...condividi gli eventi che conosci!...

> Home > Eventi a Torino del 07-06-2015 > Altro... > Assemblea pubblica | Processo di partecipazione:...

Assemblea pubblica | Processo di partecipazione: quale futuro per la cavallerizza? |

Assemblea pubblica | Processo di partecipazione: quale futuro per la cavallerizza? |

 

 

Dopo un anno di attività dentro la Cavallerizza, l’assemblea il 23 maggio ha presentato la “nuova cavallerizza” attraverso un progetto di coinvolgimento della cittadinanza (associazioni, artisti, artigiani etc.) e ha proposto un nuovo modello economico basato su pratiche di share economy e sull’utilizzo di una moneta alternativa.
Tuttavia solo pochi giorni fa La Stampa descriveva la “nuova cavallerizza” come di un luogo con ristoranti, bar, negozi sotto i portici e un HoStel de charme ai piani superiori.
Un luogo, dunque, ben differente dal polo culturale e di sperimentazione che la città desidera.
La notizia riportava un coinvolgimento di assemblea nella realizzazione di questo percorso, presentandola erroneamente al tavolo dei firmatari del protocollo d’intesa (dove è coinvolta anche Compagnia di san paolo che mira ad ottenere i proventi della vendita dell’immobile).
Ciò che invece sembra chiaro è che un processo di vendita non può identificarsi in un processo di partecipazione.
Per questo vi invitiamo all’assemblea pubblica che si terrà domenica 7 giugno alle ore 18:30 per portare avanti tutt* insieme quest’esperienza di progettazione partecipazione e decidere insieme sul futuro di questo bene comune.

----------------------------------------------

Cosa ci è dato sapere del percorso di progettazione messo in atto dal comune?

Il percorso nasce dalla sottoscrizione di un protocollo d’intesa al quale partecipano enti pubblici ed enti privati, tra le quali spicca la Compagnia di San Paolo a cui viene affidato lo studio per la dismissione del bene.
Negli obiettivi del protocollo la Cavallerizza continua a rimanere cartolarizzata, quindi in vendita a privati, e con essa la tutela del patrimonio artistico e culturale in riferimento all’art.9 della Costituzione vanno sgretolandosi. Ed in questa direzione ritornano come fantasmi hoStel de Charme ai piani alti dello stabile e servizi ed esercizi commerciali al piano terreno.
La domanda che l’Assemblea Cavallerizza pone all’Ass. Passoni è di spiegare esattamente nel dettaglio e con della documentazione pubblica, tutto il reticolato progettuale e di come esso verrà realizzato.
Altrimenti i cittadini sono obbligati a trarre le conclusioni dagli elementi fattuali che hanno a disposizione.
Ed ecco affiorare “strane” coincidenze.
La compagnia di San Paolo è l’ente a cui viene affidato lo studio di fattibilità per la vendita della Cavallerizza (assicurandosi quindi il rientro dei soldi prestati al comune).
La compagnia affida a Homers S.r.l. l’indagine architettonica.
Ogni banca così come ogni società S.r.l. ha come obiettivo il profitto e pertanto già qui ci si chiede con quali logiche si studi la destinazione della Cavallerizza?
Continuando, è elementare il passaggio alle domande: da chi è stata individuata questa società? Con quali forze politiche ed economiche (Enti, Fondazioni e Banche) collabora e chiude progetti la Homers S.r.l.?
Facendo una piccolissima ricerca in internet, di fianco ad Homers compare il nome dell’Architetto Robiglio, intervistato anche lui in data odierna sulla Stampa, l’architetto compare all’interno di TORINO STRATEGICA, associazione di cui fanno parte tutti i big che hanno creato “l’affare Cavallerizza”.
Robiglio è parte altresì di Avventura urbana, l’associazione che si occupò della progettualità partecipata in merito agli asili, che poi purtroppo furono privatizzati.

E’ evidente la cecità di un’amministrazione che invece di dare spazio all’importante e incredibile laboratorio di sperimentazione e innovazione che sta avvenendo in cavallerizza (il coinvolgimento della cittadinanza, l’attuazione di pratiche virtuose di share economy etc.); laboratorio che ci avvicina ad altre avanguardie in scala europea, si preoccupa esclusivamente si soffocare l’esistente con la propaganda e proponendo soluzioni (hotel/esercizi commerciali) che, in tempo di crisi, oltre a non essere di beneficio per la città, di nuovo, non funzioneranno!

In questo deserto di onestà, l’unica riconoscenza va agli abitanti della città di Torino che sostengono l’esistenza e la sopravvivenza del Laboratorio Cavallerizza in quanto luogo di sperimentazione, che resiste opponendosi alla vendita dei beni comuni.

Dati Aggiornati al: 31-05-2015 19:38:19

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Altro...

Quando: Domenica 07-06-2015 alle 18:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Cavallerizza Reale

Indirizzo: via Giuseppe Verdi 9 Torino

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento