WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Godi il giorno, confidando meno che puoi nel domani. Orazio

> Home > Eventi a Torino del 05-12-2018 > Mostre e Cultura > Spazio, Tempo, Condivisione: IESA....

Spazio, Tempo, Condivisione: IESA. L’Inserimento Eterofamiliare Supportato di Adulti attraverso la fotografia partecipativa

Spazio, Tempo, Condivisione: IESA. L’Inserimento Eterofamiliare Supportato di Adulti attraverso la fotografia partecipativa

 

 

Due eventi congiunti per il quarantennale Legge 180
Mercoledì 5 dicembre ore 17.30-19.30
Lavanderia a Vapore - Corso Pastrengo, 51 - Collegno (TO)

In occasione delle iniziative organizzate dal Comune di Collegno e dall’ASL TO3 per celebrale il quarantennale della Legge 180, mercoledì 5 dicembre alle ore 17.30 presso i locali della Lavanderia a Vapore, Corso Pastrengo, 51 a Collegno avranno luogo i due seguenti eventi:

Inaugurazione della mostra fotografica: “Spazio, Tempo, Condivisione: IESA. L’Inserimento Eterofamiliare Supportato di Adulti attraverso la fotografia partecipativa”.

Lo IESA (Inserimento Eterofamiliare Supportato di Adulti) rappresenta la realizzazione, sui nostri territori, di un’intuizione che trova la sua naturale collocazione nell'ambito delle prassi della psichiatria a ispirazione più democratica, cui portavoce, tra gli altri, furono Franco Basaglia e Agostino Pirella, in continuità con le molteplici esperienze presenti sul territorio europeo.
Il modello IESA consiste nell’eleggere a luogo di cura le case di volontari che mettono a disposizione la propria quotidianità per accogliere persone adulte in temporanea difficoltà. La famiglia restituisce un ruolo sociale, affettivo e relazionale alla persona sofferente, stimolandone le capacità residue in favore di una maggiore autonomia. Le convivenze tra ospiti e ospitanti sono supportate da figure specialistiche formate a far sì che funzionino nel migliore dei modi.
Il progetto IESA dell'ASLTO3, nato a Collegno 21 anni fa sull’esempio dell’esperienza tedesca di “Arkade e. V.” sul territorio del Baden-Württemberg, promotore della cultura del reinserimento “reale”, è inserito e apprezzato nella rete europea dei progetti che mettono in atto prassi cliniche di questo tipo. Inoltre, si costituisce come buona pratica di politica sociale, mettendo in connessione e a vantaggio reciproco due attori sociali che ne escono entrambi rinforzati. Negli ultimi anni, il Servizio IESA dell'ASL TO3 ha ottenuto importanti riconoscimenti territoriali: è stata prevista la sua estensione a tutte le ASL della Regione Piemonte dalla recente DGR 29 che ridisegna la residenzialità psichiatrica piemontese. Inoltre, sta diffondendosi all’interno delle altre regioni italiane con l’appoggio attivo delle ASL interessate.
La mostra segue 3 filoni concettuali: lo SPAZIO di interazione, il TEMPO inteso in senso ampio, e i momenti della CONDIVISIONE umana.
Lo strumento utilizzato, da un’idea della Associazione Ramodoro, sostenuta e patrocinata dall'ASL TO3, dal Comune di Collegno, dalla Società Italiana di Psichiatria, in collaborazione con le cooperative Progest e Il Margine, la Rivista scientifica europea Dymphna’s Family, è la fotografia partecipativa: ai membri delle famiglie ospitanti e agli ospiti stessi è stata data l’indicazione di usare qualsiasi strumento avessero a disposizione (smartphone, macchine fotografiche, tablet) per narrare la loro realtà in modo più o meno simbolico, più o meno unico, più o meno meditato, più o meno tecnico, sicuramente autentico.
Attraverso la tecnica della fotografia partecipativa i protagonisti ci hanno raccontato la loro propria realtà, il modo di relazionarsi e di condividere. La produzione di immagini ha dato loro l’opportunità di sviluppare storie secondo un altro punto di vista, accompagnando le persone coinvolte nel progetto alla riflessione e al confronto sui temi prescelti.
La mostra sarà itinerante e dopo l’inaugurazione a Collegno saranno previste tappe sul territorio nazionale.

Pubblico incontro in memoria di Agostino Pirella: “Agostino Pirella a Collegno: un ricordo collettivo”

In occasione dell’inaugurazione della mostra sarà ricordata l’opera di Agostino Pirella, in Piemonte fondamentale per il superamento dell’Ospedale Psichiatrico di Collegno. Attraverso testimonianze libere, brevi e spontanee verrà tracciato un profilo collettivo che ricostruirà il periodo “piemontese” di Pirella.
Il 30 ottobre 2017, a 86 anni, è morto lo psichiatra Agostino Pirella nato a Mantova il 30 gennaio 1931. I mass media e le istituzioni hanno un po' trascurato il ricordo del suo lavoro, soprattutto in questo anniversario del quarantennale della legge 180. Questo non può che essere valutato negativamente in quanto Pirella è stato uno dei protagonisti della rivoluzione psichiatrica italiana.
Prima che medico Agostino Pirella è stato un uomo sensibile, capace di ascoltare tutti in ogni momento e in ogni situazione.
Tutta la sua vita professionale si è consumata gettando le basi per il superamento di istituzioni manicomiali: Mantova, Gorizia, Arezzo e appunto Collegno
Nel 1980 venne chiamato dall’allora Consiglio di Amministrazione dell’Opera Pia degli OOPP , ad assumere la Sovraintendenza degli OOPP di Collegno e Grugliasco. Presto assunse la Direzione della Salute Mentale in Regione Piemonte. Nel 1988 fu destituito dall'incarico regionale ma continuo a trasmettere le proprie idee in qualità di Professore di Psichiatria presso l'Università degli Studi di Torino.
Possiamo affermare che il lavoro di inclusione sociale e di riabilitazione dei sofferenti di disagio psichico portato avanti in questi ultimi 21 anni dal Servizio IESA dell'ASL TO3 sia la realizzazione più fedele di quel pensiero di rispetto, restituzione di dignità e di cittadinanza che ha animato la riforma psichiatrica italiana e che ci è stato trasmesso nel periodo del suo “passaggio collegnese” da Agostino Pirella.



Dati Aggiornati al: 14-11-2018 11:47:12

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Alle 17:30 dal 05-12-2018 al 09-12-2018
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Lavanderia a Vapore

Indirizzo: Corso Pastrengo 51 Collegno

Prezzo: Gratis

 

 

ALCUNI EVENTI DI OGGI A TORINO