Godi il giorno, confidando meno che puoi nel domani. Orazio

> Home > Eventi a Torino del 06-02-2016 > Mostre e Cultura > 1:20.000

1:20.000

1:20.000

 

 

1:20.000
MOSTRA DI GIOIELLI
di GIULIA SAVINO
Inaugurazione 6 febbraio - H. 18 - 22
Apertura 7 febbraio - H. 11 - 20

A quale luogo apparteniamo? Possiamo dire che una città ci appartenga? Se così fosse allora potremmo possederla, come fosse un oggetto, portandola sempre con noi ovunque andiamo. Attraversare il mondo, percependo la nostra indentità in continuo movimento.
Spesso ci troviamo a guardare le città dall’alto, all’altezza delle nuvole, dove tutto si trasforma in un reticolato di linee e forme geometriche...in quell’istante tutto appare così piccolo e ordinato che è possibile immaginare di afferrare quei luoghi e tenerli in una mano.
1:20.000 è la creazione di quell’istante in cui qualcosa di enorme è nelle nostre mani in cui ci si sente di stare in quel luogo possedendo quel luogo.
1:20.000 è una raccolta di mappe, una collezione di città in forma di gioielli. Così come “la mappa non è il territorio” ma è una delle possibili rappresentazioni della realtà, ogni gioiello è un’interpretazione personale della città che prende/perde la sua forma nell’interazione con il corpo.
1:20.000 è la ricerca delle nostre identità, complesse come labirinti di strade, in movimento come viaggiatori, preziose e delicate come gioielli.


Where do we belong? Can we say that a city belongs to us? If so, then we may have it, like an object, taking it with us wherever we go. Crossing the world feeling our identity in constant change.
We often look at the city from up, at the height of the clouds, where everything turns into a grid of lines and geometric shapes...And so, everything looks small and neat, making us believe that we can grab it all and hold it in one hand.
1: 20000 is the creation of that instant when something huge is in our hands in which we have the feeling to be in that place owning that place.
1: 20000 is a compilation of maps, a collection of cities in form of jewels. As " the map is not the territory" but just one of the many possible representations of reality, each jewel is a personal interpretation of the city that takes / loses its shape in the interaction with the body.
1: 20000 is the research of our identity, complex as mazes of streets, in movement as travelers, precious and delicate as jewels.



Giulia Savino è una designer italiana del gioiello contemporaneo.
Ha recentemente ottenuto il titolo di Master in Gioielleria Contemporanea ed Ornamento del Corpo, presso Alchimia Scuola di Gioielleria Contemporanea a Firenze, tutorato dalla designer belga Nedda el Asmar. Si è laureata in Design della Moda presso il Politecnico di Milano e successivamente ha completato il programma di studi triennale in gioielleria contemporanea presso la scuola Alchimia, sotto la guida di artisti internazionali quali Peter Bauhuis e Ruudt Peters.
Recentemente il suo lavoro è stato esposto in diverse mostre collettive quali: “Alchimia: an Antology, Boston, USA, 2015”, “Cairo Fashion Nights, Cairo, Egypt, 2014”, “Creativity Contest, Torino, Italy, 2014”, “Schmuck, Munich, Germany, 2013”, “Cominelli Foundation Award, Brescia, Italy, 2013”, “Purus, Graduation Show, Alchimia, Florence, Italy”.
Giulia ha vissuto per tre anni al Cairo, dove ha contribuito alla realizzazione e all’apertura della prima scuola di gioielleria in Medio Oriente, fondata dalla pioniere e pluripremiata designer Azza Fahmy – “The Design Studio by Azza Fahmy”. Durante la sua collaborazione ha lavorato come insegnate e assistente di Estela Saez, direttrice della scuola.


Giulia Savino is an Italian contemporary jewelry designer currently based in Turin. She has a Masters in Contemporary Jewelry and Body Ornament from Alchimia Jewelry School in Florence, where she was mentored by Belgian designer Nedda El Asmar. She has a bachelor’s degree in Fashion Design from Politecnico di Milano, which was followed by a three-year program in Contemporary Jewelry at Alchimia, where she was mentored by international artists as Peter Bauhuis and Ruudt Peter. Most recently, her work has been at exhibitions around the world, including “Alchimia: an Anthology”, in Boston, 2015; “Fashion Nights Cairo”, in Cairo, 2014; “Creativity Contest”, in Turin, 2014; “Schmuck”, in Munich, 2013; “Cominelli Foundation Award”, in Brescia (Italy), 2013; and “Purus, Graduation Show Alchimia”, in Florence.
For three years, Giulia lived in Cairo, where she contributed to the setting and opening of the Middle East’s first ever jewelry school, set up by the pioneer and award-winning designer Azza Fahmy – “The Design Studio by Azza Fahmy”. While there, she worked as a teacher and an assistant to the director Estela Saez.

Dati Aggiornati al: 25-01-2016 09:14:56

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Alle 18:00 dal 06-02-2016 al 07-02-2016
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

nei seguenti giorni : Sab - Dom

Dove: Officina500

Indirizzo: via lombroso 15 Torino

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento