WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

> Home > Eventi a Torino del 15-10-2019 > Musica e Spettacoli > DemiourgosXXVIII Edizione - Concerti in Villa...

DemiourgosXXVIII Edizione - Concerti in Villa Tesoriera VII Edizione -Direttore Artistico, Luigi Di Cesare

DemiourgosXXVIII Edizione - Concerti in Villa Tesoriera VII Edizione -Direttore Artistico, Luigi Di Cesare

 

 

DEMIOURGOS XXVIII EDIZIONE
Concerti In Villa Tesoriera VII Edizione
Festival realizzato da Associazione Artistico Culturale IPPOGRIFO
con il sostegno di Fondazione CRT e Consiglio Regionale del Piemonte,
e con la collaborazione di Biblioteche Civiche Torinesi. Patrocinio della Città di Torino.

Direzione Artistica, M. Luigi DI CESARE

Ingresso libero e gratuito a tutti i concerti

Martedì 15 Ottobre 2019 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti

DUO PIANISTICO
NOTO-SARNO

J. BRAHMS (1833-1897)
Danze Ungheresi
volumi I e II - 21 Danze

Duo pianistico Noto-Sarno, attivo dagli anni ’80, si consolida artisticamente nel 1990. Vince il 1° premio al Concorso Internazionale “Soliva”, al 9° Concorso Nazionale “K. Czerny”, al Concorso Nazionale “Città di Osimo”, e in numerosi altri concorsi. Il Duo ha suonato in moltissime stagioni concertistiche, eseguendo spesso opere integrali.
Ciro NOTO, si è esibito in innumerevoli città italiane come solista, in Duo, in varie formazioni cameristiche e come solista e direttore d’orchestra. Diplomato brillantemente al Conservatorio di Torino, si è perfezionato con B. Meyer a Losanna. Ha vinto numerosi primi premi come solista e in Duo pianistico a quattro mani con S. Sarno. Membro della commissione giudicatrice in importanti Concorsi Pianistici Nazionali ed Internazionali, Direttore Artistico e Coordinatore Musicale di varie Associazioni Culturali, Vice Presidente e Direttore Artistico di iniziative culturali della “Nuovi Orizzonti” di Torino, con la quale ha creato il Concorso Pianistico Internazionale “Lessona” e, per la sezione “Cultura Italia”, ha realizzato importanti manifestazioni al Teatro Alfieri di Torino e rassegne come direttore e solista dell’“European Eventi Orchestra”. Ha tenuto Corsi di Pianoforte e numerosi concerti per vari enti. Ha eseguito la “Rhapsody in blue” di Gershwin con la Filarmonica Verdi al Teatro Concordia di Venaria e con la Filarmonica Rivarolese al Teatro di Rivarolo; con l’Orchestra d’archi “Gli armonici” ha eseguito il Concerto in La minore per pianoforte e orchestra d’archi di Mendelssohn. Ha tenuto un recital solistico per il Festival Musicale di Perinaldo e ha suonato in Duo per le “Settimane Musicali Internazionali”.
Simone SARNO, diplomato in Pianoforte al Conservatorio di Torino, si è perfezionato alle Accademie di Portogruaro con K. Bogino, Imola con P. Masi, Scuola Superiore di Musica di Aosta finanziato dalla CEE, Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo con W. Krafft, organizzato in collaborazione con l’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai di Torino. Ha vinto numerosi Concorsi Nazionali e Internazionali. Maestro Sostituto per il Teatro di Torino e per la Corale “S. Tempia” di Torino. Pianista accompagnatore alle audizioni per i corsi musicali di Aosta, Teatro Verdi di Milano, Festival Italy-U.S.A. di Alba, Festival sul Lago di Viverone. Direttore d’orchestra nei più importanti teatri italiani nell’ambito dell’opera e dell’operetta. Collabora con Associazioni Culturali Musicali del Piemonte e della Valle d’Aosta, occupandosi delle attività didattiche e concertistiche. Assistente e Docente per la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo ha affiancato musicisti di chiara fama quali M. Rota, G. Garbarino, G. Rath, M. Larrieu. Pianista in orchestra con il Teatro Sociale di Rovigo nel “Rovigo Arte Ensemble” diretto da G. Garbarino, con l’Orchestra Verdi di Milano, con l’A.GI.MUS di Biella, con l’“Alba Music Festival” nell’opera di L. Bernstein “Trouble in Tahiti” e nella serata dedicata al compositore L. Einaudi. Svolge attività concertistica come solista, in formazioni cameristiche e con cantanti lirici. Docente di Pianoforte principale, di Musica da Camera e Direttore Artistico di vari Istituti e festival tra cui la nuova sede italiana del St. Mary’s College del Maryland (USA) sita in Alba, “Alba Music Festival”, “Festival di Langhe e Roero”, “Musica Meravigliosa” e “Bacco&Orfeo” di Alba, “Festival Musicale di Roasio”, Festival Giovanile Biellese di Musica Classica.


Martedì 5 Novembre 2019 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti

ARTEMA TRIO
Giuseppe DI STEFANO
saxofono alto, saxofono soprano
Salvatore PRINCIPATO TROSSO
saxofono alto
Gilberto RABINO pianoforte

W. A. MOZART (1756-1791)
Trio n. 7 in Mi bemolle maggiore
“Kegelstatt” K 498
(trascr. e arr. Artema Trio)

C. DEBUSSY (1962-1918)
Premier Trio en Sol
Andantino con moto allegro
(trascr. e arr. Artema Trio)

G. FAURÉ (1845-1924)
Trio op. 120
(trascr. e arr. Artema Trio)

J.-B. SINGELÉE (1812-1875)
Duo Concertante op. 55

Artema Trio, nasce a Torino nel 2017 dall’incontro di tre musicisti che hanno maturato diverse esperienze professionali in Italia e all’estero. Il Trio si pone l’obbiettivo di dare nuova veste al repertorio affrontato, sfruttando la poliedricità del saxofono che, pur essendo il più giovane tra gli strumenti a fiato, è in grado di affrontare efficacemente un vastissimo repertorio, dalle trascrizioni delle più celebri composizioni classiche, che ne risaltano la pienezza dell’impasto sonoro, fno alle composizioni originali, il tutto sorretto dall’eleganza del suono del pianoforte per un impasto timbrico assai esotico ed affascinante..
Giuseppe DI STEFANO, diplomato in Saxofono al Conservatorio di Palermo con G. Costa, consegue la Laurea di II livello in Didattica dello strumento con il massimo dei voti al Conservatorio di Torino, dove si perfeziona in Musica da Camera con C. Bertola e approfondisce il linguaggio musicale contemporaneo con L. Gorli. Si perfeziona poi con saxofonisti di chiara fama internazionale tra cui V. David, G. Etrillard, F. Mancuso, J. van der Linden, A. Bornkamp, T. Chiu Wong, M. Delage, J. Laran, D. Gauthier. Nel 2013 registra per la Rai la colonna sonora del cortometraggio “Un concerto per Emanuele” in occasione della raccolta fondi Telethon. Attivo in ambito didattico e concertistico, è Docente di Saxofono classico all’Accademia AFM e collabora con diverse realtà musicali tra cui Orchestra Sinfonica Siciliana, Orchestra del Conservatorio “V. Bellini” di Palermo, Orchestra del Conservatorio “G. Verdi” di Torino, Ensemble di Saxofoni del Conservatorio di Torino, Ensemble Einaudi.
Salvatore Antonio PRINCIPATO TROSSO, musicista versatile e poliedrico, accosta l’attività di Direttore di Orchestra Fiati a quella di strumentista. Consegue la Laurea di I e di II livello in Saxofono con il massimo dei voti e la Lode al Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo sotto la guida di G. Palma. Si perfeziona con M. Ciaccio, F. Mancuso, V. David, P. Bounnet, A. Mollica, F. Alba, A. Bornkamp, F. Moretti e F. Mondelci. Nel 2015 si esibisce con l’Ensemble “I saxofonisti del Mediterraneo” al Congresso Internazionale del Saxofono “SaxOpen - World Saxophone Congress & Festival” tenutosi a Strasburgo e per il festival “Nuove Musiche” di Palermo esegue “In Erwartung” della compositrice russa S. Gubaidulina, raccogliendo i favori della critica. Direttore del Circolo “San Giacomo” di Capizzi, collabora con enti musicali tra cui Orchestra Sinfonica Siciliana, Orchestra Palermo Classica, Young Chamber Orchestra Igor Stravinskii, esibendosi sotto la direzione di L. A. Iosco e I. Lipanovìc.
Gilberto RABINO, nel 2017 consegue il Diploma accademico di I livello in Pianoforte con M. Scalafiotti al Conservatorio di Torino, dove si perfeziona con indirizzo Interpretativo e studia Composizione. Si è perfezionato con grandi interpreti tra cui A. Madzar, N. Delle Vigne, M. Bérof con i quali ha approfondito il linguaggio musicale contemporaneo. Suona stabilmente in Duo con il saxofonista G. Di Stefano con il quale ha vinto il Primo Premio al Concorso Internazionale di Interpretazione musicale “Musica in Langa”. Nel 2018 ha ottenuto la Laurea in Ingegneria Informatica presso il Politecnico di Torino.


Martedì 3 Dicembre 2019 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti

DUO
Corrado STOCCHI violino
Elisa VISCARELLI pianoforte

O. RESPIGHI (1879-1936)
G. VALENTINI (1681-1753)
Sonata in Sol maggiore

O. RESPIGHI (1879-1936)
N. PORPORA (1686-1768)
Sonata in Do maggiore

O. RESPIGHI (1879-1936)
A. VIVALDI (1678-1741)
Sonata in Re maggiore

O. RESPIGHI (1879-1936)
Sei pezzi per violino e pianoforte

Corrado STOCCHI, diplomato brillantemente al Conservatorio “S. Cecilia” di Roma si è perfezionato con A. Salvatore, G. Franzetti e G. Guglielmo. Numerosi i concerti come primo violino di orchestre da camera e sinfoniche tra cui Rai Ritmo Sinfonica, Orchestra Sinfonica di Sanremo, Orchestra Sinfonica di Roma, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Orchestra Filarmonica di Roma, esibendosi in città italiane tra cui Roma, Napoli, Firenze, Bologna, Venezia, Torino, Perugia, L’Aquila, Matera, Catania ed in Paesi esteri quali Svizzera, Francia, Spagna, Belgio, Inghilterra, Germania (Filarmonia di Berlino), Austria (Mozarteum), Serbia, Grecia, Finlandia, Tunisia, USA e Brasile (Teatro municipal di Rio e di Brasilia). Premiato in numerosi Concorsi, ha registrato per la Rai e Radio Vaticana; ha inciso il CD “La musica contemporanea con clavicembalo” e ha realizzato un live con le “Quattro stagioni” di Vivaldi e musica di Piazzolla come solista. Docente di Violino e Studio della pratica d’orchestra ai corsi tenuti al “Tusciaoperafestival” di Viterbo, dove è stato anche il primo violino. Collabora con il “Narniafestival”, dove tiene una masterclass sulla pratica dell’orchestra d’archi. Invitato come solista con il “Concerto barocco romano”, collabora con il “Romabarocca Ensemble”, coordinato dal musicologo L. Tozzi. Primo violino e fondatore dell’Orchestra sinfonica di Civitavecchia, dove forma un’ensemble con le sue prime parti.
Elisa VISCARELLI, diplomata in Pianoforte con il massimo dei voti al Conservatorio di Roma, ha vinto il Premio “Via Vittoria” come migliore diplomata. Ottiene la Laurea di II livello ad indirizzo Interpretativo Solistico con il massimo dei voti e la Lode. Ha vinto numerosi premi in Concorsi Nazionali ed Internazionali tra cui il Concorso Europeo “Pietro Longo” di Taranto. Come solista si è esibita in Italia e all’estero (Germania, Danimarca, Svizzera, Francia, Portogallo). Ha vinto una borsa di studio in qualità di Pianista accompagnatrice al Conservatorio di Roma. Si è perfezionata con illustri musicisti tra cui P. A. Gualdi, A. Paleta-Bugaj, H. Gaertner, R. Prosseda, B. Berman e all’Accademia di Musica di Pinerolo con P. de Maria, E. Stellini, A. Lucchesini. Ha registrato la seconda ballata di Chopin in un CD per lo “Chopin Festival” di Bracciano. Ha organizzato concerti e corsi di Pianoforte, tra cui il suo progetto “Musik zusammen”, in gemellaggio culturale tra giovani pianisti tedeschi ed italiani. Docente di Pianoforte per l’Unione Musicale Civitavecchiese, la Musikschule “Awa Villa der Musik” in Nagold (Stoccarda), Haiterbach (Foresta Nera) e al Conservatorio di Roma. Suona in Duo con il violinista C. Stocchi, il pianista G. Rossi e con diverse formazioni cameristiche, in Italia e all’estero.

Martedì 14 Gennaio 2020 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti

DUO KOROND
Gennaro RAVANO clarinetto
Simona RUSSO pianoforte

A spasso nel tempo
Da Bach a Gershwin

J. S. BACH (1685-1750)
Aria sulla quarta corda
dalla Suite n. 3 in Re maggiore
BWV 1068

G. ROSSINI (1792-1868)
Introduzione, tema e variazioni

L. DELIBES (1836-1891)
Fragment from “Sylvia Ballet”

C. M. von WEBER (1786-1826)
Invito alla danza

B. GALUPPI (1706-1785)
Andante
dalla Sonata per clavicembalo n. 5

V. MONTI (1754-1828)
Csàrdàs

L. BASSI (1833-1871)
Fantasia da Concerto
su temi del “Rigoletto”
di Giuseppe Verdi

G. GERSHWIN (1898-1937)
Blues da “Un americano a Parigi”

Il DUO KOROND, spazia dalla musica classica al jazz, dalla musica klezmer
al pop-new age. Esibitosi in numerose stagioni concertistiche e in trasmissioni
radiofoniche il Duo ha conquistato il pubblico per l’affinità musicale, la
professionalità e la capacità di coinvolgere con simpatia e con il racconto di
aneddoti relativi ai brani eseguiti.
Gennaro RAVANO, diplomato in Clarinetto al Conservatorio “S. Pietro a
Majella” di Napoli, è stato primo clarinetto dell’Orchestra Sinfonica Partenopea,
dell’Orchestra del Conservatorio di Napoli e della Klezmer Orchestra del Conservatorio
di Milano. Suona in vari gruppi di musica leggera e swing. Clarinetto
solista per la “Musica Cittadina di Chiasso”, la Filarmonica di Riva San Vitale
e la Filarmonica di Como. Insegna Clarinetto e Saxofono per vari Enti.
Simona RUSSO, ottiene la Laurea di I livello in Pianoforte al Conservatorio
di Novara. Si perfeziona all’Accademia Superiore di Imola, all’Accademia Musicale
di Tortona, e con I. Loporto, dell’Ecole Normal De Paris, con B. G. Smith,
Y. Wrigley e M. Puglisi. Varie le incisioni di scografiche. Ha vinto numerosi Concorsi
tra cui “Premio Rovere D’Oro”, Concorso Internazionale Città di Tortona,
Trofeo Kawai e premio speciale della giuria al “Miglior Duo Italiano”, Concorso
Internazionale “F. Schubert” di Ovada con contratto discografico, Concorso Internazionale
Città di Camaiori. Ha suonato in Duo con S. Casesi (prima tromba
dell’Orchestra “I Pomeriggi Musicali”) con il quale ha conseguito il Diploma
Superiore di Musica da Camera all’Accademia “Incontri col Maestro” di Imola
sotto la guida di P. Masi, e ha suonato con G. Cassone, concertista di chiara fa -
ma. Forma il “Dynamico Duo” con la pianista A. Incardona, esibendosi in sale
da concerto e teatri italiani tra cui Sala Verdi, Dal Verme e Palazzina Liberty di
Milano, Teatro Fraschini di Pavia, Rocca Sforzesca di Firenze e Imola, e stranieri
(Francia, Svizzera, Austria, Germania, Moldavia, Polonia) con consensi di pubblico
e di critica. La compositrice S. Bo, ex direttrice del Conservatorio di Mila -
no, ha scritto e dedicato un brano al “Dynamico Duo”, che lo ha eseguito e in ciso
nel CD “Portraits”, dedicato alle donne compositrici del tardo romanticismo.
Suona con molte formazioni spaziando dal genere classico al jazz, unica pianista
della “Chiasso Swing Orchestra-Musica Cittadina Chiasso”. Con la cantante argentina
E. Sanna, si esibisce per importanti associazioni e alla Fiera di Milano.

Martedì 11 Febbraio 2020 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti

ELENADUO
Elena PELLIZZARI flauto
Elena BASSO pianoforte

R. SCHUMANN (1810-1856)
Tre Romanze op. 94

F. SCHUBERT (1797-1828)
Introduzione, tema e variazioni su
“Trockne Blumen” D. 802 op. 160

C. M. WIDOR (1844-1937)
Suite per flauto e pianoforte
op. 34

T. BOHEM (1794-1881)
Grand Polonaise op. 16


ELENADUO, ha debuttato nel 2014 e si è esibito in concerti a Venezia (Palazzo Cavagnis), Belluno, Bassano del Grappa, Marostica, Cittadella, Villa Emo di Fanzolo di Vedelago, Feltre, Biadene, Cornuda, Spresiano. Nel 2018 è stato premiato al Concorso Internazionale Giovani Musicisti “Diapason d’oro” di Pordenone e al 6° Concorso Musicale Internazionale “Città di Palmanova”, nel 2019 al 2° Concorso Musicale Nazionale “Città di Belluno”. Si è perfezionato con M. Ferrati a Cittadella nell’ambito della quinta edizione del “Cittadella International Music Festival Masterclass”.
Elena PELLIZZARI, dopo aver concluso il triennio accademico con il massimo dei voti al Conservatorio di Castelfranco Veneto, nel 2018 si è diplomata all’Accademia Internazionale di Imola con A. Oliva, A. Manco e M. Valentini. Si perfeziona in seguito con M. Valentini a Novara, O. Schneor a Vienna.Vincitrice di molti Concorsi solistici Nazionali e Internazionali, è inoltre semifinalista al prestigioso Concorso “Audimozart” di Rovereto. Primo flauto e ottavino in numerose orchestre sinfoniche italiane tra cui l’Orchestra Filarmonica Campana, l’Orchestra della Franciacorta e l’Orchestra Senzaspine di Bologna. Nel 2018 viene selezionata per partecipare a una serie di concerti con l’Orchestra “Giovani in Sinfonia” di Trento in collaborazione con musicisti di grande fama internazionale. Con l’Orchestra giovanile “La Re­jouissance” registra alcune puntate per il programma Rai “E… state con noi!”; nel 2018 registra con l’Orchestra Senzaspine di Bologna la colonna sonora del film “Zen sul ghiaccio sottile”, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2018. Si esibisce come solista e come primo flauto in formazioni orchestrali e da camera in importanti rassegne musicali internazionali quali “Imola Summer Festival”, “Sarzana Opera Festival”, la Biennale di Venezia; e nelle sale di tutta Italia tra cui il Teatro “la Sena” di Feltre, il Teatro Greco di Ischia, il Teatro Comunale di Treviso, il Teatro dell’Arsenale di Venezia, il Teatro Verdi di Padova, Palazzo Cavagnis di Venezia, la Fortezza Bassi di Firenze, il Teatro di Sarzana, il Teatro Salieri di Legnago, il Teatro dell’Osservanza di Imola e la Piazza del Capitolo di Aquileia.
Elena BASSO, diplomata in Pianoforte al Conservatorio di Castelfranco Veneto col massimo dei voti e la Lode nella classe della prof.ssa Guariglia, si esibisce in qualità di solista e di camerista; in particolare è attiva con ElenaDuo e in Trio con E. Pellizzari e la violoncellista A. Stevanato; tiene concerti in numerose località italiane tra cui Venezia, Villa Emo di Fanzolo di Vedelago, Treviso, Cittadella, Bassano del Grappa, Marostica, Tombolo, Maserada sul Piave, Teatro Accademico e Museo Giorgione di Castelfranco Veneto, Belluno, Oderzo, Teatro Rossini di Pesaro, Leuven (Belgio). Ha inoltre suonato come solista con orchestre dirette da A. Vianello e R. Zarpellon. Premiata in diversi Concorsi Nazionali e Internazionali tra i quali Concorso Musicale Nazionale “Città di Belluno” 2019, Concorso Musicale Internazionale “Città di Palmanova” 2018, Concorso Internazionale “Diapason d’oro” 2018, Concorso Pianistico Internazionale “Città di San Donà di Piave”, Concorso Pianistico Internazionale Mozart 2015 in cui si è distinta con il Primo Premio Assoluto, Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Premio Leonardo da Vinci” 2015 in cui si è distinta con il Primo Premio Assoluto. Ammessa ad un Master di Pianoforte al Conservatorio di Leuven, Belgio nel 2015, si è inoltre perfezionata con S. De Palma, S. Risler, A. Lucchesini, J. M. Gomez Rodriguez, F. Gamba, I. Russo, M. Ferrati, R. Risaliti. Nel 2019 ha inciso la Novelletta op. 21 n. 8 di R. Schumann per un progetto della classe di Musica elettronica del Conservatorio “A. Steffani”. Ha lavorato come Pianista accompagnatrice al IX Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Giovani musicisti” - Città di Treviso 2017. Insegna Pianoforte all’Accademia “A. Vivaldi” nel trevigiano e nelle scuole secondarie a indirizzo musicale.


Martedì 10 Marzo 2020 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti

QUARTETTO ERIDÀNO
Davide TORRENTE violino
Sofia GIMELLI violino
Carlo BONICELLI viola
Chiara PIAZZA violoncello

L. van BEETHOVEN (1770-1827)
Quartetto per archi n. 8 in Mi
minore op. 59 n. 2 “Razumovsky”

F. MENDELSSOHN (1809-1847)
Quartetto per archi n. 2
in La minore op. 13

Il Quartetto Eridàno, è nato nel 2015 al Conservatorio “G. Verdi” di Torino dove sta frequentando il corso accademico di II livello di Musica da Camera con C. Ravetto e M. Zigante. Nell’anno 2017-18 ha frequentato il corso di perfezionamento per quartetto d’archi dell’Accademia di Fiesole con A. Nannoni e A. Farulli e nel 2019 ha studiato con C. Greensmith (Quartetto di Tokyo) presso l’Accademia Chigiana. Ha seguito i corsi del Festival Internazionale “Sesto Rocchi” con A. Farulli, A. Nannoni, A. Repetto e T. Mealli. È stato selezionato nel 2019 dal Quartetto di Venezia per un Workshop sui quartetti di Bártok e Malipiero, per il quale gli è stata conferita una borsa di studio dalla Fondazione “Giorgio Cini” di Venezia. Ha frequentato corsi e masterclass con diversi docenti tra cui L. Hagen, C. Giovaninetti, S. Rowland Jones, S. Braconi, S. Bernardini, C. Butzberger, S. Cappelletto e con il Quartetto Adorno. È stato premiato nel 2016 all’European Music Competition. Svolge un’intensa attività concertistica che l’ha portato a esibirsi presso diverse sedi e rassegne tra cui MiTo, Palazzo Carignano di Torino, Teatro Dal Verme di Milano, Reggia di Venaria, l’Archivio storico della città di Torino, il Teatro Baretti di Torino, il festival “Out of Nature” dell’Accademia Chigiana. Collabora frequentemente con l’Associazione “Accademia della Voce del Piemonte”. Nel 2019 è stato selezionato per aderire alla rete de “Le Dimore del Quartetto”. I componenti sono diplomati presso i Conservatori di Torino, Milano e Brescia.


Giovedì 2 Aprile 2020 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti

ISAKAR DUO
Isabella STABIO
sassofoni soprano e contralto
Carmelo Luca SAMBATARO
Pianoforte

Primo e Secondo Ottocento per saxofono e pianoforte

R. SCHUMANN (1810-1856)
3 Romanzen, op. 94
Nicht schnell - Einfach, innig
Nicht schnell

J. BRAHMS (1833-1897)
Sonata per clarinetto e pianoforte
op. 120 n. 2

G. FAURÉ (1845-1924)
Pavane op. 50

C. DEBUSSY (1962-1918)
Rapsodie per sax contralto ed orchestra
Le petit nègre

Isakar Duo, nato nel 2015, alterna la formazione di sax con pianoforte a quelle di sax con organo e flauti dolci con clavicembalo. Propone un repertorio finemente variegato, che spazia tra la musica antica e le più recenti composizioni contemporanee. Ha partecipato a numerose rassegne concertistiche in Italia e all’estero tra cui il “SaxOpen” (17th World Saxophone Congress) di Strasburgo, il Festival delle Nazioni a Roma, il Festival “EurSax ’17” a Oporto, la rassegna “Canne al vento” a Bolzano, il Festival Internazionale “Two Days and Two Nights of New Music” a Odessa (Ucraina) nel 2018, le rassegne “Armoniose Rime”, Almisonis Melos, Kalendamaya, Organalia.
Isabella STABIO, musicista versatile, attiva come solista, camerista ed orchestrale nel repertorio classico e in quello contemporaneo. Invitata nel 2017 ad esibirsi alla Carnegie Hall di New York, ha partecipato a festivals nazionali ed internazionali in Italia, Austria, Francia, Inghilterra, Polonia, Portogallo, Germania, Ucraina, Svizzera e USA. Ha suonato come solista, con orchestre tra cui Orchestra di Cuneo, Orchestra Giovanile di Torino, e con varie formazioni tra cui Ensemble di sassofoni l’Artisanat Furieux di Lione, Isakar Duo, Duo Stabio-Scravaglieri, Duo Stabio-Terzano, vari quartetti di sassofoni. Ha registrato i CD “Solo Sax One” e “Sax goes Baroque!”, “Ástor Piazzolla - ritratto d’autore”, e “Isabella Stabio-Temperamenti” con musiche di F. Sulpizi. Collabora con molti compositori ed è dedicataria di numerosi brani. Premiata in molti Concorsi in Italia e all’estero tra cui Concorso Internazionale “Città di Chieri”, “Rovere d'Oro”, Concorso Nazionale “Città di Riccione”, Città di Piombino, “Vienna International Competition” (golden medal with high distinction), “Golden Music Awards” di New York, “London Grand Prize Virtuoso”, “Festival delle Arti” di Bologna, Concorso Internazionale “Luigi Nono”. Nel 2007 ottiene la prestigiosa borsa di studio “Master dei Talenti Musicali” della Fondazione CRT di Torino. Ha conseguito il Diploma di Sassofono e il Diploma accademico di II livello con il massimo dei voti e la Lode al Conservatorio di Torino, e ha conseguito il Diplome d'études Musicales in Saxophone all’unanimità al Conservatoire National de Région di Lione, studiando nella classe di Jean-Denis Michat. Si è perfezionata con i più importanti esponenti del sassofono classico internazionale al Festival Internazionale del Sassofono di Faenza, all’Università Europea per il Sassofono di Gap, al Festival Musicariva di Riva del Garda e all’Impuls Academy di Graz. è stata Docente di Sassofono per vari Enti di Torino e Provincia, al Conservatorio di Alessandria e al Liceo Alfieri di Asti. è un’artista BG France.
Carmelo Luca SAMBATARO, ha conseguito sei diplomi al Conservatorio di Torino, approfondendo particolarmente l’Improvvisazione Organistica con F. Caporali. Si è esibito a Welzheim (Stoccarda), Stoccolma, Copenhagen, Vienna, Madrid, Lisbona e Grenoble e ha partecipato a rassegne fra le quali “Stylus Phantasticus”. Suona con la sassofonista I. Stabio e il violinista L. Acosta. Pianista accompagnatore e organista con gruppi corali tra cui il Complesso Vocale Musica Laus e la Corale Città di Borgaro. Direttore artistico e musicale del Coro del Bric, del Coro Alpette e dell’Ensemble Vocale Anakrousis. Intensa l’attività compositiva, è anche Direttore di Coro, musicologo e conferenziere.


Martedì 19 Maggio 2020 – ore 17.00 – Biblioteca Civica Musicale " Andrea della Corte" – Villa Tesoriera - Corso Francia, 186 – Torino - Salone dei Concerti

RANDOM STRING QUARTET
Giovanni BERTOGLIO violino I
Lucia PULZONE violino II
Tancredi CELESTRE viola
Chiara MANUEDDU violoncello

Il quartetto d’archi
tra la tradizione classica
e i paesaggi folk

Quanto deve la musica classica alla musica popolare? E viceversa? Il Random Quartet cercherà di rispondere a queste domande in un concerto intriso degli accenti vividi del folk irlandese e delle melodie intense di quello scandinavo. Il quartetto d’archi, formazione principe della musica da camera “colta”, diventa in questo concerto voce delle antiche tradizioni nordiche (trasmesse il più delle volte solo oralmente attraverso i secoli) in un percorso ideale che unirà danze dal ritmo trascinante a brani di inaspettato intimismo. La visione musicale dei brani popolari proposti in “Legno vivo” si potrebbe rappresentare come un affresco sincero e genuino sugli avvenimenti della vita quotidiana, e per questo motivo risulta incredibilmente autentica, a tratti commovente. Gli arrangiamenti, caratterizzati da una tessitura complessa e fitta che esalta al massimo le potenzialità corali del quartetto d’archi, riveleranno legami inattesi con i capolavori della letteratura universale.

RANDOM STRING QUARTET, nasce nel 2006 nella classe di Quartetto di C. Ravetto, al Conservatorio “G. Ver­di” di Torino. Gradatamente prende forma l’idea di un quartetto svincolato dai canoni tradizionali, in cui convivano generi e gusti musicali molto diversi fra loro, un’esperienza musicale a 360 gradi, pur fondata su solide basi della tradizione classica. Arrangiamenti di colonne sonore e canzoni pop, fino alla musica rock e a brani folk. Il Random String Quartet ha riscosso numerosi apprezzamenti durante le molte esibizioni ed iniziative svolte nella sua decennale attività tra le quali l’incisione dei CD “Just Four Strings” e “In Dreams”, l’esecuzione di numerosi concerti in teatri e in sedi più insolite tra cui Salone del Conservatorio di Torino, Mole Antonelliana, Hiroshima mon Amour, Auditorium Orpheus, Orto Botanico di Torino, Castello di Racconigi, in occasione di stagioni musicali tra le quali quella della Filarmonica del Teatro Regio, Kalendamaya, Piemonte in Musica, nonché la partecipazione alla trasmissione televisiva “Nessun Dorma”, trasmessa su Rai 5. Nel 2018 il Random Quartet si esibisce in due recital dedicati ad E. Morricone e N. Rota nell’Auditorium della Cité des Arts di Chambéry per le celebrazioni d’apertura della settima edizione della “Quinzaine du Cinéma italien”, e si classifica al Primo posto Assoluto nella selezione territoriale del Folkest 2018, ottenendo la possibilità di esibirsi durante la serata conclusiva del più antico e prestigioso festival folk sul territorio nazionale. Il Random Quartet vanta un vasto seguito anche sul web; sul canale YouTube del Quartetto si contano ad oggi centinaia di migliaia di visualizzazioni.

Dati Aggiornati al: 13-10-2019 16:42:56

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Alle 17:00 dal 15-10-2019 al 14-01-2020

Dove: Salone dei Concerti - Villa Tesoriera

Indirizzo: Corso Francia, 186 Torino

Prezzo: Gratis