WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Il tempo è la cosa più preziosa che un uomo possa spendere. Teofrasto

> Home > Eventi a Torino del 10-12-2019 > Mostre e Cultura > Giona delle sequoie | Una tempesta di vento nella...

Giona delle sequoie | Una tempesta di vento nella foresta

Giona delle sequoie | Una tempesta di vento nella foresta

 

 

Martedì 10 dicembre ore 19 Luca Castelletti presenta Una tempesta di vento nella foresta di John Muir (La Vita Felice) con Tiziano Fratus che presenta Giona delle sequoie. Viaggio tra i giganti rossi del Nord America (Bompiani). Coordina Danilo Zagaria.

Una tempesta di vento nella foresta a cura di Luca Castelletti
Testo americano a fronte

«I venti di montagna, come la rugiada e la pioggia, la luce del sole e la neve, si offrono alle foreste con amore ed equilibrio per accrescerne il vigore e la bellezza. E laddove l’azione degli altri elementi della foresta è circoscritta, quella dei venti è universale. Ogni inverno la neve piega e sfronda lo strato superiore delle foreste, il fulmine folgora un albero qua e là e le valanghe falciano migliaia di alberi in un sol colpo, come un giardiniere sfoltisce un prato fiorito.»
Nell’agosto del 1894, all’età di cinquantasei anni, John Muir pubblica The Mountains of California, un’opera di sedici capitoli, tra cui A Wind-storm in the Forests. Il volume non solo raccoglie appassionate descrizioni di esplorazioni e studi botanici condotti a piedi e spesso in solitudine tra montagne, foreste e ghiacciai, ma è soprattutto una guida alla lettura di un paesaggio che non è mai stato trasformato dalla mano dell’uomo: un vero e proprio tributo alla natura selvaggia, la natura incontaminata della Sierra.

John Muir (Dunbar, Scozia, 1838 - Los Angeles 1914), ingegnere, naturalista e scrittore scozzese naturalizzato statunitense. Uno dei primi conservazionisti moderni. Le sue lettere e i suoi libri ci raccontano delle avventure nella natura, soprattutto illustrano la natura selvaggia delle montagne della Sierra Nevada in California. Tra le sue opere: A Thousand Mile Walk to the Gulf e The Mountains of California.

Luca Castelletti nato nel 1983, vive a Torino. Appassionato di lingua inglese e letterature anglofone, lavora come insegnante, traduttore e interprete. Dopo aver camminato per oltre 800 km a piedi lungo il cammino di Santiago, riscopre la bellezza del viaggio a piedi, nella natura, con la lentezza, la semplicità e la disponibilità di spirito che suscita. Si interessa perciò di nature writing e di quegli scrittori che parlano della natura. Il suo motto è: Solvitur ambulando.

Giona delle sequoie. Viaggio tra i giganti rossi del Nord America di Tiziano Fratus

Ci sono viaggi che ti portano là dove le tue radici risuonavano ben prima che tu arrivassi. In California Tiziano Fratus ha scoperto una terra dello spirito. Nel continente delle sequoie, la Sequoia Belt – una delle più grandi cattedrali naturali del pianeta insieme all’Amazzonia e alla foresta del Borneo – ha respirato il vento che l’oceano riversa fra i giganti rossi che popolano luoghi mitici quali Big Sur, Humboldt County, Jedediah Smith; ha deviato verso i luoghi sacri in Sierra Nevada, da Calaveras a Yosemite, da Mariposa alla Giant Forest, dal General Grant Grove a Mountain Home. All’ombra di questi Eden verticali si spalancano le pagine di una storia leggendaria, fatta delle imprese di uomini che hanno avuto un ruolo centrale nell’incredibile conquista di terre sconosciute: i primi avventurieri, i taglialegna, i cacciatori di grizzly, i guardiaparco, i conservazionisti e gli amanti della natura che hanno lottato per la loro salvaguardia inventando l’istituzione della riserva naturale così come oggi noi la conosciamo. E poi scrittori, poeti, fotografi e artisti che si sono lasciati ispirare dal canto di una Madre Natura esuberante e gargantuesca.

Tiziano Fratus è nato a Bergamo nel 1975 ed è cresciuto in Lombardia e Piemonte. Incontrando le sequoie millenarie in California e i boschi vetusti delle Alpi ha coniato il concetto di Homo Radix, a cui è conseguita la disciplina della dendrosofia e una pratica quotidiana di meditazione in natura. In vent’anni ha pubblicato opere di grande diffusione per i maggiori editori italiani, fra i quali Manuale del perfetto cercatore d’alberi, Ogni albero è un poeta, L’Italia è un bosco, Il libro delle foreste scolpite, Il bosco è un mondo e Il sole che nessuno vede. Collabora con il Manifesto e Radio Francigena. Le sue liriche, pubblicate in diciassette paesi, sono state raccolte di recente nell’opera Poesie creaturali. Per Bompiani ha pubblicato I giganti silenziosi (2017). Il suo sito è www.homoradix.com.

Dati Aggiornati al: 09-12-2019 09:39:54

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Martedì 10-12-2019 alle 19:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Libreria Trebisonda

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento