri sogni (o che prenderete, in alternativa, dai sogni artistici che fanno parte del vostro immaginario) creerete le vostre proposte, che vedremo, analizzeremo e svilupperemo insieme. Vi consiglio fin da ora di iniziare a raccogliere i vostri sogni in un quaderno, insieme agli spunti che vi arrivano dai sogni che conoscete nelle varie forme d’arte che vi appassionano. Lasciatevi guidare, nella raccolta, dal tipo di immagini che Mercuzio utilizza e lavorate con associazioni libere, cercando analogie: se qualcosa vi sembra utile, trascrivetelo nel vostro quaderno. Se non avete idea di che cosa possa essere utile: trascrivete tutto. Dopo aver analizzato il testo capiremo che cosa potrà essere usato e che cosa no. Oltre agli abiti da training portate con voi anche un abito da festa e una maschera:Mercuzio e i suoi amici stanno andando a una festa in maschera. L’abito deve essere adatto al lavoro teatrale, non deve essere un problema strapazzarlo un po’. Se potete, portate più di una maschera, di tipi diversi, qualcosa di serio, qualcosa di ironico. Lasciatevi guidare dalla lettura del “Romeo e Giulietta” e scegliete il vostro abito senza limiti di genere, chiedetevi soltanto come immaginate che il vostro Mercuzio si vestirebbe per andare alla festa. Luciano Colavero. Drammaturgo, regista, pedagogo Si è diplomato come regista all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” nel 2001. Ha lavorato come assistente alla regia e dramaturg di Peter Stein dal 2005 al 2010. Come regista ha lavorato, tra gli altri, per Emilia Romagna Teatro, l’Istituto Nazionale del Dramma Antico, il Teatro Stabile delle Marche. Come autore ha ricevuto il Premio Internazionale Ennio Flaiano, è stato finalista al Premio Platea e per due volte al Premio Riccione. È insegnante di recitazione e scrittura per il teatro in varie scuole, tra cui l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, la Scuola Civica di Teatro “Paolo Grassi”, l’Accademia Teatrale “Nico Pepe”. I principali contributi alla sua formazione vengono dal lavoro fatto con AnatolijVasiliev, Jurij Alschitz, José SanchizSinisterra, Andreas Wirth. Nel 2012 fonda con Chiara Favero la compagnia Strutture Primarie.

Dati Aggiornati al: 16-09-2020 21:20:25

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 10:00 dal 26-09-2020 al 27-09-2020
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: MONK Roma

Indirizzo: Via Giuseppe Mirri 35 Roma

Guarda Tutti Gli Altri EVENTI In Programma Del
MONK Roma

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento