WikiEventi.it utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Utilizzando il nostro sito web e continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.
APPROFONDISCI - ACCETTO

Quelli che impiegano male il loro tempo sono i primi a lamentarsi che passi troppo in fretta. Jean de La Bruyère

> Home > Eventi a Torino del 24-02-2016 > Mostre e Cultura > Presentazione " Equidistanze" di Paolo...

Presentazione " Equidistanze" di Paolo Toso alla Libreria Borgopò

Presentazione " Equidistanze"  di Paolo Toso alla Libreria Borgopò

 

 

«E la Callas com’era?» chiedeva in quel momento Caterina, all’angolo di Borgovecchio, sotto il murale di un bambino col pallone, tenendo per mano la bicicletta. «Noi non avevamo mai visto una donna così. Con quegli occhi… ci faceva quasi paura. Era difficile persino disegnare un ritratto. Sembrava per davvero Medea.» «E poi - fece Jacopo salendo in bici - dopo la partenza per Torino il rapporto con Pasolini è finito…» «Si è interrotto, senza finire.» «Fino alla tragedia, a Ostia.»

Il giudice civile Ferraris e l’ufficiale giudiziario Indelicato operano entrambi nella cittadella giudiziaria di Torino, ma hanno ruoli così distanti che non si sono mai parlati. Il primo ha quasi smarrito la capacità di osservare la realtà circostante, che pure deve giudicare; il secondo, costretto ad occuparsi di sfratti e pignoramenti quando sognava di vivere d’arte, si è abituato alle porte chiuse in faccia e ai silenzi dei citofoni. Quando al magistrato viene assegnato per la prima volta un processo penale, è proprio l‘ufficiale giudiziario a dover fare da testimone. Ferraris, che ha sempre diffidato della prova testimoniale, per credere solo ai documenti, finisce per lasciarsi sopraffare dalla curiosità per quell’uomo, che in aula cita i poeti. Tra un’udienza e l’altra scopre il suo passato, l’amore per la poesia dialettale e l’amicizia, nata tra i canali della laguna di Grado, con il poeta Biagio Marin e poi con Pierpaolo Pasolini. Quella curiosità lo spingerà sino a violare una delle regole fondamentali del processo, e a mettere in pericolo la sua vita, come per “accorciare l’equidistanza”. Dovrà poi decidere la causa, secondo le leggi o secondo il cuore.

Dialoga con l'autore: Andrea Giambartolomei (Il Fatto Quotidiano)

Dati Aggiornati al: 22-02-2016 10:01:33

WikiEventi.it non è l'organizzatore dell'evento e non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

CAUSA CORONAVIRUS TUTTI GLI EVENTI NON SONO GARANTITI.
CONSULTARE SEMPRE SITO WEB DI RIFERIMENTO



Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Mercoledì 24-02-2016 alle 18:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Libreria Borgopò

Prezzo: Gratis

Link: Sito Web dell'evento