Chi non ha fatto niente non sa niente. Thomas Carlyle

> Home > Eventi a Torino del 01-06-2016 > Mostre e Cultura > Settimana della cittadinanza attiva!

Settimana della cittadinanza attiva!

Settimana della cittadinanza attiva!

 

 

1 GIUGNO

(15:00 - 18:30)
[Villa Nigra, via Solaroli, Miasino (NO)]
Mostra " Repubblica016. Spazi pubblici e condivisi."

Una mostra fotografica realizzata per raccontare storie
di incontro e aggregazione sullo sfondo di spazi urbani e
paesaggi contemporanei, a settant’anni dalla nascita della
Repubblica.
Lo sguardo del visitatore incontrerà la rappresentazione artistica
dei cittadini che hanno partecipato all’indagine
fotografica, realizzata grazie alla collaborazione tra il Centro
studi Piero Gobetti di Torino, Asilo Bianco e i comuni di Ameno,
Domodossola, Miasino e Omegna.
A cura di: Asilo Bianco e del Centro studi Piero Gobetti,
nell’ambito del progetto Polo Off*
Inaugurazione della mostra 29 maggio 2016, ore 11.
Orario: dal 1° al 5 giugno 2016, dalle 15 alle 18.30
In occasione della manifestazione “Menta&Rosmarino”.


(14:30 - 18:00)
[Palazzo San Daniele, Sala Didattica]
Digita “storia”.
I progetti delle scuole piemontesi.

Incontro di restituzione dei prodotti realizzati durante il corso
di formazione per docenti Le Tic nella didattica attiva e nella
ricerca storica.
Utilizzando linguaggi e strumenti digitali le classi hanno
lavorato sui temi: “La guerra europea (1914/1945)” e “Lavoro
e territorio nel 900”. Verranno inoltre presentati prodotti digitali
realizzati dalle scuole all’interno di iniziative promosse dagli
Istituti partner del Polo. Partecipano docenti e studenti.
A cura di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza -
Istoreto, nell’ambito del progetto Polo Off.


(15:30)
[Museo Borgogna, via Antonio Borgogna 4, Vercelli]
Mostra " La città delle 8 ore."

Esposizione documentaria dell’Archivio Tarchetti sulla vita, il
lavoro in risaia e la conquista delle otto ore a Vercelli.
Intervengono Alessandro Barbero (Università del Piemonte
Orientale), Giorgio Simonelli (Università Cattolica), Marco
Brunazzi (Istituto Salvemini)
A cura di: Istituto Gaetano Salvemini


(17:30)
[Museo Carcere le Nuove, via Borsellino 3, Torino]
Convegno " In difesa della Costituzione
Repubblicana.
Resistenza, Costituzione, Democrazia. Le
modifiche della Costituzione.


(21:00)
[Bagni pubblici di via Agliè, via Agliè 9, Torino]
Restituzione teatrale
Pari dignità. Laboratorio sull’Articolo 3
della Costituzione

Pari dignità, art. 3.Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e
sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di
razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, personali e
sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di
ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e
l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della
persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori
all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.
Restituzione teatrale alla cittadinanza della percezione e del
sentire in merito al significato espresso dall’Articolo 3 della
Costituzione Italiana, a seguito delle due giornate di Laboratorio
con i cittadini del quartiere Barriera di Milano di Torino.
Ideato e realizzato dalla Rete Italiana di Cultura Popolare, in
collaborazione con I Bagni pubblici di Via Agliè, nell’ambito del
progetto Polo Off.

Intervengono Antonio Caputo (Presidente Giustizia e Libertà),
Francesca Chiarotto (Historia Magistra), Angelo d’Orsi
(Università di Torino), Simone Perelli (Magistrato).
Introduce e presiede Bruno Segre (ANPPIA).
A cura di: ANPPIA - Associazione Nazionale Perseguitati Politici
Italiani Antifascisti


(21:00)
[Unione culturale Franco Antonicelli, via Cesare Battisti 4/b, Torino]
Serata musicale " Loop station night."

Che cos’hanno in comune Robert Fripp dei King Crimson, il
jazzista Giorgio Li Calzi o la popstar Ed Sheeran?
Tutti usano o hanno usato una loop station per produrre
musica live o in studio.
La loop station o looper è un apparecchio che registra e poi
riproduce a ciclo continuo effetti, basi ritmiche o brevi tracce
audio. Musicisti contemporanei suoneranno insieme per dare
vita a una sessione di musica dal vivo con la tecnica del loop.
A cura di: Unione culturale Franco Antonicelli
e dell’Associazione Musicarteatro.
Ingresso libero con offerta facoltativa all’entrata.


2 GIUGNO

(10:30)
[Palazzo San Daniele, Area Kids]
Letture dedicate
ai bambini dagli 8 ai 10 anni.
A cura di: @Biblioteche Civiche Torinesi


(16:00)
[Palazzo San Daniele]
Spazio Atelier. L’arte della democrazia.

Live painting a cura degli studenti della scuola di pittura del
prof. Giuseppe Leonardi dell’Accademia delle Belle Arti di
Torino con il con il coordinamento di Edoardo di Mauro e Vito
Navolio del Museo d’Arte Urbana, per dare vita a un pannello
artistico sulla democrazia, vista con i loro e i nostri occhi.
La democrazia come processo creativo, mai definitivamente
dato e compiuto, che si definisce e ridefinisce nel tempo, con
i suoi principi, le sue regole e i suoi linguaggi.
A cura di: Centro studi Piero Gobetti, del MAU e dell’Accademia
Albertina delle Belle Arti, nell’ambito del progetto Polo Off.


(14:30 e 17:00)
[Palazzo San Celso, Biglietteria Museo]
Percorsi cittadini " Dalla Liberazione alla Costituzione
repubblicana: i luoghi visti dal tram storico."

Percorso speciale dedicato agli avvenimenti e ai luoghi
significativi per il periodo della Liberazione a Torino,
attraverso cui si è giunti alla nascita della Repubblica Italiana
e poi alla promulgazione della Carta Costituzionale.
Dopo una visita all’allestimento permanente “Torino 1938-
1948. Dalle leggi razziali alla Costituzione”, i visitatori saranno
accompagnati in un percorso a bordo di un tram storico, tra
Piazza Statuto e Piazza Gran Madre.
Il tram n. 3501 è un esemplare unico, costruito nel 1948
utilizzando pezzi di un tram irrimediabilmente danneggiato dai
bombardamenti del 1943.
Organizzato da: Museo Diffuso della Resistenza, in collaborazione
con ATTS, nell’ambito del progetto Polo Off*.
Ritrovo presso la biglietteria del Museo in Corso Valdocco 4/a.
Prenotazione obbligatoria chiamando negli orari di apertura
del Museo la biglietteria al numero 01101120780 o scrivendo
una mail a didattica@museodiffusotorino.it.
Prenotazioni a partire dal 20 maggio.
Partecipanti: massimo 25 persone a percorso.
Durata: due ore e trenta a percorso.
Costo: 5 euro a persona. Gratuità under 16.


(16:00 e ore 17:00)
[Palazzo San Celso, Minicinema]
Rassegna cinematografica retrospettiva

Ore 16:00 proiezione di " Italia repubblicana - gli anni del dopoguerra."
Documentario dell’Archivio Nazionale cinematografico della
Resistenza, a cura di Marina Jarre, Paola Olivetti, Corrado
Borsa, regia e montaggio di Alessandro Amaducci, Daniele
Gaglianone, Mauro Zannerini, 1998, 60’.
Ore 17 presentazione di alcune clips del progetto Donne e
Resistenza un documentario di Rossella Schillaci prodotto
dall’Ancr con il sostegno della Compagnia di San Paolo.

Ore 17:00 proiezione di " L’onorevole Angelina."
Film di Luigi Zampa con Anna Magnani, 1947, 95.
I film saranno preceduti da una breve presentazione.
Organizzato da: ANCR – Archivio Nazionale Cinematografia
della Resistenza.
Partecipanti: massimo 20 persone a proiezione.
Ingresso libero su prenotazione obbligatoria chiamando al
numero 011.4380111.


(18:00)
[Palazzo San Daniele, Biblioteca]
Dialoghi " Articolo 11 - Esilio dalla guerra."
con Shady Hamadi, autore di Esilio dalla Siria, e Mauro
Carazzato di Emergency.

Shady Hamadi con il suo ultimo libro, Esilio dalla Siria – add
editore, porta avanti con urgenza e passione la sua lotta contro
l’indifferenza alla guerra e al dramma siriano.
Grazie al dialogo con Mauro Carazzato di Emergency, partendo
proprio dal contenuto del suo libro e dalle esperienze sul campo
di Emergency, cercheremo di capire cosa il nostro paese e
ognuno di noi possa fare per rispettare l’articolo 11 della costituzione
italiana. Non essere indifferente, e quindi ripudiare “la
guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e
come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”.


(18:00 - 19:30)
[Palazzo San Daniele, Area Didattica]
Workshop " Fumetto, l’arte di insegnare intrattenendo."
A cura di Manfredi Toraldo, insegnante di Sceneggiatura e
Storytelling presso la Scuola Internazionale di Comics.

Che cosa sono i fumetti? Come si indica al disegnatore cosa
realizzare? Come nasce e si struttura un’idea?
A partire dalle tavole di fumetto realizzate per il 2 giugno,
grazie alla collaborazione tra il Centro studi Piero Gobetti e
la Scuola Internazionale di Comics, un esempio concreto di
come i fumetti possano essere uno strumento di divulgazione
e insegnamento per avvicinare il pubblico alla storia.
Verrà illustrato il progetto Polo Off. Cittadinanza attiva, con
interventi di Claudia Bianco, Francesca Rosini e Raffaella
Simonetti. A seguire saranno presentate le tavole-fumetto
realizzate dalla Scuola Internazionale di Comics per il Polo dal
titolo “L’avventura del tempo al Polo del ‘900”.
A cura di: Centro studi Piero Gobetti e della Scuola Internazionale
di Comics, nell’ambito del progetto Polo Off*.


(21:30)
[Palazzo San Daniele, Sala 900]
Studio " Stanze/Qolalka."

Primo step di un progetto dal titolo Stanze/Qolalka, che dura
un anno e ha al centro una catena poetica.
Protagonista di Stanze/Qolalka è un gruppo di rifugiati politici
somali: i loro corpi, le loro parole, il loro transito provvisorio da
Torino e dalla caserma La Marmora di via Asti.
Durata: 1 ora.
Evento nell’ambito del Festival delle Colline Torinesi, sostenuto
dalla Compagnia di San Paolo.


DA NON PERDERE!
(10:00, 11:00 e 12:00)
[Polo del '900]
Visite guidate " I segreti del Polo del ‘900"

Visite guidate alla scoperta degli spazi del nuovo centro
culturale di Torino.
Come è possibile che edifici compatti come delle caserme
di migliaia di metri quadri di superficie, progettati dal genio
di Filippo Juvarra all’inizio del ’700 siano trasformate in uno
spazio completamente aperto al pubblico che ospita ora il
centro culturale più moderno di Torino?
La visita guidata porta alla scoperta delle nuove funzioni che
si sovrappongono nella definizione dello spazio, ma non solo.
Sarà possibile anche vedere parte degli oltre 9.000 metri di
archivi e scoprire le tappe che hanno condotto all’apertura
attraverso un lungo processo di ristrutturazione e complesse
fasi di allestimento.
Durata: 50 minuti.
Visita gratuita.
Partenza: ore 10, 11, 12.
Numero massimo per ciascun turno: 12.
Punto di incontro: ingresso via del Carmine 14.
Prenotazione obbligatoria a facility@polodel900.it.
Visite a cura di Roberto Albano, progettista delle funzioni e
dell’allestimento con StudioBlu e Fondazione Fitzcarraldo.


3 GIUGNO

(10:30)
[Rifugio Paraloup, Borgata Paraloup, Rittana (CN)]
La nascita della Repubblica tra guerra e pace.
Con Pietro Polito e Marco Revelli.

Nell’atmosfera della borgata di Paraloup, sede tra il 1943 e
il 1944 della prima banda partigiana, un laboratorio didattico
con tre classi di Alba, Cuneo e Savigliano con lettura di brani
scelti dalla corrispondenza fra Giorgio Agosti e Dante Livio
Bianco per condurre una riflessione sui valori della Repubblica
e la loro permanenza nella società contemporanea.
A seguire andrà in scena lo spettacolo teatrale
Il piede nella porta: spiragli di resistenze
del laboratorio Teatrobaleno a cura di Marta Barattia.
A cura di: Centro studi Piero Gobetti e della Fondazione Nuto
Revelli, nell’ambito del progetto Polo Off.


(18:00)
[Palazzo San Daniele, Biblioteca]
Vivere insieme. Cittadine: a settant’anni
dal voto alle donne.

Sulla traccia del laboratorio di educazione civica che si è
tenuto tra marzo e aprile 2016 e a partire dalla lettura di documenti
e racconti sul tema dell’impegno e della lotta per la
conquiste di uno “spazio” femminile nella società contemporanea,
ci si interrogherà sul multiforme significato dell’essere
donne, sulla partecipazione alla vita pubblica e politica, sul
rapporto di sé con l’alterità e sulla consapevolezza di essere
cittadine, oggi, a settant’anni dal primo voto.
Insieme ad Angela Arceri e al pubblico dialogherà Maria
Grazia Turri, filosofa, docente dell’Università di Torino, curatrice
di Manifesto per un nuovo femminismo.
A cura di: Centro studi Piero Gobetti, nell’ambito del progetto
Polo Off.


6 GIUGNO

(18:00)
[Palazzo San Daniele, Sala Didattica]
Incontro con Giulia Albanese in occasione della pubblicazione
del suo libro Dittature mediterranee (Laterza, 2016).

Dialogano con l’autrice Aldo Agosti, Fabio Levi.
Modera: Tullio Levi.

Organizzato da: Gruppo di studi ebraici, Comunità ebraica
di Torino, Istituto piemontese per la storia della Resistenza -
Istoreto.


(20:30)
[Palazzo San Daniele, Area Didattica]
Premiazione del concorso storico-artistico " Accendi la Resistenza"
Coordinano Carlo Greppi e Eric Gobetti.

Cerimonia di premiazione del concorso “Accendi la Resistenza”
per le sezioni “Video”, “Musica”, “Graphic novel”,
“Sceneggiature teatrali” e “Under 20”.
Presentazione in anteprima al pubblico delle opere vincitrici.
Sostenuto da Compagnia di San Paolo.
A cura di: Istituto piemontese per la storia della Resistenza -
Istoreto, nell’ambito del progetto Polo Off.


7 GIUGNO

(17:30 - 19:00)
[Palazzo San Daniele, Biblioteca]
Letture e riflessioni " Le radici della libertà.
Immagini, parole, documenti, luoghi."

Indagine sulla nostra libertà repubblicana, che pone le sue
“radici” nell’opposizione antifascista dei primi anni Venti.
A partire da quegli anni, si racconterà la libertà dalle diverse
prospettive di alcune figure che rappresentano la migliore
cultura democratica nella storia d’Italia: Piero Gobetti (liberal-
rivoluzionario), Giovanni Amendola (liberal-democratico) e
Carlo Rosselli (liberal-socialista), Giacomo Matteotti (socialista),
Antonio Gramsci (comunista) e Luigi Sturzo (cattolico), nel
dialogo e nel confronto con tutti gli istituti del Polo del ‘900.
Presentazione del progetto “Le radici della libertà”.
Intervengono:
Cesare Pianciola, Libertà, autonomia, conflitto in Piero Gobetti
Bartolo Gariglio, La libertà in Italia di Luigi Sturzo.
Letture di Angela Arceri.
A cura di: Centro studi Piero Gobetti e Fondazione Carlo
Donat-Cattin.
Info: info@centrogobetti.it, tel. 011. 531 429;
info@fondazionedonatcattin.it

(18:00)
[Palazzo San Daniele, Area Didattica]
Letture e riflessioni " Il futuro anteriore di Primo Levi.
Restituzione del laboratorio di narrazione transmediale."

Restituzione del workshop di narrazione transmediale svoltosi
nel mese di febbraio.
Alcuni partecipanti al workshop leggeranno testi narrativi
“liberamente ispirati” ai racconti fantascientifici di Primo Levi
e presenteranno contenuti multimediali realizzati a partire dal
racconto La bella addormentata nel frigo.
A cura di: Centro studi Primo Levi e in collaborazione con
Mufant (Museo del Fantastico e della Fantascienza di Torino),
nell’ambito del progetto Polo Off.


(19:00)
[Palazzo San Daniele, Sala Polivalente]
Presentazione " L’Atlante degli archivi fotografici e audiovisivi italiani digitalizzati."

A partire dalla ricognizione svolta da M9 sugli archivi fotografici
e audiovisivi digitalizzati da istituti pubblici e privati,
una riflessione con Camera e il Polo del ‘900 sul ruolo delle
immagini, e in particolare della fotografia, da più punti di
vista: documento che racconta una storia, oggetto museale,
strumento di comunicazione, patrimonio culturale.

Interventi di:
Fabio Achilli - Direttore della Fondazione di Venezia
Guido Guerzoni - Project manager di M9
Lorenza Bravetta - Direttore di Camera
Diego Guzzi - Vicepresidente Unione culturale Franco Antonicelli

(20:30)
[Cinema Massimo, via Giuseppe Verdi 18, Torino]
Cinema e conflitti.

La storia della nostra Repubblica è fatta di lotte, di misteri e
rivoluzioni mancate, proprio per questo motivo sarà presentata
e proiettata la versione recentemente restaurata del
documentario 12 dicembre (1972, 100’) firmato da Pier Paolo
Pasolini con il militante di “Lotta continua” Giovanni Bonfanti.
Il film restituisce il clima sociale e politico di un momento
particolarmente delicato della Repubblica, gli anni ’70, a
partire dalla strage di Piazza Fontana, attraverso interviste e
sequenze che documentano alcuni momenti emblematici dei
conflitti che agitavano il Paese da Nord a Sud.
Introduzione al film di Roberto Chiesi, Responsabile Centro
Studi Pier Paolo Pasolini della Cineteca di Bologna.
A cura di: Unione Culturale Franco Antonicelli, nell’ambito del
progetto Polo Off.
SALA 3, ingresso: 6 euro, ridotti 4-3 euro.

SEMPRE VISITABILE!
[Palazzo San Celso, Museo Diffuso della Resistenza]
Allestimento permanente " Torino 1938-1948.
Dalle leggi razziali alla Costituzione."

Allestito nei suggestivi locali sotterranei del Palazzo dei
Quartieri Militari, rievoca la vita quotidiana durante la guerra,
l’occupazione tedesca, la Resistenza e il ritorno alla democrazia,
attraverso le immagini, i suoni e le voci dei testimoni,
presentati in una originale installazione interattiva.
Il percorso non segue un andamento lineare, ma suggerisce
piuttosto l’esplorazione di un territorio, che si svela attraverso
la memoria dei suoi luoghi. Una simbolica rete di metropolitana
percorre la città e guida il visitatore attraverso un’installazione
che fa coesistere linguaggi differenti: fonti scritte e fonti
orali, fotografie e filmati, testimonianze ed evocazioni.
Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 18. Giovedì dalle 14 alle 22.
Lunedì chiuso.
Biglietto intero: 5 euro. Ridotto: 3 euro.
Gratuità per possessori Abbonamento Musei, Torino Piemonte
Card, under 18, studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

FINO AL 27 NOVEMBRE
[Palazzo San Daniele, Sala 900]
Mostra " Lungo un secolo.
Oppressioni e liberazioni nel Novecento."

Il visitatore è condotto attraverso alcuni dei grandi processi di
cambiamento che hanno segnato il secolo scorso.
Il nucleo essenziale del percorso è costituito da coppie di parole
in contrapposizione: umani e macchine; le donne e gli uomini; i
bianchi e gli altri; poteri e resistenze.
Tre i linguaggi utilizzati: il video, il testo scritto e il disegno.
Sei autori italiani hanno illustrato sezioni del percorso con opere
originali: Gabriella Giandelli, Igort& Leila Marzocchi, LRNZ, Fabio
Ramiro Rossin e Serena Schinaia.
A cura di: Museo Diffuso della Resistenza, in collaborazione
con l’Unione Culturale Franco Antonicelli, l’Ismel, l’Istoreto,
l’Ancr.
Orari: tutti i giorni dalle 10 alle 18, il giovedì dalle 14 alle 22.
Lunedì chiuso.
Biglietto intero: 5 euro. Ridotto: 3 euro.
Gratuità per possessori Abbonamento Musei, Torino Piemonte
Card, under 18, studenti delle scuole di ogni ordine e grado.
Info: www.museodiffusotorino.it

Dati Aggiornati al: 29-05-2016 09:07:03

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Alle 15:00 dal 01-06-2016 al 07-06-2016
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

nei seguenti giorni : Lun - Mar - Mer - Gio - Ven - Sab - Dom

Dove: Polo del '900

Indirizzo: Corso Valdocco angolo via del Carmine Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento