Quelli che impiegano male il loro tempo sono i primi a lamentarsi che passi troppo in fretta. Jean de La Bruyère

> Home > Eventi a Torino del 02-09-2015 > Musica e Spettacoli > Militi ignoti della fede - Popieluszko e Korec

Militi ignoti della fede - Popieluszko e Korec

Militi ignoti della fede - Popieluszko e Korec

 

 

I nostri " Estivori - Documentari estivi per affamati di Est Europa" proseguono mercoledì 2 settembre affrontando la tematica, complessa e terribile, dei perseguitati cattolici durante il periodo dei regimi comunisti.

Un viaggio nei paesi dell'Europa orientale che sono stati scenario delle persecuzioni, per portare alla luce le storie di uomini che hanno fatto la Storia: «I militi ignoti della grande causa di Dio», li ha definiti Giovanni Paolo II. Una serie firmata Pupi Avati e composta da 28 documentari di un'ora (circa).

Il primo documentario, dal titolo " In nome della libertà: la sfida di don Popieluskzo" , è dedicato al sacerdote polacco che il 19 ottobre 1984, di ritorno da un servizio pastorale, fu rapito e ucciso da tre funzionari della polizia segreta polacca. Il suo corpo fu ritrovato il 30 ottobre nelle acque della Vistola. Durante il periodo dello " stato di guerra" in Polonia la Chiesa cattolica fu l'unica forza che poteva avere una certa possibilità di critica. Le omelie di don Jerzy Popieluszko venivano regolarmente trasmesse da Radio Free Europe. Per tale ragione venivano considerate " scomode" dal regime comunista polacco. Ai funerali, che si svolsero il 3 novembre, parteciparono più di 400mila persone, compreso il leader di Solidarnosc, Lech Walesa.

“La notte dei barbari, Korec e la chiesa del silenzio in Slovacchia” è il titolo del secondo video. Ján Chryzostom Korec (Bošany, 22 gennaio 1924) è un cardinale e vescovo cattolico slovacco, gesuita. È stato uno dei pilastri della cosiddetta chiesa clandestina in Slovacchia. All'inizio degli anni '60 tutta l'organizzazione della Chiesa Cattolica in Cecoslovacchia era paralizzata: vescovi, sacerdoti, religiosi, suore e seminaristi sono incarcerati o deportati; chiusi monasteri, conventi e seminari. Per volontà di Pio XII, Korec venne ordinato vescovo segretamente a soli 27 anni, il 24 agosto 1951, da Pavol Hnilica, anch'egli vescovo in clandestinità, senza co-consacranti. Era il vescovo più giovane del mondo. Lavorò come operaio, poi come bibliotecario, sempre svolgendo l'attività pastorale.
Nel 1958 inizia ad interessarsi di lui la polizia politica cecoslovacca.
Fu arrestato e l'11 marzo 1960 condannato a 12 anni di carcere per tradimento, a seguito di un processo svoltosi a porte chiuse. Fu imprigionato a Praga (Pankrác), a Ruzyň, a Valdice, a Leopoldov e a Ilava. In carcere incontrò circa 200 sacerdoti e 6 vescovi

Introduzione alle 21, proiezione a seguire.
Costo (consumazione inclusa): 5 euro

Dati Aggiornati al: 01-09-2015 09:45:21

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Mercoledì 02-09-2015 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Polski Kot

Prezzo: 5.00 €

Link: Sito Web dell'evento