WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...per rimanere sempre informati su cosa accade attorno a noi...

> Home > Eventi a Torino del 13-05-2017 > Mostre e Cultura > Euclid: una missione per indagare l’universo...

Euclid: una missione per indagare l’universo oscuro

Euclid: una missione per indagare l’universo oscuro

 

 

Prosegue a Infini.to il Ciclo di conferenze " L’Universo lontano: uno sguardo verso le profondità del cosmo" .

ORARIO DI APERTURA

14.30 – 19.30
La biglietteria chiude un’ora prima


PROGRAMMAZIONE

15.30 Planetario
La vita segreta delle stelle

16.00 Visita guidata al Museo interattivo

16.15 Planetario
Cielo di primavera

17.00 Planetario
Visioni del cielo

17.30 Conferenza
Euclid: una missione per indagare l’universo oscuro

19.00 Planetario
Black Holes. A caccia di Buchi Neri


Le descrizioni e i trailer degli spettacoli del Planetario si trovano a questa pagina: http://www.planetarioditorino.it/infinito/il-planetario/spettacoli




CICLO DI CONFERENZE

L’Universo lontano: uno sguardo verso le profondità del cosmo

13 maggio – terzo appuntamento

EUCLID: UNA MISSIONE PER INDAGARE L'UNIVERSO OSCURO, ore 17.30

A cura di Lauro Moscardini, Università degli studi di Bologna, e Stefano Cesare, Thales Alenia Space

Negli anni recenti, grazie alla disponibilità di dati osservativi di grandissima qualità, la conoscenza dell’Universo in cui viviamo ha fatto enormi passi in avanti, portando al consolidamento di quello che oggi viene chiamato modello standard cosmologico: si tratta di un modello di universo con geometria euclidea piatta, oggi in una fase di espansione accelerata, la cui origine è però sconosciuta. Altra grossa limitazione del modello è rappresentata dal fatto che solo circa il 5 per cento del suo contenuto è sotto forma di materia ordinaria, mentre il restante 95 per cento viene dal cosiddetto settore oscuro dell’Universo: materia oscura ed energia oscura. Pur essendo le componenti dominanti del nostro Universo attuale, i fisici e gli astrofisici ne conoscono solo gli effetti dinamici e gravitazionali che esse hanno sulla storia dell’Universo e della formazione delle strutture cosmiche, ma ancora non sono stati in grado di capire a pieno la loro natura fisica intrinseca.

La missione spaziale dell’Agenzia Spaziale Europea Euclid, il cui lancio è previsto nel 2020, ha lo scopo di capire la sorgente dell’espansione accelerata dell’Universo e di scoprire la vera natura di ciò che i fisici chiamano energia oscura e materia oscura. In particolare gli oltre 1000 scienziati di 14 nazioni raggruppati nella collaborazione Euclid cercheranno di rispondere alla domanda se l’energia oscura sia semplicemente una costante cosmologica, come ipotizzato originariamente da Albert Einstein, oppure se rappresenta l’evidenza del fallimento della sua teoria della Relatività Generale nel descrivere la forza gravitazionale su scale cosmologiche. In questo modo Euclid potrà anche rispondere alla domanda su quale sarà il futuro del nostro Universo nei prossimi miliardi di anni. Infine Euclid cercherà di caratterizzare la natura e le proprietà fisiche della materia oscura.

Nel corso della conferenza, verranno presentate le metodologie con cui Euclid intende portare il suo fondamentale apporto. Esse si basano sulla misura degli effetti che energia oscura e gravità hanno sulla velocità di espansione dell’Universo e sulla crescita delle strutture cosmiche e sfruttano diversi test, i più importanti dei quali sono lo studio statistico della distribuzione su grande scala degli oggetti cosmici (clustering) e delle minuscole deformazioni alla forma della galassie prodotte dalla deflessione della luce da parte della materia presente nell’Universo (lensing gravitazionale).

Euclid è una missione del Programma Scientifico dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), dedicata all’Universo oscuro, in preparazione per il lancio nel 2020. La missione produrrà una mappa dettagliata e accurata della distribuzione della materia oscura nell’Universo, e una ‘tomografia’ della evoluzione della struttura a grande scala (ammassi di galassie e oltre) nel corso del tempo cosmologico, da cui dedurre la legge di evoluzione dell’ energia oscura. A questo scopo, la missione misurerà forma e redshift di galassie su tutto il cielo extragalattico, mediante due strumenti, un imager nel visibile (VIS) e uno spettro-fotometro nell’infrarosso vicino (NISP), sistemati nel piano focale di un telescopio di tipo “Korsch” a grande campo con un primario di 1.2m di diametro. Il satellite sarà lanciato da un razzo Soyuz ST-2.1B e trasferito in un’orbita attorno al punto lagrangiano L2 del sistema terra-sole, dove rimarrà 6 anni coprendo almeno 15 000 gradi² del cielo. Euclid produrrà immagini di un miliardo di galassie e misurerà quasi 100 milioni di redshift galattici, rendendo possibile la ricostruzione dettagliata del raggruppamento delle galassie fino a redshift 2, e la tessitura della distorsione della luce dovuta alle lenti gravitazionali deboli fino a redshift 3. Oltre che per la cosmologia, la banca dati di Euclid costituirà uno strumento eccezionale per studi di evoluzione e struttura delle galassie per molti anni a venire. Il satellite Euclid, progettato e costruito da Thales Alenia Space a Torino, deve dotare la missione di qualità e servizi all’altezza dell’obiettivo, quali estrema stabilità di forma, con implicazioni sulle strutture e il controllo termico, puntamenti rapidi e precisi e ultrastabili una volta raggiunto l’obiettivo, grande capacità di processo dei dati a bordo e di trasferimento dei dati processati a terra. Un aspetto particolare della missione è la costruzione della legge ottimale di osservazione, soggetta a molti vincoli, che verrà illustrata nel corso della conferenza.


BIGLIETTI

Il biglietto di ingresso al Museo è obbligatorio.
L’acquisto del biglietto per lo spettacolo nel Planetario digitale, la visita guidata e, ove presente, il laboratorio è consentito fino a 20 minuti prima dell’ora di inizio dell’attività.

Le visite guidate non prevedono prenotazione; si svolgono al raggiungimento minimo di 5 partecipanti e fino ad esaurimento posti.

Biglietto Museo (obbligatorio)
INTERO € 8,00
RIDOTTO € 6,00 bambini 6-18 anni, adulti over 60, studenti universitari sotto i 25 anni con Smart Card, gruppi con 15 persone, enti convenzionati.
GRATUITO per bambini sotto i 6 anni, disabili e loro accompagnatori, giornalisti, possessori della tessera Club Docenti, possessori di Abbonamento Musei o Torino+Piemonte Card.

Spettacolo in Planetario (facoltativo)
INTERO € 4,00
GRATUITO per bambini sotto i 3 anni, disabili e loro accompagnatori, giornalisti, possessori di Abbonamento Musei o Torino+Piemonte Card (solo 1 spettacolo omaggio).

Visita guidata
INTERO € 4
GRATUITO per bambini sotto i 6 anni, accompagnatori disabili e giornalisti.

Conferenza
GRATUITA presentando il biglietto di ingresso al Museo.



STAR COFFEE HOUSE

La Caffetteria del Museo, gestita dalla Cooperativa Patchanka, sarà aperta durante l’evento.

Si segnala che per accedere alla caffetteria è necessario acquistare il biglietto di ingresso al Museo.



INFORMAZIONI UTILI

Il servizio prenotazioni è attivo solo per i GRUPPI composti da almeno 15 persone via mail a info@planetarioditorino.it.
Infini.to dispone di parcheggi GRATUITI per auto/moto/bus in via Osservatorio. Sono disponibili anche parcheggi per disabili. Seguire la cartellonistica e le indicazioni del personale.
Non sono presenti barriere architettoniche.

Dati Aggiornati al: 12-05-2017 13:49:36

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Sabato 13-05-2017 alle 17:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: INFINI.TO - Museo dello Spazio e Planetario Digitale

Indirizzo: via Osservatorio 30 Pino Troinese

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento