WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Il tempo manca solo a chi non ne sa approfittare. Gaspar M. de Jovellanos

> Home > Eventi a Torino del 03-11-2018 > Musica e Spettacoli > 3/11 Orchestra Polledro + Quartetto Res con Elgar...

3/11 Orchestra Polledro + Quartetto Res con Elgar Bartok Janacek

3/11 Orchestra Polledro + Quartetto Res con Elgar Bartok Janacek

 

 

SABATO 3 NOVEMBRE 2018 - Teatro Vittoria, Torino 2° Concerto Stagione 2018/19 Orchestra POLLEDRO Direttore Stabile M° Federico Bisio - Musiche di Elgar Bartok Janacek eseguite da una trentina di orchestrali - Ospiti i Solisti del Quartetto Res + Mostra pittorica personale di Francesco Preverino + Percezioni organolettiche con Grezzo Raw Chocolate Comunicato Stampa “RECIPROCI DIALOGHI…NELL’ARMONIA DELLE DIFFERENZE” Sabato 3 novembre presso il Teatro Vittoria di Torino, nell’ambito della Notte delle Arti Città di Torino, l’Orchestra da Camera G.B. Polledro prosegue nella sua tematica di armonia nelle differenze con l’unione tra musica classica e arti contemporanee. Alle ore 21 l’esecuzione del 2° Concerto della Stagione Polledro 2018-2019 con l’organico orchestrale composto da una trentina di musicisti diretti dal M° Federico Bisio. Musiche di Edvard Elgar, Introduzione e allegro per quartetto d'archi e orchestra d'archi op. 47 con il Quartetto Res e i Solisti Tommaso Belli e Vittorio Sebeglia al violino, Ruggero Mastrolorenzi alla viola e Filippo Tortia al violoncello, a cui segue il Divertimento per archi Sz. 113 di Bela Bartòk, e, a chiudere, di Leoš Janáček, la Suite per orchestra d'archi. Un repertorio che vuole addentrarsi nell'analisi di come coscienze diverse reagiscano al mondo, nello stesso lasso temporale in cui vivono, con tre modi differenti di concepire il suono tra continuità e innovazione. In una frase, spiega il Direttore Stabile della Polledro, Federico Bisio, assisteremo ad un concerto unico nel suo genere, dove si palesano " " Reazioni, divergenze e affinità nella musica europea della prima metà del “secolo breve” Biglietti anche in prevendita (vedi sotto) da 5 a 20 euro. Questo appuntamento - che fa parte della Stagione “Nell’armonia delle Differenze” - si apre però già dal pomeriggio con un pre-concerto davvero unico: grazie al pittore informale Francesco Preverino, un veterano dell’arte visiva noto in tutto il mondo, già docente della cattedra di Decorazione all’Accademia di Belle Arti di Torino e con opere esposte a New York e a Shanghai. Infatti per la Notte delle Arti Città di Torino, su progetto speciale dell’ente Polledro, il Foyer del Teatro Vittoria apre i battenti dalle ore 18 per visitare - con ingresso libero e gratuito - l’esposizione temporanea one night only dell’affascinante mostra personale dal titolo “RECIPROCI DIALOGHI” con opere di media e grande dimensione e bozzetti mai esposti prima dall’Artista torinese. Per completare l'esperienza sensoriale come percorso sinestesico, oltre all'arte visiva e sonora, il pubblico avrà l'opportunità di gustare l'innovativa arte pasticciera crudista, proposta dalla pasticceria Grezzo Raw Chocolate, in cui tradizione e sperimentazione, gusto e benessere, seppur apparentemente agli antipodi, si fondono armoniosamente. Vi sarà inoltre una piccola “asta” a libera offerta delle 3 carte dipinte in occasione del live painting dell’Artista Preverino svoltosi il 19 maggio scorso nell’ambito della chiusura della Stagione musicale precedente. Un’iniziativa nata per coinvolgere il pubblico e sostenere le attività speciali dell’ente stesso. Le tre opere (dimensioni 70 x 100) verranno proposte in una sorta di donazione al miglior offerente per contribuire alla raccolta fondi in corso con il progetto di crowdfunding “Colorando Le Note” sostenuto attraverso la piattaforma https://innamoratidellacultura.it/projects/colorando-le-note/ PERCHE’ UNIRE ALTRE ARTI ALLA MUSICA CLASSICA? Il proposito della Polledro è quello non solo di offrire una proposta musicale fruibile e sempre più accessibile, ma soprattutto di stimolare nel pubblico un viaggio a tutto tondo nel settore della creatività. E di conseguenza, l’allargamento, la diversificazione e il coinvolgimento di nuove utenze annesse alla musica classica, in particolare quelle dei giovani. Un percorso complesso che ha come finalità lo sviluppo interdisciplinare del pubblico stesso che viene e segue i concerti dell’Orchestra. Per “sviluppo del pubblico”, si intende quindi non solo quello quantitativo, ma anche qualitativo, ovvero la crescita nel rapporto - di coesione, condivisione, empatia - tra pubblico e musicisti/artisti. Dove la parola sviluppo va intesa nel senso etimologico più puro di “liberarsi dal viluppo” ovvero di rendersi accessibile e libero dalle barriere di natura culturale, psicologica e sociale. BIGLIETTI CONCERTO AGEVOLATO = € 5 per studenti (Politecnico, Università, Conservatorio, Accademia Belle Arti, Istituti IED, IAAD, etc) INTERO = € 20 RIDOTTO= € 15 (under 24 e over 65), Circoli, Gruppi, Enti e Associazioni direttamente convenzionate con l’Ente Polledro. SPECIALE = € 10 solo per aderenti FITEL muniti di tessera alla cassa PREVENDITA presso Libreria Feltrinelli Piazza CLN 237 Torino - Circuito PiemonteTicket (a partire da due sett. prima del concerto) VENDITA DIRETTA alla Cassa del Teatro, dalle ore 20.15 del giorno stesso del concerto. QUALCHE APPROFONDIMENTO SUL CONCERTO Elgar compose il suo Introduzione e allegro nel 1905 per la neonata London Symphony Orchestra. Si caratterizza come un rilevante e unico esempio di scrittura virtuosistica e di particolare gusto per le sonorità tipiche del complesso d'archi. In un unico movimento, il ruolo del quartetto è ispirato dalla forma del Concerto Grosso di epoca barocca. Bartók compose il suo Divertimento per archi nel 1939 su commissione di Paul Sacher, direttore e fondatore dalla Basel Kammerorchester. Il primo movimento, un Allegro non troppo, ha una chiara impronta ungherese. Ricorda le frasi della musica contadina ungherese che Bartók studiò tanto. Tuttavia, lo sviluppo del movimento è lontano dalla musica popolare. Il movimento lento centrale crea un'atmosfera pesante per mezzo di un febbrile contrappunto tra violini e bassi. Il terzo movimento ha un carattere di danza, ed è strutturato in forma sonata. Opera giovanile di Janàček, la Suite per orchestra d'archi, in sei movimenti, composta tra il 1877-78, si colloca in un momento particolare della produzione del compositore ceco: in essa infatti coesistono elementi del gusto romantico della sua formazione con novità nel campo dell'armonia che costituiranno la base del successivo sviluppo stilistico dell'autore. Se da un lato, infatti, sono facilmente percepibili i riferimenti a Dvorak e a Wagner, ognuno dei sei movimenti della Suite possiede una propria atmosfera, che descrive, all'interno del pezzo, una gamma emotiva molto ampia. Scheda a cura del Dott. Federico Bisio, Direttore Stabile Orchestra G.B.Polledro PRESS press@orchestrapolledro.eu Mobile cell: +39 - 3927880381 Pagina FB Orchestra Polledro YouTube Orchestra Polledro

Dati Aggiornati al: 26-10-2018 14:54:32

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Sabato 03-11-2018 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Teatro Vittoria

Indirizzo: via Antonio Gramsci 4 Torino

Guarda Tutti Gli Altri EVENTI In Programma Del
Teatro Vittoria

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento