C'è un solo modo di dimenticare il tempo: impiegarlo. Charles Baudelaire

> Home > Eventi a Torino del 23-10-2015 > Musica e Spettacoli > BERLIN IM LICHT

BERLIN IM LICHT

BERLIN IM LICHT

 

 

Venerdì 23 ottobre alle 20 si terrà la prima delle tre ceneconcerto di Suoni Inusuali per cena, mini rassegna organizzata da Luoghi Comuni, salot/to/musica e Ristorante Il Mercante.
E’ richiesta la prenotazione al numero 3442939666.

Venerdì 23 ottobre ore 20
BERLIN IM LICHT
Luci della ribalta e Cabaret nella Germania di Kurt Weill
Francesco de Giorgi, pianoforte e Olena Olena Kharachko, soprano

Il Mercante propone:
Antipasti: flan di verdure con castelmagno, sfogliatella con funghi porcini,battuta di carne al coltello con grana e sedano
Primo: agnolotti alla piemontese
Secondo: brasato con patate al forno
Dolce: tiramisù della casa
Vino acqua e caffè compresi
23€ menù fisso

“Berlin im Licht” – “Berlino nella luce”. Nell’ottobre del 1928 ebbe luogo nella capitale tedesca una delle più grandi campagne pubblicitarie mai fatte dall’industria dell’illuminazione. L’idea? Illuminare i palazzoni imponenti e le maestosità della Berlino imperiale di notte e sparpagliare per la città insegne al neon e pubblicità luminose. Un futuro che sembrava lontano e invece, d’improvviso, eccolo alle porte. Per l’occasione fu anche costruita una colonna altissima sulla quale brillava una scritta “Berlino nella luce – La luce è vita”. In quegli anni girava per le strade della capitale anche un certo Kurt Weill, un giovane di Dessau, timido e dedito completamente alla musica. Nel corso del suo soggiorno berlinese, dove vi si era recato per studiare con Busoni, Weill fece due incontri che gli avrebbero cambiato la vita: Lotte Lenya, di cui si innamorò follemente, e Bertolt Brecht. Con Bertolt Brecht il rapporto rimane tuttora un po’ oscuro ma di certo contribuì, insieme a Lotte, a portare movimento e passione nella vita di Kurt Weill. Insieme lavorarono a lungo e scrissero molte opere che portarono loro enorme fama e successo. Per il grande evento del 1928 Bertolt Brecht e Kurt Weill si misero nuovamente a tavolino insieme e, gomito a gomito, scrissero per l’occasione la canzone “Berlin im Licht”. Questa doveva dare voce allo spirito della manifestazione, doveva riuscire musicalmente a dare il senso dell’avanguardia di cui si andava fieri, della modernità raggiunta, della vitalità culturale che, nonostante gli eventi recenti della guerra, Berlino era riuscita a riconquistare. La prima assoluta fu il 13 ottobre a Wittenbergplatz durante un concerto diretto da Scherchen per un’orchestra di soli fiati. La Berlino musicale intorno agli anni Venti stava vivendo un’epoca straordinaria. Era un fermento tra musica nuova e musica di tradizione, tra musica di consumo e musica leggera, non era facile per un musicista dell’epoca trovare la propria collocazione tra tutte queste possibilità di espressione. Berlin im Licht, se sicuramente non è il lavoro più importante di Kurt Weill, è però in grado di farci fare un salto indietro, di farci immaginare una Berlino nuova, rinata, piena di luce.

Francesco De Giorgi | pianoforte nato a Venezia nel 1982, ha cominciato lo studio del pianoforte all’età di cinque anni con la professoressa Kim Monica Wright, presso l’Accademia pianistica Little Piano School di Udine. Diplomatosi nel luglio del 2000 presso il conservatorio G. Tartini di Trieste con il massimo dei voti e la lode, ha seguito seminari e corsi di perfezionamento con i maestri Boris Petrushansky, Giorgio Lovato, Alexander Lonquich, Cristina Barbuti, Riccardo Risaliti, Piero Rattalino, Lya de Barberiis e Roberto Cappello. Ha partecipato, fi n dai primi anni di studio, a numerosi concorsi nazionali e internazionali, ottenendo sempre ottimi risultati (I premio a Sestri Levante, Racconigi, Cortemilia, Livorno, Lastra a Signa, Trieste). Collabora regolarmente come pianista accompagnatore per i masterclass di Andrea Manco (primo fl auto del teatro La Scala di Milano), Domenico Orlando (primo oboe della Gewandhaus di Lipsia) e Enrico Baroni (primo clarinetto dell’orchestra della Rai di Torino). Nella stagione teatrale 2012/2013 è stato scelto come pianista di scena per le musiche dal vivo dello spettacolo teatrale “La serata a Colono”, prima rappresentazione assoluta dell’opera di Elsa Morante, con la regia di Mario Martone e le musiche originali del Maestro Nicola Piovani.

Olena Kharachko | soprano di origine ucraina, laureata in educazione musicale con specializzazione in canto lirico e da camera, ha seguito masterclass con Cristian Elssner, Ernst Häfl iger, Raul Gimenez (borsa di studio, dopo il Premio “Belcanto” al Festival Rossini a Bad Wildbad). Dal 2000 promuove il repertorio Barocco come solista del Trio Dm. Bortnianskij (voce, clavicembalo, fl auto) e dell’Opera da Camera di Kiev. Dal 2002 in Italia svolge intensa attività concertistica presentando i capolavori del patrimonio vocale europeo (Corpo Consolare di Napoli, Ambasciata Americana in Vaticano, RotaryClub, Circolo Savoia, Circolo Marina Militare etc). Dal 2003 è artista del coro nei teatri d’opera di Parma, Bologna, Cagliari, Nizza, Montecarlo, RSI di Lugano. Nel 2010 debutta nel ruolo di Emilia (Otello di Verdi) al Teatro Derby di Milano, Ancella di Amelia (Simon Boccanegra di Verdi) al Teatro Regio di Parma.

Residenza Temporanea Luoghi Comuni Porta Palazzo
v. Priocca 3 Torino
011 0881 1806
portapalazzo@luoghicomuni.org
www.luoghicomuni.org/portapalazzo

Dati Aggiornati al: 17-10-2015 12:30:54

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Venerdì 23-10-2015 alle 20:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Luoghi Comuni Porta Palazzo

Indirizzo: Via Priocca 3 Torino

Prezzo: 23,00€

Link: Sito Web dell'evento