WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Chi non ha fatto niente non sa niente. Thomas Carlyle

> Home > Eventi a Torino del 25-01-2020 > Musica e Spettacoli > FOCUS|Partnering

FOCUS|Partnering

FOCUS|Partnering

 

 

Info e prenotazioni: 340.3972771 Lo scopo primario della disciplina è quello di favorire il contatto e la relazione fra i corpi. Per poter comunicare fra di loro senza l'utilizzo della parola, i corpi si devono accordare su un sistema di regole condivise, per evitare ogni tipo di interferenza. Queste regole riguardano i concetti di peso, equilibrio, cinesfera, spazio, contatto/impatto, tempo comune e forma. Partnering fa rima con scambio e relazione. Questo vuol dire che in sala non ci si deve più pensare da soli, ma in un continuo dialogo con l'altro, anche se l'altro è distante da noi. Ogni movimento che produciamo ha delle conseguenze: influenza chi ci sta intorno e di conseguenza il suo movimento. È fondamentale dunque che ogni danzatore sia consapevole del proprio peso, del proprio posto e ruolo nello spazio, per poter entrare efficacemente in contatto con gli altri. Le nostre classi di partnering iniziano con dei giochi di improvvisazione che permettono al gruppo di conoscersi e di contattarsi in maniera sicura, semplice, istintiva, e graduale. Successivamente si progredisce verso un riscaldamento più fisico, che prepari i corpi a ricevere il peso e ad entrare in un contatto più profondo. Una volta che saranno comprese e interiorizzate le regole base di interazione, esse verranno messe in pratica l'interno di sequenze tecniche e coreografiche, fatte di appoggi, prese, sospensioni, sollevamenti e scambi. Francesca Roi si avvicina alla danza presso la Fondazione Teatro Nuovo di Torino, frequentando il corso per Danzatori Contemporanei e successivamente quello di Perfezionamento in discipline coreutiche. Dal 2010 al 2017 è ballerina e attrice per la Compagnia NuoveForme in numerosi spettacoli fra cui la produzione “Variazioni Enigmatiche” in tournée dal 2014 con il supporto della Fondazione Piemonte dal Vivo. Dal 2009 al 2015 è ballerina per l'Adriana Cava Dance Company in numerose produzioni. Dal 2008 al 2013 è ballerina per la compagnia Alfa Folies con sede stabile al Teatro Alfa di Torino. Nel 2011 è co-fondatrice dell'ASD Arte In Movimento (con sede a Giaveno) di cui è vice-presidente e insegnante di danza contemporanea fino al 2017. Dal 2015 al 2017 fa parte del collettivo Lub-helade con la performance “Humus” (finalista al concorso Danza in un minuto) e del gruppo Safeminas con lo spettacolo “Mediterraneo- sospesi di spazi”. Dal 2013 al 2018 frequenta numerosi workshop promossi dall’International Contemporary Dance Program ( organizzato da N.O.D Torino), accostandosi al linguaggio contemporaneo della Batsheva Dance Company (Gaga) e al linguaggio Hofesh con maestri quali Andrea Costanzo Martini, Noa Paran, Phil Hulford, Doug Letheren, Iñaki Azpillaga, Joseph Finnemore e molti altri. Dal 2016 frequenta una scuola di specializzazione triennale in Arti Terapie Espressive. Si avvicina dunque alle metodologie per la cura e il benessere della persona attraverso le 5 arti : la danzaterapia (Movimento Autentico, Movimento Creativo, Expression Primitive), la drammaterapia (tecniche di improvvisazione teatrale, la maschera, il personaggio, il clown interiore) l'arteterapia (la lavorazione della creta, le tempere, lo scarabocchio, il journaling, le marionette), il ritmo e la musica e la scrittura creativa. Da 15 anni insegna con passione in numerose scuole di Torino e provincia (Asd Studio Danza Ieva, MCF Belfiore Danza, Opificio dell'Arte di Biella, Onlus I Buffoni di corte, Asd Pas de Chat, Asd Intrecci dell'arte di Biella, Asd Tendanse di Orbassano) e realizza laboratori di teatro e danza nelle scuole primarie e dell'infanzia. Gabriel Beddoes inizia nel 1994 gli studi di danza a Napoli al Centro “Movimento Danza”. Dal 2003 al 2005 si perfeziona al L.C.D.S. (The Place) di Londra, conseguendo il diploma. Successivamente si trasferisce a Bruxelles, dove viene in contatto con diversi artisti e pedagoghi della danza contemporanea, sviluppando e consolidando una propria poetica del corpo. Dal 2005 al 2007 studia con Thierry Smits, Peter Jasko, Inaki Azpillaga, David Zambrano, Hayo David, Roxane Huilmand, Annabelle Bonnery, Joanne Leighton, Marion Ballester, Anton Lachky. Nel 2008 con Comp. K è segnalato a Napoli alla XVI edizione del Coreografo Elettronico come giovane autore. Da allora interagisce frequentemente con gli eventi promossi dall’ETI, fino alla sua chiusura avvenuta nel 2010. Nel Settembre 2010 vince il primo premio al Concorso Coreografico Danz'è, organizzato dal Festival Oriente Occidente, con conseguente commissione di una nuova produzione presentata in anteprima ad Oriente Occidente 2011. Dal 2012 si trasferisce a Torino. Dal 2015 è interprete e coreografo di Trentesimo, un progetto di teatrodanza sostenuto dalla Compagnia di San Paolo. Conduce regolarmente corsi di danza, lavora come performer freelance con Compagnie di danza, teatrodanza e teatro d'ombra, oltre ad approfondire le conoscenze nell'ambito della Community Dance e del Teatro di Figura.

Dati Aggiornati al: 13-01-2020 12:26:22

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Sabato 25-01-2020 alle 14:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: ASD Studio Danza IEVA

Indirizzo: via elba 10 Torino

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento