...un nuovo modo di condividere gli eventi che conosciamo...

> Home > Eventi a Torino del 21-06-2016 > Musica e Spettacoli > Varvara Festival preview #2 feat. Oren Ambarchi /...

Varvara Festival preview #2 feat. Oren Ambarchi / Common Eider King Eider / Gabriel Saloman

Varvara Festival preview #2 feat. Oren Ambarchi / Common Eider King Eider / Gabriel Saloman

 

 

Martedì 21 giugno 2016 ore 21

Varvara Festival Preview #2 featuring:
Oren Ambarchi (Southern Lord, Touch) Live
Common Eider King Eider (Cold Spring, Black Horizons) Live
Gabriel Saloman (Miasmah) Live

selezioni musicali a cura di Andrea Marini
suggestioni video a cura di Cikita Z

in collaborazione con:
Bunker, La délirante, Go Sinister, Città Proibita, PunkT, TUM

Si celebra in coro il Solstizio d’Estate.

Varvara Festival è alla terza edizione e presenta la sua seconda anteprima. Un evento in bilico tra drone, ambient, noise, un rito pagano dedicato al solstizio d’estate. Il cortile del Bunker di Via Paganini a Torino consentirà al pubblico di godere appieno della luce del sole e del suo tardo tramonto, momento carico di evidente sacralità.
Gli ospiti della seconda anteprima ben si posizionano in questo rito musicale.
Oren Ambarchi è il grande artista della serata; compositore e chitarrista australiano per la Southern Lord Records e la Touch Records, è una delle chitarre e dei compositori di “Black One”, “Oracle” e “Monoliths & Dimensions” dei Sunn O))) con i quali collabora sia in studio che sul palco. Come Gravetemple si esibisce con Attila Csihar e Stephen O'Malley, l’altra metà dei Sunn 0)). Ha portato avanti preziose collaborazioni con Merzbow, Fennesz, Keiji Haino e molti altri, da citare il suo progetto Burial Chamber Trio in collaborazione con il chitarrista e bassista americano Greg Anderson e il vocalist ungherese Attila Csihar.
Common Eider, King Eider sono Rob Fisk, Vicky Fong, Andee Connors, Andrew Weathers e Blaine Todd, propongono un progetto di arte e musica, droni e silenzio, impiegando archi e intense astrazioni vocali. Escono per Black Horizons, Pesanta Urfolk e la loro Caribou People.
Gabriel Saloman è un musicista sperimentale di Vancouver, metà degli Yellow Swans, compositore in continua attività che vanta collaborazioni d’eccellenza con musicisti e coreografi internazionali come The Contingency Plan Magazine, Daisy Karen Thompson e molti altri.

Il dj set di Andrea Marini, musicista e artista già parte di diversi gruppi come Blind Beast, Malaria Pop, SabaSaba, arricchisce l’offerta selezionando noise, dub, musica etnica e jazz.


Ascolta Oren Ambarchi > https://youtu.be/tlMGxLCTJrk
Ascolta Common Eider King Eider > https://youtu.be/Lgrtl-4qU1s
Ascolta Gabriel Saloman > https://youtu.be/b2doX8icjlY


INFO:
La location: Bunker, Via Nicolò Paganini, 1 - Torino
Il ticket: €8
Orari: apertura alle 21


BIOGRAFIE:

OREN AMBARCHI
Le opere di Oren Ambarchi sono forme canzoni incerte, tese ed estese, che si collocano in quello spazio tra le due scuole “modern electronics” e “processing”; improvvisazione e minimalismo, sommesso e meditabondo cantautorato; un’ingannevole semplicità e una sensazione di sospeso temporale tipica di compositori come Morton Feldman e Alvin Lucier; e poi la fisicità della musica rock, lenta e dritta verso le sue stesse origini, astratta e spesso limitata a puro segnale.

Dalla fine degli anni 90 i suoi esperimenti in astrazioni e altre numerose tecniche per chitarra lo hanno portato a un suono unico al mondo che incorpora una palette di strumenti e sensibilità. In produzioni come “Grapes From The Estate” e “In The Pendulum's Embrace” Ambarchi utilizza armonica a bicchieri, archi, campane, piano, batteria e percussioni, creando fragili strutture leggere come l’aria che coesistono tenuemente con la linea di basso della sua chitarra, così profonda da far vibrare i muri.

Ambarchi si è esibito e ha registrato insieme a una preziosa serie di artisti: Fennesz, Charlemagne Palestine, Sunn 0)), Thomas Brinkmann, Keiji Haino, Alvin Lucier, John Zorn, Merzbow, Jim O'Rourke, Keith Rowe, Akio Suzuki, Phill Niblock, John Tilbury, Richard Pinhas, Evan Parker, crys cole, Fire! e molti altri.

Dal 2001 Ambarchi gira regolarmente Europa, Nord America e Giappone e si è esibito presso i maggiori festival internazionali come ATP (UK), Sonar (Spain), Mutek (Canada), CTM (Germany), INA GRM (France), Roskilde (Denmark), Etna Fest (Italy), Festival De Mexico (Mexico) e molti altri, inclusa una recente collaborazione live con la Icelandic Symphony Orchestra al Tectonics festival in Reykjavik. Il suo acclamatissimo trio con Keiji Haino e Jim O'Rourke si esibisce ogni anno a Tokyo e molti dei loro concerti sono documentati nella Black Truffle, la label di Oren Ambarchi.

Ambarchi ha pubblicato moltissimi dischi per rinomate etichette come Touch, Southern Lord, Editions Mego, Drag City, Kranky and Tzadik. La sua produzione come solista “Sagittarian Domain” ha raggiunto il primo posto nella Best Avant albums della rivista Spin nel 2012.

http://www.orenambarchi.com/
https://www.discogs.com/artist/549-Oren-Ambarchi
https://orenambarchi.bandcamp.com/
http://pitchfork.com/artists/73-oren-ambarchi/


COMMON EIDER KING EIDER
Common Eider King Eider è una collaborazione in continua evoluzione che include arte e musica e coinvolge Rob Fisk (Badgerlore, ex-Deerhoof, and Six Organs of Admittance/Hexadic collaborator), Vicky Fong, Andee Connors (A Minor Forest), Andrew Weathers e Blaine Todd. Un potente mix di atmosfera bruciata, drone e silenzio che prevedono l’utilizzo di viola, vasti arrangiamenti corali e field recording. Le label che rappresentano CEKE, fin dalla loro nascita nel 2007, sono: Pesanta Urfolk, Black Horizons, Root Strata, Sol y Nieve e la loro stessa Caribou People. La loro ultima produzione “Unhuulda” presenta crescenti astrazioni vocali affiancati da livelli allungati di viola. Terrificante, bello, spartano il suono del buio e allo stesso tempo forte la celebrazione di potenza e bellezza del sole.

https://www.facebook.com/CommonEiderKingEiderCaribouPeople
https://soundcloud.com/commoneider-kingeider
https://commoneiderkingeider.bandcamp.com/music
https://noisey.vice.com/blog/common-eider-king-eider-unhuulda


GABRIEL SALOMAN
Gabriel Saloman è un musicista e artista di Vancouver, propone musica sperimentale, concettuale e liberamente improvvisata da più di 15 anni. E’ conosciuto come parte dei Yellow Swans, un progetto noise di Portland che ha pubblicato già di 50 dischi e si è esibito ovunque nel mondo durante i suoi 9 anni di attività. Attualmente Saloman si esibisce in solo e ha di recente pubblicato un dischi con Miasmah (GR), Shelter Press (FR), Infinite Greyscale (GR) e Beacon Sound (US). E’ anche un membro del gruppo Chambers con Michael Red e collabora con la Debacle Records (US). Compone musica per danza contemporanea, collaborando con coreografi come The Contingency Plan, Daisy Karen Thompson, Lisa Gelly Martin, Rob Kitsos, 605 Collective e Vanessa Goodman. Le sue composizioni partono da un’investigazione delle astrazioni temporali, suoni concettuali e noise. Vive l’arte del suono come pratica di liberazione. Si interessa alle relazioni tra suono e corpo e alla sua capacità di muovere corpi collettivi nello spazio. I suoi lavori sono inquietanti e profondamente emotivi, in bilico tra i generi e il disegno cinematografico. Assolutamente da percepire live.

http://diademdiscos.com/gms/
https://gabrielsaloman.bandcamp.com/
https://soundcloud.com/gsaloman
http://pitchfork.com/reviews/albums/19877-gabriel-saloman-movement-building-vol-1/
http://thequietus.com/articles/14245-gabriel-saloman-soldier-s-requiem-review

Dati Aggiornati al: 27-05-2016 09:49:44

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Martedì 21-06-2016 alle 21:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Bunker

Indirizzo: via Paganini 0/200 Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento