WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Vivere non è concepire ciò che bisogna fare, è farlo. Henri-Frédéric Amiel

> Home > Eventi a Torino del 12-09-2020 > Mostre e Cultura > Il Cammino del Cielo - Le Vie Francigene del...

Il Cammino del Cielo - Le Vie Francigene del Piemonte

Il Cammino del Cielo - Le Vie Francigene del Piemonte

 

 

Il Cammino del Cielo - Le Vie Francigene del Piemonte
Inaugurazione: Sabato 12 settembre ore 11.00
Ricetto per l’Arte - Almese
Il Ricetto per l'Arte di Almese inaugura, sabato 12 settembre alle 11.00, la mostra fotografica Il Cammino del Cielo - Le Vie
Francigene del Piemonte. L’esposizione realizzata con il
Patrocinio della Regione Piemonte e dell’Unione Montana Valle Susa continua il programma espositivo delle mostre realizzate lo scorso anno con artisti di fama nazionale e internazionale: Antonio Carena, Dario Lanzardo, Claudio Giacone, Eugenio Comencini, IvoBonino, Gabriel e Leonardo Girardi che hanno dato nuovo lustro alla struttura medioevale.
La mostra fotografica Il Cammino del Cielo - Le Vie Francigene del Piemonte dedicata a Claudio Bussolino, dirigente della Regione Piemonte e grande viaggiatore, mira a far conoscere la storia e la riscoperta del territorio valsusino da ripercorrere a piedi o in bicicletta, leantiche strade della Via Francigena: una regione in grado di accogliere i turisti con le sue eccellenze naturalistiche, storiche, artistiche, culturali, di cui il Ricetto con la sua TorreMedioevale ne è testimonianza. L'esposizione è a cura dell’Associazione Il Terzo Occhio photography composta dai fotografi Valerio Bianco, Franco Bussolino, Marco Corongi,
Emilio Ingenito, Giorgio Veronesi e Pier Paolo Viola ha come oggetto dell’indagine fotografica l’area piemontese che viene attraversata dalle Vie Francigene.
I sei fotografi autori del progetto hanno ripercorso queste strade con l’occhio del modernoviaggiatore, evitando di darne una rappresentazione troppo enciclopedica o didascalica.
Ognuno di loro ha voluto reinterpretare il “cammino” seguendo le proprie inclinazioni e sensibilità. Sono sei sguardi che nell’originalità della visione, ci restituiscono una rappresentazione a 360° di un percorso fatto di tradizione, fede, arte e natura, che nel tratto piemontese si è arricchito nel corso dei secoli di magnifici luoghi di culto inseriti in contesti
paesaggistici tra i più belli d’Italia, la Sacra di San Michele con il Monte Pirchiriano in primis.
Ombretta Bertolo Sindaco di Almese e vice presidente dell’Unione Montana Valle Susa dichiara: “Tanto l’impegno in questi anni da parte di tutti i Comuni dell’Unione Montana Valle
Susa di cui anche Almese fa parte per far conoscere e apprezzare il nostro territorio. Una mostra, questa, fortemente voluta a supportare il lavoro svolto e i progetti futuri legati alla Via Francigena della nostra Valle che sono prioritari per lo
sviluppo culturale-turistico, che punta molto anche sui prodotti locali quali il vino Baratuciat, l'olio Evo e le cipolle di Rivera”
Virna Suppo presidente dell’Associazione Culturale Cumalè dice “Il Ricetto per l’Arte ospitando la mostra sulle Vie Francigene del Piemonte dà una nuova spinta al progetto che ha coinvolto
tutta la Comunità nell’impegno per valorizzare e far conoscere le risorse e le peculiarità di un territorio ricco di bellezze naturali”; molto soddisfatto il direttore artistico del Ricetto per l’Arte
Giuseppe Misuraca: “Il sogno dell’Agorà della Bassa Valle di Susa si sta concretizzato ancora di più grazie a questa importante mostra realizzata insieme alla Regione Piemonte che dà ungrande valore aggiunto alla storia e alla riscoperta del nostro territorio e amplia ancora di più il progetto artistico-culturale del Ricetto per l'Arte.
La mostra che si compone di 65 immagini è visitabile fino al 04 ottobre su prenotazione come indicato dalle linee guida Covid-19 con i seguenti orari: sabato dalle 15.30 alle 18.00, domenica
dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 18.00; in settimana il Ricetto è aperto per diverse attività e la mostra è visibile su prenotazione.
Nell'anno 990 l’arcivescovo Sigerico di Canterbury giunge a Roma per ricevere l’investitura da papa Giovanni XV. Sulla strada del ritorno Sigerico tiene un diario, dove annota giorno dopo giorno le tappe di questo viaggio.
Nasce il primo documento ufficiale che visualizza sul territorio quella che sarà chiamata “Via Francigena” (ma anche Via Francisca, Romea o Iter Sancti Petri). Il percorso descritto da
Sigerico dopo Vercelli prende la direzione della Valle d’Aosta sulla direttrice della Serra Morenica che da Santhià giunge ad Ivrea, per poi arrivare ad Aosta e da qui al valico del Gran
San Bernardo. In seguito altri documenti medievali del XIII secolo, trattando dei percorsi seguiti dai grandi pellegrinaggi, fanno riferimento ai valichi del Moncenisio o del Monginevro: quindi un percorso che conduce a Torino attraverso la Valle di Susa e poi a Vercelli, con un itinerario inizialmente parallelo a quello del Po fino a Trino, mentre a Chivasso un altro percorso si
dipartiva verso Livorno Ferraris, per poi pervenire a Santhià, dove si riuniva al ramo della Francigena proveniente dal passo del Gran San Bernardo.
Il Terzo Occhio photography , nasce nel 1995 come gruppo di ricerca e di seguito diventa Associazione Culturale Artistica Fotografica, grazie alla comune collaborazione di alcuni
fotografi dell’area metropolitana torinese. In oltre 20 anni ha prodotto diversi progetti fotografici realizzati in proprio o commissionati da enti territoriali: Regione Piemonte, Provincia di Torino, Comune di Torino, Fondazione italiana per la Fotografia, e altri soggetti privati. La loro ricerca ha spaziato nei diversi ambiti della fotografia: tematiche concettuali con lavori che hanno indagato il rapporto tra uomo e televisione, con tutte le contraddizioni della video dipendenza o la positività dell’atto del leggere come momento di crescita culturale, ma anche l’interpretazione personale dei fotografi del concetto di memoria. Altre ricerche sono andate verso il filone della fotografia che racconta aspetti del territorio, a volte urbano o più orientato verso il paesaggio.
Nel 2001, su incarico della Fondazione italiana per la fotografia, ha realizzato un reportage sugli abitanti di Torino, riprendendo il filone della “Street Photography” continuato anche nei loro
lavori successivi. Il Terzo Occhio photography ha realizzato diverse pubblicazioni e mostre in Torino, Milano, Genova, Bologna, Padova, Cuneo, Alessandria, Vercelli, Ivrea, Sassocorvaro, Spoleto, Carmagnola, Racconigi, Foiano della Chiana, Ventimiglia, Ivrea, Santhià e all’estero Lille(F), Berlino (D) e Nice (F).
La sede espositiva, il Ricetto per l’Arte un piccolo borgo all’imbocco della Valle di Susa, situato sulla destra orografica del fiume Dora e parte del percorso della via Francigena, una Valle che fin dall’antichità è stata tra le aree privilegiate per il collegamento dell’Italia con l’oltralpe, grazie ai colli del Monginevro e del Moncenisio.
S.Mauro situato nel territorio della città di Almese, circondato dai monti, il Musiné, il Monte Curt, la cima di Roccasella, mete di camminatori e amanti della natura incontaminata, un luogo dove
il cielo e la terra si sfiorano, come nell’immaginario di ogni sognatore.
Una terra contadina che dona frutti preziosi come le uve per produrre un vino da un antico vitigno come il Baratuciat, o le cipolle che nei giorni di festa con un’ antica ricetta si degustano
ripiene di carne o dolci.
Passeggiando nel piccolo borgo viene spontaneo innalzare gli occhi per osservare la magnificenza della Torre Medievale, che con i suo 26 m è la più alta ancora esistente in tutta la Valle, ed è proprio in quel gesto che lo sguardo incontra il cielo, e con lui le nuvole, che creano disegni sempre diversi. Un paesaggio in continua mutazione cromatica in cui ogni stagione
sembra creata da mano d’artista.
Mostra: Il Cammino del Cielo - Le Vie Francigene del Piemonte
Autori: Valerio Bianco, Franco Bussolino, Marco Corongi, Emilio Ingenito, Giorgio Veronesi e Pier Paolo Viola
Luogo: Ricetto per l’Arte
Inaugurazione: Sabato 12 settembre 2020, ore 11.00
Periodo: dal 12 settembre al 11 ottobre 2020
Orari: sabato 15.30 - 18.00 e domenica 10.30 - 12.00 e 15.30 - 18,00. In settimana su prenotazione
Info e prenotazioni: Associazione Culturale Cumalè - cumale.ass@gmail.com Tel : 328 9161 589
sito web: www.ilterzoocchiophoto.it
contatti : Emilio Ingenito ingenito.emilio@gmail.com

Dati Aggiornati al: 03-09-2020 14:05:26

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Alle 11:00 dal 12-09-2020 al 11-10-2020
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Almese

Indirizzo: Ricetto di San Mauro Almese

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento