...per rimanere sempre informato su ciò che ti circonda...

> Home > Eventi a Torino del 22-05-2016 > Sport e Benessere > 3 Derby Dell'Amicizia

3 Derby Dell'Amicizia

3 Derby Dell'Amicizia

 

 

Spettacolo, sport e solidarietà

" 3° Derby Dell’ Amicizia”

Domenica 22 maggio ore 15.00 la Nazionale Italiana Dell'Amicizia organizzerà il 3° Derby
Dell'Amicizia presso lo Stadio Primo Nebiolo di Torino (Corso Trapani, Parco Ruffini Torino), in cui la nostra associazione scenderà in campo contro una squadra composta da Vecchie Glorie di Juventus e Torino.
Questo ambizioso progetto nasce sulle ali del clamoroso successo dei primi 2 Derby Dell'Amicizia, uno giocato il 21 settembre 2013 allo stadio Don Mosso di Venaria, dove più di 1500 persone (tutto esaurito) hanno seguito la partita giocata tra la Nazionale Italiana Dell'Amicizia (Onlus di Torino che segue e aiuta bambini in difficoltà, organizzatrice dell'evento dalla A alla Z) e la Nazionale Italiana Amici ( squadra composta dai ragazzi della famosa trasmissione di Canale 5 condotta da MariaDe Filippi) , raccolti per l'occasione quasi 10.000 euro per la piccola Bea, bimba di Torino tristemente famosa in tutta Italia per la sua rarissima malattia (unico caso accertato al mondo) per cui le sue articolazioni molli si sono totalmente calcificate rendendola una statua.
Il secondo,giocato allo stadio Primo Nebiolo con lo stesso format con cui lo riproporremo quest'anno, ovvero una selezione di vecchie glorie del calcio italiano contro la nostra Onlus, che ci ha permesso di portare circa 3.000 persone sugli spalti per una raccolta di circa 20.000 euro, destinati in parte a Bea e in parte al reparto di ematologia dell'Ospedale Regina Margherita

La Città di Torino, anche quest'anno, ( nella figura del Sindaco Piero Fassino e dell'Assessore allo sport Stefano Gallo) ha accolto con grande entusiasmo il progetto, concedendoci l'impianto sportivo e il patrocinio sull'evento, nell'anno che celebra il decimo anniversario dei Giochi Olimpici disputati a Torino nel 2006.
Proprio per questo motivo tra i vari ospiti avremo campioni olimpici e mondiali dello sport italiano.

I motivi di questo 3°Derby Dell'Amicizia sono molteplici e carichi di emotività, forza necessaria per trascinare le persone a fare volontariato e dedicare al prossimo meno fortunato, un po’ del proprio tempo libero.

Il principale motivo e obbiettivo resta lo stesso da quando esiste il Derby Dell'Amicizia, ovvero Bea. La bimba nell'ultimo anno ha lottato come una leonessa contro la sua malattia, che più volte l'ha portata in pericolo di vita, ma la sua esemplare forza reattiva le ha permesso fino ad ora di superare tutte le crisi avute. Bea sta crescendo e con lei anche le sue necessità per avere una vita il più agiata e dignitosa possibile nei confronti della sua malattia. La casa giorno per giorno deve essere trasformata in base alle sue esigenze di crescita e salute.
Ma soprattutto l'evento è ormai la sua festa, il suo giorno, il momento che lei ogni anno aspetta per poter " abbracciare" anche solo con lo sguardo, tutta la gente che da sempre la ama e la aiuta nel suo percorso quotidiano. In più questa manifestazione soddisfa un'altra esigenza prioritaria della bambina, ciò quella di fare conoscere il più possibile il suo caso, in Italia e nel mondo, nella speranza qualcuno possa aiutare la famiglia a trovare una cura.

Il secondo motivo di questo 3°Derby dell'Amicizia è lo sviluppo del progetto Cittadella, nell'attesa e speranza che la Città di Torino si decida ad ascoltare le nostre esigenze, che poi sono in realtà quelle di tutti i bimbi che aiutiamo e vorremmo aiutare.
QUESTO PROGETTO AMBIZIOSO, DI AVERE UNA NOSTRA " CASA" NASCE DAL DESIDERIO DI PORTARE SUL TERRITORIO CITTADINO SEMPRE PIU' COSTANTEMENTE E QUOTIDIANAMENTE IL MESSAGGIO CHE LA NAZIONALE ITALIANA DELL'AMICIZIA DA SEMPRE DIFFONDE TRA I PROPRI, SEMPRE PIU' NUMEROSI, SOSTENITORI.

IL SOGNO E' DI AVVICINARE AL MONDO DELLO SPORT TANTI BAMBINI REDUCI DA MALATTIE PIU' O MENO GRAVI,CHE UNA VOLTA DIMESSI DAI VARI OSPEDALI, VOGLIONO TORNARE ALLA VITA DI TUTTI I GIORNI PASSANDO ATTRAVERSO LO SPORT, EDUCANDOLI FINO DA PICCOLI ALLA CULTURA SPORTIVA E ALLA SOLIDARIETA' VERSO ALTRI BAMBINI IN DIFFICOLTA'. INERENTEMENTE A QUESTO PUNTO ( UNO DEI PIU' IMPORTANTI DEL PROGETTO) ABBIAMO L'APPOGGIO ENTUSIASTA DELL'OSPEDALE REGINA MARGHERITA, CHE PIU DI UNA VOLTA HA POTUTO CONSTARARE LA BONTA' E UTILITA' DEL NOSTRO OPERARE, E DELL'UNITA' SPINALE ( come dimostrato dalle lettere nei file allegati).
Per l'occasione, e a dimostrazione dello stretto legame collaborativo con i suddetti ospedali, abbiamo ricevuto l'autorizzazione dai medici a poter portare all'evento tutti i bimbi ricoverati che potranno lasciare i vari reparti per qualche ora, e questa opportunità di regalare loro qualche ora di gioia e spensieratezza renderà unico nel suo unico nel suo genere l'evento.

Altro motivo, per cui abbiamo creato questo evento, è che noi siamo una Onlus di Torino, fieri ed orgogliosi di esserlo. Tanti torinesi ci apprezzano e ammirano, ogni giorno sono sempre di più i nostri sostenitori e ci piacerebbe lanciare un segnale forte di solidarietà abbinato allo sport per la nostra splendida Città.
Da sempre uno degli obbiettivi che ci siamo prefissati nel nostro operare, è quello di far capire ai giovani che per fare del bene non serve necessariamente spendere del denaro, ma che basta dedicare un pochino del proprio tempo libero a chi è meno fortunato (a maggior ragione se si tratta di bambini) per rendere migliore il mondo in cui viviamo.

L'ultima motivazione, ma molto significativa, sta nel nostro nome e nel nome dell'evento, cioè la parola AMICIZIA. L'idea di far giocare assieme la storia del calcio contro di noi, nasce dal desiderio di rivedere sventolare vicine sulle tribune, senza settori e senza barriere, le bandiere delle gloriose squadre di calcio italiane. Vedere bimbi di squadre storicamente avversarie abbracciarsi con i colori diversi delle loro sciarpe e bandiere. Per una volta si potrà tifare per la squadra avversaria di sempre oppure (meglio per noi) tifare contro la propria squadra del cuore tifando Nazionale Italiana Dell'Amicizia.

Per arricchire il programma della giornata,prima dell'inizio della partita (ore 16.30), verrà introdotto uno spettacolo nello spettacolo, ovvero N.I.D.A and FRIENDS (ore 15.00), ovvero un'ora e mezzo circa di show, dove ballerini (tra cui le Cheerleader delle Olimpiadi Torino 2006 del " Centro Danza Pinerolo) , cantanti, maghi e artisti vari si esibiranno per il nostro pubblico, con la sorpresa finale del balletto che il corpo di ballo della Nazionale Italiana dell'Amicizia, avrà proprio la piccola Bea come protagonista.

Nell'intervallo del Derby, ci sarà una partitella molto emozionante tra i bimbi disabili della scuola calcio INsuperABILI RESETACADEMY

Per tutti i bimbi presenti, ci saranno maghi, truccabimbi, animatori, gonfiabili.

Presenterà l'evento Elena Galliano.

Come diciamo sempre " da soli non possiamo salvare il mondo, ma tutti assieme possiamo
renderlo un posto migliore" …..e abbiamo il dovere di renderlo migliore per il nostro FUTURO, ovvero i bambini.

Grazie!!!!


Biglietti offerta libera a partire da:
Tribuna Vip Coperta 15€
Distinti 10€
Curve 5€
Bambini fino a 13 anni gratis (ogni 2 bambini gratis deve esserci almeno un adulto pagante)

Ragazzi da 13 - Under 18 5€ qualsiasi settore

Persone disabili di qualsiasi età gratis

Apertura cancelli ore 14.00

Dati Aggiornati al: 29-04-2016 09:53:19

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Sport e Benessere

Quando: Domenica 22-05-2016 alle 15:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Stadio Primo Nebiolo

Indirizzo: viale Luigi Hugues 10 - Parco Ruffini Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento