Il fare è il miglior modo d'imparare. Giacomo Leopardi

> Home > Eventi a Torino del 08-10-2016 > Musica e Spettacoli > Michele Gazich presenta " La via del...

Michele Gazich presenta " La via del sale"

Michele Gazich presenta " La via del sale"

 

 

Michele Gazich ha scelto di aprire il tour italiano ed europeo per il suo nuovo album La via del sale al FolkClub, ribadendo un rapporto di consonanza e di grande amicizia, culturale e non solo.
Racconta Gazich: …un tempo il sale era prezioso come l’oro e preziose erano anche le vie attraverso le quali veniva trasportato in tutto il mondo conosciuto: queste vie oggi hanno perso il loro senso originario e i luoghi che esse percorrevano sono abbandonati, quasi dimenticati. Un giorno anche gli oleodotti saranno dimenticati. Sopravvivono ancora, tuttavia, musicisti e strumenti tradizionali legati ai tempi che furono, quando la via era importante. Ho recuperato questi strumenti arcaici e li ho accostati al mio violino, alla mia voce e ad altri voci e strumenti decisamente contemporanei, perché non volevo realizzare un’operazione nostalgica e revivalistica o un calligrafico esercizio di stile che non turbasse le coscienze. La vita è troppo breve per giocare. Ho perciò strappato questi strumenti alle loro terre e ho contestualizzato il loro rimpianto, il loro grido e il loro lamento in musiche e parole che ho composto oggi - qui ed ora - per raccontare l’Europa di oggi, fatta di resti industriali, maestose rovine del terziario, biblioteche sommerse dalle acque, città distrutte, migrazioni e barricate: le nostre contemporanee Vie del sale.
Michele Gazich ha collaborato e collabora con tanti maestri della canzone statunitense e con essi si è esibito più volte anche al FolkClub: da Michelle Shocked a Mark Olson, da Eric Andersen a Mary Gauthier, ma il suo desiderio è oggi di ritornare a casa lungo la via del sale, edificando un folkrock effettivamente italiano, senza prestiti anglosassoni o americani; risonante di strumenti folk effettivamente nostri e di melodie che rievocano la tradizione e la musica colta italiana e del mediterraneo, senza paura di contaminare i generi.
La cifra poetica della scrittura di parole per musica si offre al lettore/ascoltatore attraverso uno stile che pur retoricamente attentissimo, sorvegliato e ricco di allusioni alte (da Paul Eluard a Giovanni della Croce, da testi della tradizione ebraica a Bartolo Cattafi), è tuttavia al contempo immediatamente decodificabile, fatto di parole piane, schiette, comprensibili.
Gazich è portatore di una visione totale della musica, insieme arcaica e contemporanea, come la sua voce, come il suo violino: strumento della più alta speculazione intellettuale, legato al mondo della classica, e al contempo fieramente popolare.
Artista sempre in viaggio, ogni anno più di cento concerti lo conducono in luoghi sempre diversi e sempre nuovi. Una dimensione di nomadismo artistico e di ricerca costante, che è diventata esistenziale. Michele Gazich, sempre con il suo violino: incarnazione contemporanea dell’ebreo errante. Gazich (voce, violino, viola, pianoforte) ritorna al FolkClub affiancato dagli storici collaboratori Marco Lamberti (chitarra acustica, elettrica, bouzouki, voce) e Francesca Rossi (violoncello, voce) e, per la prima volta, coadiuvato dalla seconda voce scura e inquietante di Rita Lilith Oberti.

Dati Aggiornati al: 27-09-2016 17:07:51

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Sabato 08-10-2016 alle 21:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: FolkClub

Indirizzo: Via Ettore Perrone 3 bis Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento