Difficile non è sapere una cosa, ma sapere far uso di ciò che si sa. Han Fei

> Home > Eventi a Torino del 12-02-2016 > Mostre e Cultura > Presentazione de " Il ragno e il fuoco"...

Presentazione de " Il ragno e il fuoco" di Chiara Nirta (Città del Sole Edizioni)

Presentazione de " Il ragno e il fuoco"  di Chiara Nirta (Città del Sole Edizioni)

 

 

" Amare significa saper anche rinunciare, ma non chiedermi quanto amore ci vuole… per non amare"

Marta, negli anni Settanta, ha 18 anni e vive a Kaulon, sulla costa jonica, nella Locride, quando è costretta a sposare Enzo Beretta, violento, volgare, che non ama. La ragazza non rinuncia alla passione e per sopravvivere si “inventa” l’amore per il Moro, un uomo misterioso e affascinante che conosce soltanto di vista. Il Moro, che vive al Nord, è tornato momentaneamente al Sud per curarsi le ferite del cuore: è stato lasciato dalla moglie. Ma sarà al Nord, a Torino, diversi anni dopo, durante una gita scolastica che Marta (insegna lettere, o meglio la Letteratura: lo studio, i libri, insieme alla passione mai sopita per un uomo reale ma mitizzato, le hanno letteralmente salvato la vita), grazie a Cinzia, la sua allieva migliore, sveglia e intelligente, rivedrà il Moro, e stavolta forse le cose andranno in maniera diversa. Anche il Moro è affascinato dalle storie: scrive. Si ricorda di Marta, l’aveva intravista in paese. Negli anni seguenti si era chiesto che fine avesse fatto quella ragazzina esile e sensibile, china sulle pagine di un libro che, lo sapevano tutti in paese, aveva fatto un brutto matrimonio. Questa trama fa da cornice alle infinite trame del romanzo, dove il vero protagonista è un Sud affabulatorio, carico di passione, paesaggi assolati, fichi d’India, Magna Grecia. Il morso del ragno e il famoso ballo che lo esorcizza. I paesini che si affacciano sullo Jonio, il mare greco, con le case bianche allineate che costeggiano il mare. Contadini, pescatori, gli emigranti che partono, ma il Sud gli rimane addosso come una maledizione, un richiamo impossibile da ignorare. Chiara Nirta, con un linguaggio ricco, barocco, ci fa scoprire un mondo dove gli stereotipi sono di continuo smontati dall’incessante dono da cantastorie dei suoi personaggi. Un romanzo, infatti, costruito sull’ abilità affabulatoria dei protagonisti, in particolare Marta, che racconta alla sua allieva storie d’amore e passioni, inventate – o rievocate - nell’attimo stesso in cui sono narrate.

Chiara Nirta (Locri, 1989), giovane scrittrice, giornalista per " Calabria Informa" , è laureanda in lettere e filosofia all'Università di Torino. Ha esordito con il romanzo " Nel bazar di un'anima" , Book Sprint Edizioni. Ha due grandi passioni, leggere e scrivere: " scrivere è tutto quanto ho di più caro" .

Dati Aggiornati al: 10-02-2016 09:26:29

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Venerdì 12-02-2016 alle 20:30
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Golem Bookshop

Indirizzo: Via Santa Giula 16/a Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento