Vivere bene è meglio che vivere. Aristotele

> Home > Eventi a Torino del 11-05-2015 > Mostre e Cultura > Esposizione di immagini, dipinti, scritti e altre...

Esposizione di immagini, dipinti, scritti e altre forme artistiche liberamente ispirati dal Red Book di C. G.Jung

Esposizione di immagini, dipinti, scritti e altre forme artistiche liberamente ispirati dal Red Book di C. G.Jung

 

 

Dal 1 al 31 Maggio in Libreria Golem la Mostra
Premessa
Gajap da diversi anni lavora sul tema delle immagini archetipiche e simboliche come ponte di collegamento tra mondi e culture e sul loro utilizzo nei processi terapeutici e formativi.
Diversi incontri, nell’arco delle giornate di Ascona in Novembre gli abituali incontri seminariali sono stati dedicati al tema del Red Book
Parallelamente Gajap ha avviato un progetto di ricerca sul tema di ciò che le immagini del Red Book di Jung sono in grado di evocare sotto forma di ispirazione artistica attraverso le forme più variegate (dipinti, poesie, scritti autobiografici o fantastici, musica, danza…..). Si propone cioè, come già da tempo avviene nei diversi angoli del mondo in cui il Red Book è stato pubblicato, di riscoprire gli “aspetti viventi” del Red Book.
Il Red Book ha inoltre offerto un nuovo spunto a laboratori immaginali itineranti già in corso da diversi anni sotto forma di workshop residenziali
I lavori esposti sono le testimonianze di un percorso itinerante, del tutto libero da “finalità artistiche”. Il filo rosso che accomuna i vari disegni o dipinti è il carattere trans culturale delle immagini dell’inconscio, che affiorano spontaneamente dalle profondità della Psiche nei sogni, nell’immaginazione attiva ed in ogni forma di espressione artistica. La loro sequenza assume un’importanza significativa anche nel determinare più o meno inconsapevolmente, lo sfondo e la coloritura emotiva dei contenuti della coscienza. Rappresentano inoltre la più fedele testimonianza di come, a livello inconscio, si snoda il processo individuativo. E’ questo il “filo rosso” da cui prende forma il Red Book di Jung,
Sfogliando le sue pagine, troviamo immagini, colori, caratteri e lettere miniate incastonate tra associazioni libere, brandelli di memoria, riflessioni, da cui sgorgano le radici teoriche e filosofiche del pensiero junghiano. Parole, colori e immagini sottolineano l’incontro con l’elemento trascendente, ovvero con l’ascolto del proprio “Daimon” creativo. Quest’ultimo può farci riflettere sulle analogie che possiamo trovare, tornando alla nostra biografia ed a quegli elementi che l’hanno determinata, a quelli che abbiamo scelto consapevolmente non meno di quelli di fronte a cui non ci è stata offerta la possibilità di sottrarci.
Nel lavoro di artisti, professionisti o dilettanti, “esploratori dell’anima” e/o di laboratori hanno preso e prenderanno forma dalle immagini del Red Book e dalle suggestioni evocate…..in diversi angoli del mondo… acquerelli, disegni, schizzi, poesie, fiabe, racconti, composizioni musicali, figure espresse attraverso il corpo, il movimento e la danza .…..Ciò che emerge, trattandosi di materiale strettamente personale …… rimane in gran parte occultato in diari segreti….Le esposizioni ed i laboratori ne manifestano la parte che ciascuno sente come condivisibile….l’espressione di un filo rosso……in cui prende forma, intorno al lavoro di Jung la manifestazione di un inconscio gruppale che continuamente si apre a matrice per ricomporsi nuovamente in nuove forme ed aprirsi in mille rivoli….…
Le immagini esposte rispecchieranno l’importanza dell’espressione creativa ed artistica non solo come risorsa vitale, ma anche e soprattutto come strumento di lavoro in ambito Psichiatrico, Psicologico, formativo, psico- socio-educativo ecc. in diversi contesti ove siano necessari spazi di elaborazione ad un livello più profondo di conflitti, disagi ed emozioni dissonanti.
Le immagini esposte sono state e saranno, in modo diverso per ciascuno, una sorta di “Specchio immaginale del Red Book”, dalle cui immagini artisti e gruppi di lavoro trarranno ispirazione … Nell’allestire la mostra e nei lavori preliminari ciascuno, (individuo o gruppo) ha ricercato e ricercherà ancora….in seguito….il filo rosso della propria storia ….. sotto forma di biografia immaginale o di evoluzione e rispecchiamento del lavoro svolto sotto forma di workshop o gruppi continuativi. Avrà inoltre l’opportunità di mettere a fuoco anche cosa di sé desidera o si sente di condividere o meno attraverso le immagini create, sia con il gruppo di lavoro che, in maniera diversa, con il pubblico che visiterà le esposizioni.
L’immagine simbolica quindi tornerà ad essere “organismo vivente”, in grado di creare ponti tra mondi e culture….tra immaginazione e pensiero….mondo relazionale ed archetipico….realtà concreta e sogni….in contesti di ricerca individuale, o di gruppo, in ambito esperienziale, terapeutico, formativo ecc …..
A questo progetto hanno partecipato, partecipano e parteciperanno ancora, ciascuno a suo modo, con percorsi in parte autonomi ed in parte comuni….gruppi spontanei, laboratori, artisti, network interessati al tema……
Mostre in progetto : Oltre la consueta esposizione annuale di Maggio, mostre estemporanee saranno ad Ottobre ad Eranos ed al Rivellino Art Gallery di Locarno, in Settembre sulla costa Salentina ed a Lecce…..Altre esposizioni in collegamento si sono svolte o si svolgeranno anche a Granada alla IAGP Granada Academy, a Cluj Napoche (Transilvania), con la collaborazione Dell’Istuto di Psicodramma Jacob Moreno, a Klaipeda in Lituania ….in Sud America…Sono state e saranno esposte opere di singoli artisti, lavori di gruppo….works “in progress”….
Chi espone: Il progetto è nato come proposta transculturale ed a questo aspetto viene data la priorità. Numerosi gruppi, associazioni o singoli artisti lavorano sotto questo “ombrello comune” ispirato al Red Book, in parte in collegamento ed in parte no…o non ancora…. Espongono tra gli altri: Horatiu Nil Albini, Kerstin Rosihliet, Jorge Burmaister, Natacia Navarro, Chiara De Marino, Sissi Ceresa, Daniela Umiliata, Lucia Corti, Giuliana Bitelli, Valeria Bianchi, Baglana Mussina.

Dati Aggiornati al: 11-05-2015 12:27:42

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Lunedì 11-05-2015 alle 09:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Golem Bookshop

Indirizzo: Via Santa Giula 16/a Torino

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento