WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

> Home > Eventi a Torino del 21-11-2019 > Mostre e Cultura > Il Vantaggio Sinestesico: conferenza esperienziale

Il Vantaggio Sinestesico: conferenza esperienziale

Il Vantaggio Sinestesico: conferenza esperienziale

 

 

relatore Gabriele Gugliotta, ricercatore neuroscientifico indipendente. Introduce Alessandro Novazio, direttore cccTo Nel corso della vita è capitato a tutti noi di incontrare un talento artistico, lessicale, mnemonico, musicale o magari un prodigio della matematica, dello sport, dell'ingegno e ci siamo interrogati sull'esistenza o meno di un fattore di causalità del genio umano. In questi ultimi decenni le neuroscienze hanno riscontrato almeno un nesso distintivo con la genialità e le conferme sono sempre più convincenti. Le persone dotate di sinestesia (o ideostasia) percepiscono in comunione uno o più stimoli sensoriali, emozionali o cognitivi in modo automatico, involontario ed univoco. Non solo due stimolazioni, tra uditiva, olfattiva, tattile, gustativa o visiva, vengono percepite come eventi sensoriali distinti ma conviventi (sinestesia proiettiva), ma anche l'attivazione di un concetto, di una emozione interocettiva o, in generale, qualunque percezione può innescare l'esperienza corrispondente (sinestesia associativa). Esistono svariate forme di sinestesia e, a seconda del tipo, il sinesteta impara a trarne enorme vantaggio in una o più di almeno sei aree principali: arte, memoria, calcolo, musica, abilità motorie e spaziali. Solo nell'arte Kandinsky, Matisse, Munch, Chagall, Van Gogh, Da Vinci nella pittura, Stevie Wonder, Jimi Hendrix, Michael Jackson, Bob Dylan, Marilyn Monroe, Lorde, Franz Liszt, Hans Zimmer nella musica, possedevano (o possiedono) tutti la sinestesia. Arthur Rimbaud, il poeta veggente e maledetto, era certamente un sinesteta e si ritiene che anche Albert Einstein, fisico e violinista, probabilmente lo fosse. Il 21 novembre alle 18.00 al Centro di Cultura Contemporanea di Torino ti aspettiamo alla prima conferenza esperienziale sul tema per mostrarti, sul piano pratico, in cosa consistono i vantaggi funzionali di cui beneficiano i sinesteti. Inoltre, verrà spiegata l'idea di base delle recenti sperimentazioni per indurre il dono della sinestesia in adulti non sinesteti per poter essere avvantaggiati nel proprio campo di pertinenza (nelle arti, nelle professioni, nel lifestyle, nelle scienze). Ingresso libero ma etico e consapevole (con quota suggerita di € 5 a contributo delle spese di gestione della struttura ospitante e dei progetti di ricerca ExC e CC Project).

Dati Aggiornati al: 29-10-2019 14:38:58

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Giovedì 21-11-2019 alle 18:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Birrificio Metzger Centro di Cultura Contemporanea Torino

Indirizzo: via Bogetto 4/g angolo via Pinelli dove c'è l'officina della Rover Torino

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento