...condividi gli eventi che conosci!...

> Home > Eventi a Torino del 16-12-2015 > Altro... > TEST HIV | rapido - gratuito - anonimo | merc 16...

TEST HIV | rapido - gratuito - anonimo | merc 16 dicembre @CasArcobaleno

TEST HIV | rapido - gratuito - anonimo | merc 16 dicembre @CasArcobaleno

 

 

Mercoledì 16 dicembre
dalle 20.30 alle 22.30
TEST HIV RAPIDO e GRATUITO
Casa Arcobaleno

Anche a Torino, grazie al progetto ProTEST finanziato dall’Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi, #Arcigay somministrerà gratuitamente i test rapidi HIV.

Le prossime date:
#CasArcobaleno - via Lanino, 3/A - Torino
- martedì 22 dicembre dalle ore 20,30 alle ore 22,30
- martedì 29 dicembre dalle ore 20,30 alle ore 22,30

Zeroundici Sauna Torino - via Messina, 5 - Torino
- sabato 19 dicembre dalle 15,30 alle 18,30

Arcigay vuole aumentare la consapevolezza sul proprio status HIV. Gli uomini che fanno sesso con uomini (MSM) sono riconosciuti come una popolazione chiave
su cui occorre intensificare gli sforzi di prevenzione. Conoscere il proprio status sierologico il prima possibile è sempre e comunque meglio e rientra in un approccio di prevenzione più complessivo. Oggi chi vive con HIV può vivere bene e con un’aspettativa di vita lunga grazie ad un trattamento puntuale e precoce. I benefici di una diagnosi precoce sono ormai assodati, ma spesso poco conosciuti:
coloro che ricevono una diagnosi precoce rispondono meglio alle terapie e hanno un recupero immunologico più rapido e solido;
la terapia efficace riduce in misura sostanziale e determinante la trasmissione del virus ad altri, e quindi un ritardo terapeutico dovuto ad una diagnosi tardiva è tra i fattori più importanti anche di trasmissione del virus HIV;
coloro che ricevono più tardi una diagnosi hanno meno probabilità di rispondere bene alle terapie e più probabilità di complicazioni di salute (anche legate alla terapia stessa);
una gestione tempestiva dell’infezione consente un risparmio per il sistema sanitario, mentre l’accesso tardivo alle cure per l’HIV è in definitiva anche più costoso per il sistema sanitario.

Tuttavia, nonostante gli indubbi vantaggi, esiste un gap ancora troppo grande tra l’esigenza di aumentare la consapevolezza dello status sierologico e la realtà. Anche quando, come in alcune popolazioni chiave come gli MSM, il problema principale spesso non è tanto la diagnosi tardiva quanto la rapidità della circolazione dell’infezione sul piano epidemiologico, rimane comunque l’esigenza di garantire un’offerta massiccia e frequente del test per intercettare subito le infezioni e bloccare le catene epidemiche.

Da tempo, soprattutto nei Paesi dell’Europa occidentale, è diffuso un approccio community-based nell’offerta al test, che si integra e complementa l’approccio più tradizionale caratterizzato da piena medicalizzazione, setting clinico, procedure e orari standard tipiche del servizio sanitario. L’approccio community-based definisce quei servizi offerti al di fuori delle strutture sanitarie tradizionali al fine di raggiungere gruppi e comunità specifiche, ad alta prevalenza, con la partecipazione attiva della stessa comunità (e quindi dei pari e dei volontari) sia nella pianificazione sia nella realizzazione dell’attività di testing.

Questo approccio ha il vantaggio di superare le barriere all’accesso al test caratteristiche delle strutture tradizionali, in particolare per le popolazioni chiave:
offre setting e orari non-convenzionali (luoghi di incontro, orari serali o domenicali), meno medicalizzati e più vicini alla comunità e alle sue abitudini;
offre un’accoglienza radicalmente non giudicante, perché fatta da chi vive o conosce le stesse esperienze (nessun imbarazzo a parlare di pratiche sessuali nel dettaglio, o a presentarsi più volte in un anno);
consente di parlare con operatori diversi dai “camici bianchi” di cui l’approccio clinico è vissuto talvolta come limitato rispetto ai bisogni espressi.

Da tempo Arcigay ha scelto un percorso di formazione e organizzazione per contribuire a costruire un sistema di testing community-based anche in Italia assieme ad altre organizzazioni che si occupano di HIV. La partecipazione alla Testing Week il prossimo Novembre e la prosecuzione dell’attività nel mese di dicembre è uno dei contributi che Arcigay vuole dare sia alla costruzione di questo nuovo approccio, sia alla riduzione dell’HIV in Italia.

La nostra associazione avrà la possibilità, in quella settimana e durante tutto il mese di Dicembre, di offrire test HIV gratuiti rapidi tramite medici volontari in setting non clinici (luoghi di incontro gay, sede associativa), con l’accoglienza, il sostegno e l’eventuale accompagnamento in fase di referral da parte di pari. Nei luoghi di incontro gay l’iniziativa sarà fatta in collaborazione con l’associazione ANDDOS. I luoghi del test saranno quindi CasArcobaleno e la Sauna 011. L’iniziativa sarà preceduta e seguita da una campagna informativa avente ad oggetto il test HIV.

Dati Aggiornati al: 15-12-2015 19:10:58

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Altro...

Quando: Mercoledì 16-12-2015 alle 20:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Casa Arcobaleno

Indirizzo: Via Bernardino Lanino 3/a Torino

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento