WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...Eventi per tutti, non solo per gli amici...

> Home > Eventi a Torino del 20-05-2017 > Musica e Spettacoli > Zwischen Welten

Zwischen Welten

Zwischen Welten

 

 

Sabato 20 maggio, ore 18 ZWISCHEN WELTEN Regia di Feo Aladag [Germania • 2014 • 102'] Versione originale in tedesco con sottotitoli. In collaborazione con il Goethe-Institut Turin. Un giovane afgano il cui padre è stato ucciso dai talebani cerca invano di ottenere dalle autorità tedesche un visto d’ingresso in Germania per sé e la sorella. Gli viene offerto invece un lavoro di interprete per il contingente militare tedesco a Kunduz. Si troverà a dover mediare nei conflitti tra militari tedeschi e gruppi afgani filogovernativi. Girato in Afghanistan, seconda opera della regista del pluripremiato “Die Fremde”, già programmato nella nostra rassegna, il film fa emergere le molte contraddizioni di un intervento militare a fini umanitari. Jesper è un militare Tedesco che torna in Afghanistan dopo avervi perso il fratello in un attentato. A lui e al plotone al suo comando viene affidata la difesa di una delle zone più difficili, quella di Kandahar, terra pashtun e santuario dei talibani. Gli danno un pugno di uomini e lo mandano a sorvegliare un villaggio fuori Kandahar rimasto senza protezione e diventato bersaglio dei talibani. La coesistenza con il capo del villaggio non sarà per niente facile, si dovranno fare i conti con le tradizioni etniche e un mondo culturale e anche mentale assai distante dalla patria Germania. Serve un traduttore, che faccia anche da ponte tra i due mondi, ed ecco farsi avanti Tarik, sveglio ragazzo che sogna un Afghanistan normale, una vita normale, che non ne può più di quella guerra che gli ha già portato via il padre. Ha una sorella, il buon Tarik, cui lui vuole assicurare il migliore futuro possibile. Ma il lavoro con i soldati tedeschi lo espone ad accuse di collaborazionismo, cominciano le minacce e gli avvertimenti, e la situazione, per loro due, ma anche per la pattuglia capitanata da Jesper, diventerà molto difficile. Nel 2014 le truppe tedesche lasciano l’Afghanistan dopo dieci anni di presenza senza che una pace reale sia stata effettivamente raggiunta e con i Talebani ancora minacciosamente attivi. Nel novembre 2013 un afgano che era stato interprete per le truppe germaniche è stato ucciso non appena queste si sono ritirate e ci sono 182 afgani che il governo tedesco ha deciso di aiutare nell’espatrio perché le loro vite sono in pericolo. È a questi dati che bisogna pensare nel riflettere su un film che apparentemente ripropone storia e ambienti già visti sul grande schermo. Perché in questi anni l’Afghanistan non è stato assente dalle sceneggiature così come non è mancata la descrizione dell’incontro tra le culture. Ciò che però muta la prospettiva è il fatto che qui si tratta della Germania, uno dei Paesi europei che, a differenza ad esempio dell’Italia, non aderì alla crociata indetta da George W. Bush dopo l’attacco alle Twin Towers. Niente missioni di guerra più o meno dissimulate ma una vera e intenzionale presenza per favorire la pace. Per questo il titolo (Zwischen Welten, tra i mondi) diventa ancor più problematico. Jesper si trova tra due mondi perché deve decidere se seguire la propria coscienza di uomo o il dovere di soldato. Tarik, che conosce l’inglese, si trova a sua volta a fare da ponte tra due realtà culturali distanti ma non per questo impossibilitate a comprendersi. Lo stesso Afghanistan è in una no man’s land tra il passato in cui i Talebani vorrebbero ricacciarlo e un futuro che non deve essere occidentalizzato ma costruito dall’interno. Il fatto poi che questo film sia diretto da una donna (che è stata attrice e si vede da come dirige gli interpreti) conferisce ulteriore interesse per una storia che sembra già vista ma che di fatto non lo è. “ZWISCHEN WELTEN ha la forza di plasmare l’immagine di questa guerra per anni.” (Der Spiegel) “Al concorso della Berlinale ZWISCHEN WELTEN ha suscitato grande entusiasmo. ... Un film realizzato in modo superbo. ... La regista mette in risalto con estrema finezza le tensioni umane e culturali.” (Neue Zürcher Zeitung) Ingresso: intero 3,50€ - ridotto 2,50€ (under25, over65) Maggiori info e programma completo: http://www.cineteatrobaretti.it/cineclub/index27.htm

Dati Aggiornati al: 17-05-2017 15:32:41

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Sabato 20-05-2017 alle 18:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: CineTeatro Baretti

Indirizzo: Via Giuseppe Baretti, 4 Torino

Guarda Tutti Gli Altri EVENTI In Programma Del
CineTeatro Baretti

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento