WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Vivere bene è meglio che vivere. Aristotele

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO

TORINO OGGI - EVENTI - SOGGIORNI A TORINO - CORSI TORINO - LOCALI - NEWS

TORINO

MILANO

ROMA

FIRENZE

GENOVA

NAPOLI

BOLOGNA

> Home > Eventi a Torino del 30-06-2020 > Mostre e Cultura > Il fiume senza sponde di Juan José Saer

Il fiume senza sponde di Juan José Saer

Il fiume senza sponde di Juan José Saer

 

 

Martedì 30 giugno alle 18:30 verrà presentato Il fiume senza sponde. Trattato immaginario di Juan José Saer, pubblicato da La Nuova Frontiera. Partecipano all’incontro la traduttrice Gina Maneri e il gruppo dello stage di traduzione editoriale della scuola tuttoEUROPA di Torino. Modera Jaime Riera. Gradita la prenotazione a trebisondalibri@gmail.com. Juan José Saer, definito da molti il più grande scrittore argentino della seconda metà del ‘900 (e da Ricardo Piglia molto di più), vanta una produzione piuttosto compatta e coerente tra romanzi, racconti e poesie. Un titolo spicca per la sua inclassificabilità: “Il fiume senza sponde”, nel sottotitolo definito “trattato immaginario”. Cuore del libro è il Río de la Plata, che indica sia quel fiume così peculiare da non avere il tipico elemento che lo dovrebbe rendere tale (cioè la sponda opposta), sia la zona tra Pampa e Uruguay, e persino, a volte, l’intero territorio dell’Argentina. Ibrido tra il trattato storico, geografico e sociopolitico, e la prosa narrativa, non ricerca solo una topografia del territorio, ma descrive, involontariamente, anche la geografia interna dell’autore, fornendo tratti e chiavi di lettura per gli elementi costanti della percezione del mondo di Saer. In effetti, a guardarne l’opera a posteriori, il fiume senza sponde percorre trasversalmente la poetica stessa dell’autore. Insieme alla traduttrice, ci sarà l’occasione di approfondire questo autore-fiume, ingiustamente poco conosciuto in Italia. Gina Maneri Traduce per l’editoria da trent’anni e insegna traduzione dallo spagnolo presso la Civica Scuola Interpreti e Traduttori “Altiero Spinelli” di Milano. Ha inoltre insegnato all’Università Statale di Milano e tiene corsi e laboratori anche per l’Agenzia tuttoEUROPA di Torino, STL Formazione di Pisa, Griò Sinergie Culturali di Bologna, La scuola del libro di Roma e la Scuola estiva di traduzione “Gina Maneri e Anna Rusconi”. Tra gli altri, ha tradotto anche Quim Monzó, José Pablo Feinmann, Maria Barbal, Ferran Torrent, Jorge Baron Biza, Adolfo Bioy Casares, Marcelo Figueras, Eduardo Mendoza. Jaime Riera Nato in Cile, vissuto a Barcellona e Amsterdam, poi installato a Torino, dove ha insegnato a lungo alla Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università degli Studi di Torino. Autore e traduttore letterario, ha tradotto, tra i tanti, anche Ernesto Sábato, Roberto Arlt, Horacio Quiroga, Jorge Luis Borges.

Dati Aggiornati al: 24-06-2020 12:26:37

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Martedì 30-06-2020 alle 18:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Libreria Trebisonda

Prezzo: Vario

Link: Sito Web dell'evento