C'è un solo modo di dimenticare il tempo: impiegarlo. Charles Baudelaire

> Home > Eventi a Torino del 10-03-2016 > Mostre e Cultura > Roberto Kusterle - Lo sguardo negato

Roberto Kusterle - Lo sguardo negato

Roberto Kusterle - Lo sguardo negato

 

 

Fondazione 107 presenta Lo sguardo negato, mostra antologica di Roberto Kusterle articolata in nove cicli, a partire dai Riti del Corpo degli inizi anni ’90 per giungere all’ultima serie Morus Nigra, corpus inedito del 2015.
Lo sguardo negato è il titolo di questo percorso espositivo, che mette a fuoco una caratteristica dominante dei soggetti ritratti da Kusterle, hanno tutti gli occhi chiusi, sono “impossibilitati di vedere“. Talvolta è una farfalla ad ostruire la visione, talaltra una piovra o una moltitudine di chioccioline
o una maschera. L’uomo, sembra dirci l’artista, è affetto da una cecità oramai permanente, il senso maggiormente sollecitato e sviluppato nel nostro vivere quotidiano è anche il più condizionato. È un uomo che si è allontanato dall’ascoltare i propri sensi e si è incamminato in un
processo di separazione dalla natura pur essendone parte integrante.
Roberto Kusterle è un artista visionario, capace di restituire all’osservatore con un unico fotogramma il racconto di un film, mondi lontani dove l’inconscio ha il sopravvento.
L’artista crea installazioni con al centro l’uomo e il suo corpo, risultato di una ricerca personale, di elaborazioni complesse, raffinate, spesso di violento impatto concettuale, che utilizzano materiali sottratti alla natura. La scelta dei personaggi, l’ambientazione, le luci, la scenografia, il trucco;
ogni dettaglio è curato meticolosamente dall’artista-regista con certosina pazienza e maestria.
L’immagine fissata dalla macchina è l’ultimo atto di un progetto e di una preparazione che possono durare mesi e talvolta anni; atto liberatorio di tutti gli altri momenti che lo hanno preceduto e punto di partenza per una nuova, lunga fase di elaborazione in camera oscura e talvolta con
interventi di post produzione digitale. Il risultato finale è sempre di forte impatto visivo, soggetto ed ambiente racchiusi in una magica atmosfera trasportano l’osservatore in altre dimensioni.
Collegando senza soluzione di continuità, entro la figura umana, altri ordini biologici, diversi ma non in contrasto, dà vita a figure archetipiche di una contemporaneità classica in cui il tempo sembra essere sospeso. Immagini che condensano idea e sogno, fantasia e realtà, mondo umano
ed animale, organico e inorganico, vita e materia, inconscio e ancestrale.
Attraversando la profondità del mistero che origina la vita, Kusterle coglie il senso di spiritualità insito nell’essere umano così come in ciascun elemento della natura.
“Trasporto nel mio lavoro – l’affermazione è dell’artista – le sensazioni percepite quando mi inoltro nei boschi o lungo il fiume. Probabilmente se abitassi in una grande città queste cose non le coglierei”. “In qualche modo sono io il primo spettatore di me stesso e voglio continuare ad esserlo
mantenendo la curiosità e lo stupore della ricerca”.
La mostra si snoda tra i 9 cicli prodotti in questi 25 anni di lavoro, si parte con Αναχρονος (2004-2006) e, in successione, Mutazione silente (2007-08), Segni di pietra (2011-12), Riti del corpo (1991-2014), ciclo che costituisce una sorta di contenitore tematico, dove l’autore ha riunito fotografie scattate in un tempo dilatato mantenendo il focus sul tema del corpo e della sua ibridazione. Si continua con Mutabiles Nymphae (2009-10), I segni della metembiosi (2012-13), Abissi e basse maree (2013) e L’abbraccio del bosco (2014). A completare il percorso espositivo, Morus Nigra (2015) ultimo ciclo presentato in questa antologica per la prima volta. Roberto Kusterle è nato nel 1948 a Gorizia. Dagli anni Settanta lavora nel campo della arti visive, dedicandosi sia alla pittura sia alle installazioni.
Dal 1988 inizia ad interessarsi alla fotografia che è diventato il suo principale mezzo espressivo.

Mostra in collaborazione con
WEBER&WEBER

Dati Aggiornati al: 17-02-2016 10:17:38

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Giovedì 10-03-2016 alle 18:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Fondazione 107

Indirizzo: Via Sansovino 234 Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento

 

ALTRI EVENTI DI OGGI A TORINO