WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

...condividi gli eventi che conosci!...

> Home > Eventi a Torino del 18-07-2020 > Musica e Spettacoli > Simone Campa & Orchestra Terra Madre quartet a...

Simone Campa & Orchestra Terra Madre quartet a Evergreen Fest

Simone Campa & Orchestra Terra Madre quartet a Evergreen Fest

 

 

EVERGREEN FEST 2020 Parco della Tesoriera - Corso Francia 192 TORINO Tutti gli spettacoli di Evergreen Fest sono ad ingresso gratuito. Prenotazione consigliata. ------------------------------------------------ PRENOTAZIONI Per la sicurezza di tutti, in questa edizione il pubblico non può sostare in piedi nell’area dove si svolge in Festival, per questo vi consigliamo consigliamo la prenotazione: Prenota il tavolo per la cena a questo link https://evergreenfest.wordpress.com/prenotazioni-cena/ Prenota il tuo posto per l'area spettacoli https://evergreenfest.wordpress.com/prenotazione-spettacoli/ 📱 334/8655865 (dalle ore 15.00 alle ore 19.00) 📧 prenotazioni@evergreenfest.it ------------------------------------------------ ~ PROGRAMMA ~ ore 21.00 📣 TALK 📌 Carla Coccolo (Slow Food - responsabile eventi ) 📌 Abderrahmane Amajou (Slow Food - progetti Migranti) 📌 Simone Campa (progetto Orchestra Terra Madre) a cura di: Simone Schinocca, direttore artistico di Tedacà ore 21.30 📣 CONCERTO world music 📌 Simone Campa & Orchestra Terra Madre quartet 📌 TERRA MADRE 📌 Terra Madre è un progetto concepito da Slow Food, frutto del suo percorso di crescita, e che oggi ha il suo fulcro nella convinzione che “mangiare è un atto agricolo e produrre è un atto gastronomico”. Da sempre Slow Food si è schierato per i difendere il piacere della tavola e il buon cibo e ha protetto le culture locali di fronte alla crescente omogeneizzazione imposta dalle moderne logiche di produzione, distribuzione ed economia di scala. Ed è proprio seguendo fino in fondo queste logiche che Slow Food si è reso conto di quanto fosse necessario proteggere e sostenere i piccoli produttori, ma anche cambiare il sistema che li danneggia, mettendo insieme gli attori che hanno potere decisionale. Così è nata TERRA MADRE: per dare voce e visibilità ai contadini, pescatori, allevatori, trasformatori, piccoli produttori; per accrescere, fra i produttori stessi e nell’opinione pubblica, la consapevolezza di quanto è prezioso il loro lavoro; per dotare i produttori degli strumenti per lavorare in condizioni migliori. Per queste ragioni, è stato fondamentale stimolare la nascita di una rete mondiale che disponga di strumenti di condivisione delle informazioni e che mostri al mondo che un altro sistema di produzione è possibile. La rete di Terra Madre è stata lanciata nella riunione inaugurale del 2004 a Torino. Fin da subito, però, questa rete libera, mossa dall’esercizio di un’intelligenza meno logica, ma più umana, ha portato Slow Food anche dove prima non era presente, come in molti paesi africani, latinoamericani e asiatici, dove l’associazione non sarebbe mai arrivata, mentre oggi è presente a pieno titolo. Slow Food e Terra Madre sono una rete. Una rete in cui il ruolo dell’associazione Slow Food è fondamentale, grazie al dinamismo della rete di oltre 100.000 soci in tutto il mondo, al rilievo mediatico di cui gode a livello internazionale e, più in generale, alla nuova sensibilità nata a seguito delle sue attività. L’efficacia di questa rete sta nel generare, in tempi brevi, contatti, relazioni, opportunità e visibilità. Il ruolo di Terra Madre è altrettanto cruciale, per l’apporto di stimoli, spunti, temi, umanità. Nel 2012 la rete di Terra Madre è cresciuta e si è rafforzata in tutto il mondo: i progetti locali si sono moltiplicati e il quinto meeting internazionale è tornato a ottobre con una nuova veste e un’integrazione ancora più profonda e visibile con il Salone Internazionale del Gusto. Questa più stretta collaborazione e compenetrazione è stata anche uno degli elementi fondanti del sesto Congresso internazionale i cui delegati, per provenienza, estrazione e rappresentanza, hanno dato pienamente conto della diffusione capillare della rete Slow Food e Terra Madre nel mondo. www.terramadre.info www.slowfood.it ------------------------------------------------ 📌 ORCHESTRA TERRA MADRE 📌 É un progetto di world music e dialogo musicale ed interculturale per celebrare l’incontro e la diversità attraverso i suoni, le danze e le tradizioni dei popoli della Terra, ideato da Simone Campa in collaborazione con Slow Food e terra Madre. Immaginiamo la lingua occitana fondersi con i ritmi del Nord Africa, le sonorità mediterranee incontrare i ritmi sudamericani, il dialetto piemontese intonarsi su melodie indiane, i tamburi senegalesi accompagnare un canto a tenore della Sardegna. Il progetto Orchestra Terra Madre vuole creare uno spazio di espressione artistica condivisa e multietnica. Dare vita ad un ensemble musicale, aperto a continue collaborazioni con musicisti di ogni tradizione e cultura, che possa rappresentare i valori fondanti lo spirito di Terra Madre: l’incontro, il dialogo interculturale, lo scambio di esperienze, la valorizzazione delle tradizioni etniche ed indigene e la tutela radici culturali. Tutto questo grazie al potere della musica etnica, valorizzando le origini degli artisti che di volta in volta prenderanno parte al progetto. Musicisti, cantanti, percussionisti da ogni latitudine del mondo a dare voce e diffondere musicalmente il valore dell’incontro e dello scambio di percorsi e di esperienze. Un progetto artistico e musicale che possa raccontare e testimoniare in musica l’incontro, la condivisione e la concreta possibilità di dialogo, comunicazione e reciproca conoscenza attraverso il linguaggio tanto immediato quanto universale della musica. Guarda il video musicale di “Bella Ciao” realizzato appositamente durante il lockdown per l’iniziativa 25 APRILE 2020 #iorestolibero #iorestolibera, raccolta fondi per Caritas e CRI, con Vicio dei Subsonica, Gilson Silveira e 30 musicisti da tutto il mondo: https://www.facebook.com/watch/?v=2714169935481174 ------------------------------------------------ 📌 SIMONE CAMPA 📌 La direzione e la produzione dell’ORCHESTRA TERRA MADRE sono affidate a Simone Campa, cosmopolita musicista torinese di fiere radici pugliesi, suono terapeuta impegnato da anni in ricerche su ritualità e funzione sociale della musica in tutta l’area del Mediterraneo. Esperto ed appassionato di progetti musicali incentrati sul dialogo interculturale: oltre all’Orchestra Terra Madre di Slow Food, é fondatore della Compagnia Artistica La Paranza del Geco, una delle esperienze di musica di tradizione più longeve in Italia - oltre venti anni di attività. Con la Paranza del Geco si é esibito in oltre 1000 performance di musica, danza e Commedia dell’Arte in 30 Paesi e con cui ha portato i ritmi del Sud Italia addirittura in Senegal, grazie al progetto Afrotaranta sviluppato con la Cooperazione Internazionale della Regione Piemonte. Per la Commissione Europea ed il progetto internazionale Erasmus+ é stato relatore di conferenze sul tema “Performing Arts and Traditional Music as tools of intercultural dialogue and mutual understanding - Le Arti Performative e le Musiche Tradizionali come strumento di dialogo interculturale” presso il Parlamento Europeo a Bruxelles nel gennaio 2017. Ha tenuto masterclass di tamburi a cornice del Mediterraneo e musiche di tradizione italiane presso il MIM Museum of Music Instruments di Bruxelles (Belgio), presso la EGE Universitesi di Izmir (Turchia) ed il Conservatorio Statale G. Ghedini di Cuneo. Da sempre appassionato di rapporto creativo tra suono e parola, narrazione e musica, ha curato le colonne sonore e le musiche di scena degli spettacoli teatrali Italian Folk Tales di John Turturro (produzione Teatro Stabile Torino, 2010); Leonce und Lena di G. Buchner, regia di Cesare Lievi (produzione Fondazione Teatro Piemonte Europa, 2016); dell’adattamento del romanzo di Romain Gary La Vita Davanti a Sè curato ed interpretato da Silvio Orlando per Materadio 2018 - la festa di Radio Tre Rai / Il Cardellino srl / Teatro Carignano di Torino; de Lo Stesso Mare con Alessio Boni, Maria Amelia Monti ed il drammaturgo Edoardo Erba (produzione Nido Di Ragno 2017). www.simonecampa.com ------------------------------------------------ 📌 ESTATE 2020 CON PIEMONTE DAL VIVO: il più grande palcoscenico del Piemonte 📌 La fondazione Piemonte dal Vivo è un circuito regionale multidisciplinare con una programmazione di prosa, danza, musica e circo su tutto il territorio regionale piemontese. Dal 1° luglio il Piemonte diventa un unico grande palcoscenico per lo spettacolo dal vivo: teatro, danza, musica e circo contemporaneo, in spazi all’aperto, giardini, dimore storiche e arene estive, con oltre 100 repliche. Un unico cartellone, per luoghi e pubblici diversi, da Verbania a Cuneo, da Biella ad Asti, e ancora Alessandria, Novara, Torino, Vercelli. Tutte le province piemontesi hanno risposto all’invito di Piemonte dal Vivo per una ripartenza all’insegna delle arti performative. Il programma – che ha ancora margini di incremento – esplicita, a un primo sguardo, la sua duplice natura di offerta culturale di alto profilo, nel rispetto di nuove regole e setting, e di motore di ripresa per il comparto dello spettacolo dal vivo piemontese. www.piemontedalvivo.it ------------------------------------------------ 📌 EVERGREEN FEST 📌 Tornare a godersi la cultura, in tutta sicurezza. Evergreen Fest torna al Parco della Tesoriera dal 4 luglio con 44 giornate di concerti, spettacoli, laboratori, incontri, presentazioni di libri, stand informativi, serate di cinema e danza. Obiettivo è ripartire attraverso un percorso di riavvicinamento del pubblico che superi la diffidenza generata dal periodo pandemico, che accompagni artisti, spettatori e associazioni, che si occupano di bene comune, ad incontrarsi nuovamente, ponendo una riflessione su diverse tematiche che caratterizzano la società contemporanea nelle diverse sfumature della sostenibilità. Evergreen Fest è un progetto di Tedacà, con il sostegno di Città di Torino e Fondazione per la Cultura, nell'ambito di Torino a Cielo aperto, TAP e Regione Piemonte, in collaborazione con Fondazione per la Cultura, Fondazione Piemonte dal Vivo e Coordinamento Associazioni Musicali, con il patrocinio della Quarta Circoscrizione e la Media Partner di Radio Energy.. Evergreen fest è un progetto selezionato dal Bando Corto Circuito 2020 - Piemonte dal Vivo ------------------------------------------------ 📌 Il concerto é realizzato con il supporto della Fondazione Piemonte dal Vivo e di Osteria Rabezzana ed organizzato in collaborazione con Nidodiragno CMC produzioni.

Dati Aggiornati al: 17-07-2020 15:05:07

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Sabato 18-07-2020 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Parco Della Tesoriera

Indirizzo: Corso Francia, 186/192 Torino

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento