Warning: getimagesize(https://graph.facebook.com/143538362494944/picture?type=large): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /web/htdocs/www.wikieventi.it/home/page_site/evento.tpl on line 134
WE USED TO BE LOVERS #2 - WikiEventi.it Torino

Niente ha bisogno d'esser modificato quanto le abitudini degli altri. Mark Twain

> Home > Eventi a Torino del 20-04-2013 > Musica e Spettacoli > WE USED TO BE LOVERS #2

WE USED TO BE LOVERS #2

WE USED TO BE LOVERS #2

 

 

SABATO 20 APRILE alle 19.00
presso Superbudda Studio, via Valprato 68, Torino
secondo studio di WE USED TO BE LOVERS

Progetto e drammaturgia :: Francesca Cola VOLVON
Produzione :: VOLVON, Superbudda Studio, Progetto Bifronte


We Used To Be Lovers è un lavoro compreso tra una radicale indagine coreografica sul gesto e il movimento, lo studio del corpo immerso nel paesaggio urbano, la ricerca drammaturgica non necessariamente narrativa e la spazializzazione del suono.
Il lavoro risponde all'urgenza di affrontare la tematica della relazione tra corpi, tra corpi nel e con lo spazio e tra i corpi e suono, corpi intesi come possibili sistemi generatori di senso e del linguaggio utilizzato per trovare possibilità di comunicazione all'interno della relazione stessa. La necessità di approfondire lo studio del rapporto tra semiotica, estetica, sensorialità e corpo nello spazio, nel suono e nella luce.
Il progetto parte da un training fisico costruito secondo i dettami dell'anatomia esperienziale, a cui si aggiunge un'articolata ricerca sonora che spazia dal field recording (campionatura di suoni " rubati" all'ambiente e alla quotidianità) al cantautorato italiano (Tenco, Ciampi, Modugno), fino alla manipolazione di tracce e melodie realizzata in tempo reale. Fondamentale è l'apertura all'eplorazione del contesto architettonico urbano (in questa residenza verranno esplorati i grandi spazi abbandonati di barriera di MIlano). Il tutto sostenuto da un attento studio della luce che, ispirandosi al Roland Barthes de " La camera chiara" , mira a " rivelare l'immagine" attraverso l'azione delle fonti luminose ibride se in un contesto urbano.
Un " rivelarsi" che non è soltanto pratico e performativo, ma anche simbolico ed emotivo, come il mostrarsi graduale allo sguardo dell'altro. Centrale è, infatti, il concetto di relazione, evocato sin dal titolo e declinato - seguendo le suggestione letterarie di Berger (" Da A a X" ) e Roland Barthes (" Frammenti di un discorso amoroso" ) - in tutte le sue forme: fisiche, spaziali, psicologiche e simboliche.
Danzatori, attori e musicisti, dunque, si muovono e interagiscono (fra loro e con il pubblico) delineando sulla scena quella dialettica di pieni e vuoti che è, in definitiva, la modalità con cui ognuno di noi si rapporta a se stesso, agli altri, allo spazio, al mondo.

ingresso con tessera Superbudda 5 euro

https://www.youtube.com/watch?v=t_axt8pstQ0


Dati Aggiornati al: Tue 16-04-2013 14:40:46

WikiEventi.it non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma.

Consultare sempre il sito web di riferimento.

 

effettua il login con facebook

Categoria: Musica e Spettacoli

Quando: Sabato 20-04-2013 alle 19:00
---> L'EVENTO SI È GIÀ CONCLUSO !!!

Dove: Superbudda

Prezzo: --

Link: Sito Web dell'evento

 

ALTRI EVENTI DI OGGI A TORINO