WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Il tempo è come un fiocco di neve, scompare mentre cerchiamo di decidere cosa farne. Romano Battaglia

> Home > Eventi a Torino del 26-05-2017 > Musica e Spettacoli > Spettacolo teatrale "La nostra Odissea"

Spettacolo teatrale "La nostra Odissea"

Spettacolo teatrale "La nostra Odissea"

 

 

Venerdì 26 maggio 2017 ore 21.30 INGRESSO LIBERO con i ragazzi della Piazza: Andrea, Daniela, Davide, Desirée, Elisabetta, Fatima, Gabriele, Martina, Melanie, Michele, Nicholas, Sara, Simona, Sofia "Cantami, o Musa, l'uomo di multiforme ingegno" Odissea,Omero Quanti Ulisse hanno abitato la letteratura italiana? Per Dante è stato l'uomo assetato di conoscenza; per Foscolo la figura dell'eroe classico; una parodia per Gozzano, àncora di salvezza nel lager per Primo Levi. E per i ragazzi di Piazza dei Mestieri? Chi è Ulisse per aspiranti panettieri, pasticceri, cuochi, grafici, camerieri, che hanno convissuto per due anni con l'eroe omerico in un progetto didattico e in un Laboratorio con la Compagnia Teatrale GenoveseBeltramo? L'Odissea è stata per loro un viaggio nell'adolescenza e Ulisse un compagno per le loro future professioni. Quattordici di loro, dieci ragazze e quattro ragazzi, in maniera del tutto spontanea, hanno voluto imbarcarsi con Ulisse prendendo il largo con un laboratorio teatrale, da cui è nato lo spettacolo La nostra Odissea. Savino Genovese e Viren Beltramo hanno remato con loro sulla stessa "barca" per un intero anno scolastico, mescolando la letteratura con il teatro e la vita. La nostra Odissea tenta infatti di raccontare l'ansia di prepararsi a un mestiere che li accompagni per la vita, la sfida e la volontà di farcela. La nostra Odissea si snoda su un arco temporale di 24 ore e parte dalla fine, a viaggio ormai concluso (proprio per questo motivo viene definito dai ragazzi uno spettacolo "manga"). Il viaggio di Ulisse è infatti servito ai ragazzi per mettere in scena la loro esperienza quotidiana in quella singolare "Itaca" che è Piazza dei Mestieri: una Penelope impaziente, forte del suo segreto per una perfetta crema Chantilly, è furibonda con Ulisse, scomparso da casa per un giorno intero. Le parti femminili sono rivissute con scatenata inventiva. Circe cucina torte salate indimenticabili. Calipso si perde perché ha fame. Nausicaa è la ragazza che sa metterti di fronte a quel che sei davvero. Mentre fantastiche Sirene vocalist ironizzano sulle veline televisive. Elena invece, è bella e basta. Tra i maschi: Telemaco supera le incertezze dell'adolescenza con l'aiuto dei coetanei; Proko è un personaggio egocentrico, che sceglie la via facile di chi non si muove mai e difficilmente arriverà da qualche parte; Polifemo (interpretato da una ragazza) ha un occhio solo ma ci vede benissimo... Genovese e Beltramo hanno introdotto con licenza poetica la figura del "folle" Scalogno, lo "spacciacipolle", che si aggira spacciando una sostanza dai poteri magici a base di cipolla e fiori di loto. Omero infine, divenuto Omer, a divertita citazione dei Simpson, assegna le parti, come se fossero le portate di un pasto: preparare il cibo, fare il pane, presentare i piatti, ripetendo i gesti che i ragazzi imparano a fare tutti i giorni. Come "di tutti i giorni" è la storia che questa Odissea di periferia racconta: il lavoro che manca, i soldi che non bastano mai, l'ambiente che si guasta, il cibo ridotto a produzione industriale. Ma "fatti non fummo a viver come bruti"... e Ulisse, sollecitato questa volta dai suoi compagni, intraprende un viaggio attraverso la responsabilità e l'impegno per una vita degna di essere vissuta. COMPAGNIA GENOVESEBELTRAMO Savino Genovese e Viren Beltramo si incontrano a Torino nel 2006. Nel 2007 attraversano Australia, Messico e Stati Uniti, dove entrambi vengono ammessi per una sessione, in qualità di attori stranieri, all'Actors Studio di Los Angeles. Tornano in Italia nell'ottobre del 2008 e fondano la Compagnia GenoveseBeltramo, con la quale da nove anni conducono laboratori di formazione per studenti presso diverse scuole medie e licei di Torino e provincia, oltre che produrre e mettere in scena spettacoli teatrali (tra gli altri Nonno Rosenstein nega tutto, Io sono la luna, Percorsi sull'obesità, L'elogio degli assenti, Game over) che li portano a esibirsi in numerosi teatri italiani. Affrontando per scelta drammaturgica tematiche vicine e sensibili ai giovani, vincono numerosi riconoscimenti a livello nazionale in ambito teatrale. Evento organizzato dall'Associazione Piazza dei Mestieri Cartellone Eventi Culturali 2017

Dati Aggiornati al: 25-05-2017 15:25:13

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Venerdì 26-05-2017 alle 21:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Piazza dei Mestieri

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento