...un nuovo modo di condividere gli eventi che conosciamo...

> Home > Eventi a Torino del 01-07-2016 > Mostre e Cultura > Braccia Rubate all'Agricoltura -...

Braccia Rubate all'Agricoltura - Autoproduzioni

Braccia Rubate all'Agricoltura - Autoproduzioni

 

 

*La programmazione è in continuo aggiornamento, segui la pagina per non perderti nulla!*

Il Festival Culturale Braccia Rubate all’Agricoltura nasce attorno all’esigenza di analizzare, comprendere, dare spazio al discorso attorno al ruolo del lavoro intellettuale a artistico nel nostro tempo.
La corrente edizione ha come tema l’autoproduzione, intesa come creazione e promozione indipendente di un’opera artistica, progettuale, intellettuale.
La sera del 1 luglio sarà dedicata a proiezioni di corti, lavori di video art e lungometraggi sviluppatisi in un circuito indipendente a low (o zero) budget.
Nell’intera giornata del 2 luglio verrà allestita una mostra nella piazzetta adiacente al Laboratorio Culturale, con banchetti e installazioni, per dare la possibilità a illustratori, fumettisti, fotografi, artisti di esporre le proprie opere, e creare uno spazio di confronto, di scambio, di discussione, tra esse e il pubblico. La programmazione della giornata sarà varia, composta di laboratori artistici e manuali, sessioni di live painting, proiezioni.
Inoltre ospiti della giornata saranno la piattaforma Maz! e OperaViva. La prima presenterà il proprio progetto RazzaMigrante, ricerca di narrazioni (che spaziano dal fumetto, al racconto, alla poesia, alla video art) attorno al concetto di appartenenza ad un popolo migrante, per scelta, necessità, contingeze politiche, economiche, lavorative, culturali. Ospite e relatore Daniele Gambit.
Successivamente con Michele Spanò, Giacomo Pisani e Nicolas Martino si intavolerà un dibattito attorno alla domanda: " Cosa è un'Opera Viva?" .

…PERCHE’? Attualizzare la produzione artistica significa interrogarsi su come essa possa avvenire nell’epoca della produzione immateriale, della messa a valore capitalistica del nostro tempo libero, della precarietà del mondo del lavoro e della conoscenza.
Si può evitare di scendere a compromessi che relegano la creazione ad uno spazio marginale delle nostre vite per contingenze economiche? Si può mettere in atto una creazione estranea ai vincoli della mercificazione, ribelle all’appiattimento culturale che ne consegue? Quali sono le crepe del sistema-mercato classico nelle quali è possibile pensare e realizzare una diversa modalità di diffusione del proprio operato?
Crediamo che il periodo storico che stiamo vivendo sia ricco di potenzialità, che le macerie di un impianto che ha generato sfruttamento e omologazione possano diventare mattoni per un’architettura libera e stabile nella sua mutevolezza.
Vogliamo iniziare a interrogarci sul ruolo dell’arte nella contemporaneità, comunque essa si esprima, all’interno di uno spazio partecipato, in costruzione, conflittuale. E vogliamo farlo con i diretti interessati.
Vogliamo avviare percorsi che, partendo dal 2 luglio, ci portino, insieme, a creare un luogo dove il fumetto indipendente, l’editoria alternativa, la promozione di forme artistiche svincolate dalla supremazia del mercato possano interrogarsi, trovare spazio, valorizzarsi ed essere valorizzate. Questo percorso non può che essere un percorso collettivo.

“Come è possibile produrre narrazioni, immagini, opere, esperimenti sociali e politici, che siano nostri, frutto di un’autoproduzione indisponibile, almeno in linea teorica, a un destino espositivo sotto il giogo dell’aziendalismo e della spettacolarizzazione? Come conservare in esse un potenziale emancipante, tendenzialmente sovversivo, tanto nel momento della creazione, quanto in quello della fruizione e della condivisione? Come d’abitudine, i frammenti di riflessione che emergeranno durante la rassegna saranno frutto di esperienze vissute, proposte da soggetti che attraversano lo stesso reticolo complesso che si intende analizzare.”

Siete quindi caldamente invitati, con la vostra voce e le vostre braccia “rubate all’agricoltura” alla giornata del 2 luglio. Inoltre, per qualsiasi suggestione vogliate proporre, siamo in ascolto.

Dati Aggiornati al: 19-06-2016 22:58:25

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Mostre e Cultura

Quando: Venerdì 01-07-2016 alle 18:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Manituana - Laboratorio Culturale Autogestito

Indirizzo: Via Sant'Ottavio 19bis Torino

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento