WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Il fare è il miglior modo d'imparare. Giacomo Leopardi

> Home > Eventi a Torino del 08-11-2019 > Mostre e Cultura > Visioni

Visioni

Visioni

 

 

Dall’8 al 23 novembre la biblioteca civica “Angelo Caselle” di via Folis, 9, a Pino Torinese, con il patrocinio del Comune, ospiterà la mostra “Visioni”, una antologica dell’artista pinese Massimo Gaggero.
Curato dal critico d’arte dottoressa Carla Bertone, l’allestimento, con ingresso gratuito, verrà inaugurato l’8 novembre alle 17.30.
L'evento è corredato da un catalogo in quadricromia formato 33x32 di 40 pagine contenente l’intervento critico della dottoressa Bertone, la biografia dell’artista e un excursus antologico della sua produzione dagli anni 70 ad oggi. Il catalogo verrà presentato contestualmente all'inaugurazione della mostra.
La mostra resterà aperta secondo gli orari della biblioteca : lunedì, martedì e mercoledì dalle 14 alle 18.30, giovedì, venerdì e sabato dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18.30.
Attraverso una ventina di quadri, sarà possibile ripercorrere le diverse fasi che hanno caratterizzato l’instancabile, vulcanica attività artistica di Gaggero. Dalle prime opere di design, anche con le amatissime motociclette, si passerà attraverso la fase dei paesaggi, di grande impatto visivo e suggestivo, per poi arrivare ai ritratti e, infine, al recente periodo che vede la donna grande protagonista con una ritrattistica sensuale e accattivante di notevole fascino e frutto di una profonda, forte elaborazione interiore.
Nato a Torino il 12 giugno 1957, residente a Pino Torinese dall’età di sei anni, Massimo Gaggero, dopo la maturità artistica, si forma frequentando per qualche tempo l’Accademia Albertina per poi passare alla scuola di Arte applicata e Design di Torino presso cui si diploma con il massimo dei voti. L’artista, nei primi anni ’80, ha frequentato i corsi del Royal College University of Arts di Londra che, all’epoca, rappresentava un unicum a livello internazionale. Designer di fama, dopo varie esperienze anche nel mondo della pubblicità, Gaggero, all’incirca dal 2011, ha deciso di trasformare completamente il suo stile rivolgendo la sua ricerca alla bellezza femminile quale ideale di umanità e amore universale.
Il suo tratto ricorda la forza onirica di Vincent Van Gogh o le atmosfere vive e vivaci della pop art. Lo stile veloce e l’uso sapiente delle macchie, a volte istintuale concretizzazione di un’arte che nasce dall’io più profondo, possono far pensare ad una rielaborazione dello stile impressionista in chiave moderna. L’angoscia e il dolore in alcune delle opere più drammatiche fanno tornare alla memoria lo stile di Edvard Munch. Del resto è l’artista stesso a raccontare, con profonda consapevolezza ed empatia, di aver conosciuto, passeggiando di notte attraverso le vie cittadine, il lato oscuro della dimensione metropolitana con tutti i drammi e le più tristi condizioni di alcune fasce della società.
In molte opere la tecnica mista è una sapiente alchimia artistica per portare l’osservatore all’interno del sogno dell’autore che, di volta in volta, può suscitare una gamma di emozioni sempre diverse e sorprendenti. Gaggero, che ha iniziato a dipinge a soli sedici anni, utilizza, a seconda dei casi, acquerello, pastelli, pennarelli, colori ad olio e tutte le possibili soluzioni pittoriche.
" Massimo Gaggero - dichiara il Sindaco, Alessandra Tosi - è un artista eclettico, che nella sua carriera ha attraversato fasi e ambiti diversi e variegati, riportando in ciascuno la sua capacità di rispecchiare emozioni e sentimenti. Il suo trascorso l'ha visto passare dalla pittura, al design, alla pubblicità, ma sempre mantenendo uno stile unico e caratteristico, che lo ha reso personaggio noto a molti. Siamo orgogliosi di annoverarlo tra gli artisti pinesi, fieri di dedicare una mostra a questo nostro concittadino che tanto successo ha saputo riscuotere grazie al proprio talento."

“La nostra Biblioteca Civica Angelo Caselle si conferma sempre più, mostra dopo mostra, come punto di riferimento sul territorio per eventi culturali” aggiunge Beatrice Verri, Consigliere comunale “Un locale all'interno del quale abbiamo già ospitato mostre fotografiche, pittoriche, incontri, presentazioni e conferenze. Questa mostra sul nostro concittadino Gaggero rappresenta un elemento di vanto per il nostro Comune, poiché valorizza non solo un nostro concittadino ma anche le sue opere di arte e design."
Per informazioni sulle opere contattare i numeri 333/8540529 oppure 334/1181435.


Dati Aggiornati al: 22-10-2019 10:45:29

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Alle 14:00 dal 08-11-2019 al 23-11-2019

Dove: Biblioteca Civica Angelo Caselle

Indirizzo: Via Folis, 9 Pino Torinese

Prezzo: Gratis